Politica
Elezioni a Porto San Giorgio, la promessa di Forza Italia: "Se vince Agostini via i T-Red nel primo consiglio comunale"

"Un patto tra Forza Italia e il Candidato Sindaco di Porto San Giorgio Andrea Agostini. Una volta vinte le elezioni, il primo atto che porteremo in Consiglio Comunale sarà relativo all'abolizione dei T-Red". E' questa la promessa della sezione sangiorgese di Forza Italia che, insieme a Fratelli d'Italia e ad alcune liste civiche, sostiene la candidatura a sindaco della città dell'ex primo cittadino Andrea Agostini.

Elezioni a Porto San Giorgio, la promessa di Forza Italia:

"Basta con le tassazioni aggiuntive e le vessazioni nei confronti dei cittadini tramite multe e sanzioni da codice della strada - continuano gli azzurri -. Azzeramento, dunque, come già previsto dal programma elettorale della nostra coalizione e del Candidato Sindaco Agostini, dei T-Red.

Forza Italia si impegna con i cittadini a far sì che il provvedimento contro i T-Red arrivi al primo Consiglio Comunale utile della prossima amministrazione. La nostra regione è ai primi posti per incassi da multe. Negli ultimi anni nelle Marche sono stati registrati incrementi anche del 75%. E' ora di dire basta a questa scellerata operazione di prelievo dei soldi dei cittadini. E nessuno si azzardi a dire che Forza Italia è contro il rispetto delle regole. Noi siamo sempre stati, siamo e sempre saremo per il rispetto della legge, delle norme, dei codici e del vivere civile, ma non possiamo più accettare la metodologia scellerata adottata da alcune amministrazioni, che consiste nell'utilizzare le sanzioni da codice della strada per fare cassa.

Porto San Giorgio, purtroppo, con l'amministrazione a guida PD ne è stata in questi ultimi anni un chiaro esempio. La città è balzata agli onori delle cronache, oltre che per autovelox e multe, anche per quei famigerati T-Red su due incroci cittadini che, oltre a sanzionare giustamente chi passa col rosso, castigano ignari automobilisti che superano anche di pochi centimetri le strisce bianche di arresto.

Tutto ciò è inaccettabile. Una città che dovrebbe vivere di turismo, commercio e accoglienza,è macchiata dalle scelte nefaste di un'Amministrazione Pd che, invece di aprirne le porte, ha costruito delle barriere invalicabili con dispositivi e multe che hanno bersagliato sia i sangiorgesi sia i turisti"

Letture:2245
Data pubblicazione : 09/06/2017 12:55
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications