Politica
Porto San Giorgio. "Fare, investire, agevolare": ecco i tre punti chiave nel programma del settore commercio del candidato sindaco Marco Marinangeli

In vista delle elezioni amministrative che si terranno a giugno, il candindato sindaco Marco Marinageli si è epresso in merito alla situazione delle attività commerciali a Porto San Giorgio e ha presentato alcune proposte volte ad un miglioramento. La sua candidatura è appoggiata da Lega Nord e da due liste civiche, Insieme per Marinangeli e Noi sangiorgesi.

Porto San Giorgio.

"Fare, investire, agevolare: sono i tre verbi che coniugano il programma elettorale del settore commercio, ovvero il fulcro dell'economia sangiorgese che nell'ultimo ventennio ha vissuto una crisi senza freni, portando in città il numero di partite iva attive a 1645 al 31 gennaio", si legge nella nota.
"Vedere, seppure in una crisi generalizzata, vetrine della città vuote con i vari cartelli affittasi è avvilente. Occorre una scossa, che deve partire da chi amministra con il continuo coinvolgimento e la responsabilizzazione degli operatori , delle associazioni e dei cittadini per rendere di nuovo popolato il centro e ridare vigore alle periferie, ai poli commerciali di piazza Torino e viale Petrarca-via Ugo Foscolo.
Nulla e' compromesso perche' abbiamo degli elementi naturali che dobbiamo sfruttare e valorizzare come il mare, l'arenile, il patrimonio arboreo, la vivibilità ma occorre dinamismo, dialogo, scelte forti e decisive per un vero rilancio. Con i 140 mila euro del capitolo commercio e turismo del comune non andiamo da nessuna parte e la storia ce lo insegna, quindi è necessario realizzare una sorta di consorzio tra tutti gli operatori con lo scopo di gestire un programma di eventi innovativi, che sappiano attrarre soprattutto oltre la stagione primavera estate, quando il nostro commercio soffre.
Compito dell'assessorato, oltre che contribuire, sarà farsi carico di occupazione suolo pubblico, Siae e soprattutto investire nella promozione perché solo esportando il prodotto che verrà confezionato possiamo generare profitto per le nostre partite iva.
Investire significa anche pensare all'accoglienza e diversificarla per periodi e fasce di età (realizzazione di un ostello per la gioventù ad esempio nell'ex scuola di via Marsala, trasformare gli orti di via Marche in area per turismo all'aria aperta da sopporto agli 800 posti letto di alberghi e B&B).
Il ripopolamento della città dovrebbe avere come conseguenza la riqualificazione del commercio e l'arrivo di nuovi operatori, i quali potrebbero essere agevolati con sgravi per il periodo di start up o aiuti ai commercianti come la modulazione stagionale della Tosap..
All'amministrazione il compito di organizzare i servizi: parcheggi gratuiti nei festivi, individuazione di aree di parcheggio con collegamenti diretti sia per il centro che per la spiaggia con minibus ecologici, biciclette gratuite e di libero utilizzo con prenotazioni e individuazione attraverso una semplice app da smartphone e soprattutto una rinnovata segnaletica che dia visibilità ai servizi e raccordi il centro, il cuore storico e i poli periferici.

Letture:2328
Data pubblicazione : 04/04/2017 15:40
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications