Politica
Il segretario di Forza Italia di Fermo Maurizio Laurenzi si esprime sul caso ASITE: "Situazione critica e grave" Calcinaro intervenga

Il partito di Forza Italia Fermo alla luce di quanto emerso in questi giorni sulla stampa sul caso ASITE non può che prendere atto della situazione critica e grave che si è creata nella società partecipata, invita il socio (Sindaco) a intervenire con urgenza sul riassetto amministrativo gestionale individuando personalità di provata esperienza gestionale, in particolare oltre al nuovo Cda e Presidente una figura manager dirigenziale di alto profilo tecnico.

Il segretario di Forza Italia di Fermo Maurizio Laurenzi si esprime sul caso ASITE:

In merito alla transazione asja / asite una sola parola “ operazione scellerata “ a dir poco: noi fin da quando ce ne siamo accorti lo avevamo subito denunciato che era stata fatta un’operazione illegittima e grave alla società.

Ricordo la secretezza della stessa, senza alcun passaggio all’attenzione dei consiglieri comunali. Come si può transare un’importo di oltre 9 milioni di euro a sentenza definitiva? Le transazioni certo che si fanno ma quando ancora cè causa in corso fra le parti o no? Come si può ridare l’impianto di biogas alla stessa ditta Asja Ambiente senza nessuna procedura di gara pubblica?


Riportiamo quanto scritto nell’atto della Corte dei Conti Procura Generale dove si legge quanto ha rilevato: al di fuori certo di strumentalizzazioni politiche i provvedimenti giudiziali emessi hanno sancito, fino al secondo grado di giudizio la cessazione degli effetti del contratto di concessione stipulato nel 1999 a far data dal 25/10/2008 con il conseguente diritto dello FERMO ASITE srl ad acquisire gratuitamente l’impianto d trasformazione del biogas e la volturazione dei titoli amministrativi necessari per acquisire i proventi maturati al GSE ( Gestore di servizi elettrici )a partire dal 26/10/2008 (sentenza corte d’appello d’Ancona n. 547/2011).


La transazione è stata fatta subito dopo l’insediamento del nuovo cda in data 19/07/2012. 

Il nuovo cda si è insediato a fine novembre 2011.(amministrazione Brambatti). Infine due aspetti non secondari sulla gestione dell’asite : attenzione a quando parliamo di bilanci in positivo: il comune di Fermo ha aumentato il canone dai vecchi 2.200,00 euro a 5 milioni annui (amministrazione Brambatti) inoltre incassi per diversi milioni di euro ci sono stati con l’abbancamento di rifiuti fuori dalla provincia di Fermo. Con questi numeri non si può che non avere bilanci positivi.

Certamente oggi possiamo dire di aver avuto ragione di esserci preoccupati e di farlo subito presente appena venuti a conoscenza vista che non era di dominio pubblico di quella scelta pessima fatta dall’asite.
In conclusione il partito di forza italia fermo chiede e sollecita il socio unico (Sindaco) a:

  • rinnovare in tempi brevi il cda e il presidente ;
  • ma soprattutto a rivedere immediatamente gli accordi della transazione con Asja Ambienteper gli importi maturati e l’impianto di biogas.
Letture:1189
Data pubblicazione : 02/08/2017 15:33
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications