Politica
Matteo Salvini in Piazza Matteotti a Porto San Giorgio a sostegno della candidatura di Marinangeli. Le sue parole: "Prima gli italiani, poi gli immigrati" FOTO E VIDEO

Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, è arrivato questa mattina a Porto San Giorgio per promuovere la candidatura a Sindaco della Città di Marco Marinangeli. Il leader del Carroccio farà poi tappa a Sant'Elpidio a Mare, Civitanova Marche, Corridonia e Tolentino. Informazione.tv, con il Direttore Iacopo Luzi, è andato sul posto per seguire l'evento.

Matteo Salvini in Piazza Matteotti a Porto San Giorgio a sostegno della candidatura di Marinangeli. Le sue parole:

"Prima l'Italia agli italiani" lo slogan di Matteo Salvini per questo appoggio alle campagne elettorali delle elezioni comunali in giro per l'Italia. Tra commercianti che devono fare salti mortali per pagare tutte le tasse e i cosiddetti vu cumprà che invece vendono senza rilasciare fatture e senza che nessuno gli dica niente. Anzi, per essere precisi, se qualcuno prova a dirgli qualcosa, si rischiano le bastonate.

In una piazza Matteotti piena, ma non pienissima come la prima volta di Salvini a Porto San Giorgio (anche per via della mattinata infrasettimanale), il comizio del leader del Carroccio è filato liscio senza intoppi né proteste, al contrario della scorsa volta, in cui la venuta di Salvini aveva causato disordini e manifestazioni contro da parte dei centri sociali locali.   

 

Con le forze dell'ordine a presidiare il tutto, anche con agenti in assetto antisommossa, Salvini ha ripetuto come un leitmotif i temi della sua propaganda che vede prima gli italiani e poi gli immigrati. Insomma: nulla di nuovo sotto il sole. 

Resta il sostegno di Salvini a favorl di Marco Marinangeli, candidato per la Lega, per le prossime elezioni comunali, facendo appello agli indecisi e ai delusi, i quali potranno fare affidamento sul suo partito, mentre gli altri partiti nicchiano e si dimenticano dei più bisognosi. 

 

Come riportato dall'ANSA Marche, davanti al palco dove Salvini ha tenuto il suo comizio è stato trovato del letame. Come si legge dalla notizie dell'agenzia stampa della Regione: "Letame per Salvini a Porto San Giorgio: la scorsa notte ignoti hanno sparso del letame di cavallo davanti al palco dove il leader della Lega Nord ha tenuto il suo primo comizio elettorale nelle Marche: l'azienda dei rifiuti ha poi rimosso il letame prima delle 6 del mattino, come si apprende dalla Questura di Ascoli Piceno."

 

18947227_10213390436621274_1636748193_o

 

18948929_10213390436581273_794293817_o

 

18948779_10213390380259865_533318077_o

 

18986493_10213390382259915_635928199_o

 

 

 

IL VIDEO CON ALCUNI SEGMENTI DEL DISCORSO DI SALVINI: 

Letture:5275
Data pubblicazione : 06/06/2017 10:52
Scritto da : Iacopo Luzi
Commenti dei lettori
5 commenti presenti
  • Giancarlo

    07-06-2017 14:20 - #5
    Il letame è solo goliardia, gente come salvini meriterebbe di peggio. Se oggi siamo uno stato unito(nonostante tante problematiche) dobbiamo ringraziare uomini come Garibaldi, alla faccia di chi non apprezza il Risorgimento, può sempre cambiare nazione.(spero il mio commento venga pubblicato).
  • REDAZIONE, NON ESAGERATE!

    07-06-2017 11:47 - #4
    Andiamo, non esagerate! avete risposto in maniera troppo difficile e complicata alla osservazione pacata, civile ed intelligente di Franco. Adesso non pretenderete mica che un povero seguace-elettore di Salvini faccia la improba fatica di LEGGERE PER INTERO e magari pure di CAPIRE e RICORDARE quello che la redazione scrive negli articoli a commento della notizia.... dopo la fatica fatta nel leggere forse le prime tre righe dell' articolo poi..
  • Franco

    06-06-2017 19:04 - #3
    Non avete parlato del letame sparso davanti al palco colpa degli incivili, sicuramente di estrema sinistra che hanno idee molto peggiori di Salvini, ma si sa Fidel Castro è un eroe, Tito anche, per non parlare di Garibaldi, tutti dittatori o tagliagole di cui la storia ha distorto le gesta e nascosto le malefatte
    Risposta
    Si, lo abbiamo fatto. E' riportato nel testo dell'articolo verso la fine. Unica cosa: non abbiamo dato rilevanza alla cosa, perché non inerente al comizio. Il direttore.
  • Paolo

    06-06-2017 13:51 - #2
    Vergognoso spiegamento di forze con relativo disagio provocato dal blocco del traffico su alcune vie del centro.Soldi pubblici spesi sicuramente male ad di la' di ogni ideologica politica .Un politico se apprezzato dalla gente non ha da temere nulla e per dare il buon esempio dovrebbe andare con la sua macchina e non con le auto blu tanto osteggiate dallo stesso politico,visto che gode di un lauto stipendio .
  • pino

    06-06-2017 13:08 - #1
    a fatigà quanno ce jete
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications