Politica
La candidatura di Andrea Agostini è ufficiale: "Sarà un percorso all'insegna dell'armonia e del dialogo, ma fatemi togliere qualche sassolino dalla scarpa"

Quindici giorni fa Andrea Agostini aveva annunciato l'eventualità di una sua candidatura alle prossime elezioni a Porto San Giorgio che si terranno l'11 giugno. Oggi, nel suo studio legale, è stato ufficializzato il tutto alla presenza dei sostenitori delle liste che l'hanno appoggiato: Fratelli D'Italia, Forza Italia, Rinascita Italiana e il Gruppo Civico Sangiorgese.

La candidatura di Andrea Agostini è ufficiale:

Agostini esordisce: "In questi giorni è stato fatto un ampio discorso sullo stato della Città, che in questi tempi sta soffrendo molto. La matrice che mi muove è proprio l'amore per Porto San Giorgio e soprattutto per i sangiorgesi. Vogliamo reagire sulla linea del sostegno e della rinascita. Oggi sciolgo le mie riserve e, forte del sostegno dei presenti, intrapendo questo percorso."
"La presentazione delle varie liste e del programma avverrà strada facendo, frutto di una campagna di ascolto e di confronto. Se nel 2008 avevamo trovato una città morta, quella che si presenta oggi è una città fantasma. Il nostro slancio sarà quello di rianimare Porto San Giorgio e ritrovare coesione, in linea con un'amministrazione trasparente."

Massimo Iacopini, di Forza Italia, ha confermato l'appoggio al candidato Sindaco: "Il nostro direttivo, dopo una fase di travaglio, ha deciso in maggioranza (oltre il 75%) di appoggiare la candidatura di Agostini. Un partito ha una disciplina interna e si procede, come avviene in democrazia, per maggioranza; se una minoranza non è d'accordo deve fare in modo di adattarsi e mi riferisco a Del Vecchio. Abbiamo notato una maturazione in Andrea ed è l'unica persona in grado di ribaltare la situazione."

 

17015165_10212564191485842_1598923321_o

 

Emanuele Morese, di Fratelli d'Italia, ha chiarito che "si giocherà per vincere e non c'è miglior capitano di Andrea per questa partita." Continua Morese "Basta con la politica fatta di personalismi, pensiamo ad una politica che affronti le tematiche e le questioni della Città. Per quanto riguarda la candidatura di Marinangeli, noi di Fratelli d'Italia abbiamo appreso la notizia a mezzo stampa e non eravamo minimamente stati informati. Il mio gruppo aveva chiesto un rinnovamento, ma le decisioni prese sono state tutto tranne che questo. Se devo scegliere sull'usato - ironizza Morese - vado sul sicuro. Agostini ha permesso a due forze politiche che non si parlavano da anni, Fratelli d'Italia e Forza Italia, di tornare alla riconcilizione. Siamo felicissimi e orgogliosi e vogliamo portare a casa la partita perché Porto San Giorgio ne ha bisogno"

 

16931095_10212564190405815_1909961449_o

 

Francesco Della Barca, di Rinascita Italiana, rimarca su una rivoluzione che deve partire da Porto San Giorgio per estendersi anche al paese: "Non c'è una rivalità con Fermo, noi siamo contrari alle Regioni e favorevoli invece a portare alla ribalta le Provincie."

 

16990518_10212564186565719_987608382_o

 

Paolo Moschini, del Gruppo Civico Sangiorgese, focalizza sul turismo "In questi anni avevamo raccolto oltre 100 mila presenze, oggi non c'è più nessuno a Porto San Giorgio. I negozi chiudono perché non è stato fatto nulla per incentivarli, manca ormai da anni una vera e propria programmazione turistica. Oggi Porto San Giorgio è una città morta e per noi civici il primo interlocutore che può risollevare la situazione è Andrea Agostini."

 

16930910_10212564185845701_2044796686_o

 

Agostini continua: "Le altre liste per noi non sono dei nemici. Petracci, Marinangeli, come il Movimento 5 Stelle, sono delle risorse con le quali vogliamo intraprendere un percorso di dialogo e di partecipazione. Voglio anche scusarmi con Del Vecchio che non mi ha mai contestato l'allontamento dalla Giunta. Non sono stato capace di capire un momento di difficoltà personale e ho sbagliato e sono sicuro che presto si unirà a noi."

"Ma voglio anche togliermi qualche sassolino dalla scarpa - chiarisce Agostini -. Sono stato accusato di aver fatto venti esposti contro l'attuale Amministrazione, quando invece sono soltanto due, ed è normale che un'opposizione faccia il suo lavoro. Mi auguro che anche il secondo vada bene per l'Amministrazione attuale. Ma soprattutto prima di andare in Procura, sono andato alla Repubblica a chiedere dei chiarimenti e invece di archiviare il caso, chi di dovere ha deciso di continuare e ha voluto vederci chiaro.
Quindi non è stato Andrea Agostini a denunciare qualcuno, gli esposti sono arrivati dalla Procura della Repubblica. "Il fatto non sussiste" a livello penale, ma a livello di Amministrazione bisogna spiegare perché sono stati fatti degli sconti a un privato. Inoltre per questo procedimento giudiziario era stato proposto alla Giunta un avvocato che difendesse tutti gli imputati, invece ognuno ha scelto il proprio. In questi caso chi paga è l'Ente e dunque i sangiorgesi."

"Voglio anche ricordare -continua Agostini- il procedimento edilizio a mio carico conclusosi anche in quel caso "perché il fatto non sussiste". Un procedimento rivolto non solo a mio carico ma anche a carico della mia famiglia. Questo fanno i grandi uomini? Questo fa l'omino di sinistra dal dolce stomaco che dimentica facilmente i soprusi fatti agli altri?"

Agostini rimarca "Esiste un modo di amministrare trasparente che non coincide con l'abusivismo. Il permesso per la pista di ghiaccio, per il tendone degli spettacoli invernali e per le bancarelle è arrivato esattamente il 31 dicembre, mentre tutte queste realtà avevano preso vita già da prima. E il Campo Sportivo Nord? Ci sono tre anni di ritardo nei lavori, lavori che i cittadini sangiorgesi stanno pagando. A tutto questo dovrebbe rispondere il "grande uomo", mentre io mi candido per cambiare tutto ciò, per stare in mezzo alla gente e con la gente di Porto San Giorgio."

Letture:3629
Data pubblicazione : 25/02/2017 16:27
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications