Politica
Porto Sant'Elpidio. Questione bonifica ex FIM. Dalla giunta alle opposizioni: tutte le decisioni, le risposte e le polemiche

Riguardo le sorti dell'ex FIM di Porto Sant'Elpidio, ieri, 29 agosto, è stato approvata in via definitiva la Conferenza dei Servizi in merito al progetto di bonifica del litorale che prevede 6 stralci entro 18 mesi per un ammontare complessivo di 7,5 milioni di euro.

Porto Sant'Elpidio. Questione bonifica ex FIM. Dalla giunta alle opposizioni: tutte le decisioni, le risposte e le polemiche

Ha spiegato il Sindaco di Porto Sant'Elpidio Nazareno Franchellicci che i sei stralci sono una novità e che "a questi vanno aggiunti i lavori di bonifica del litorale, con l'eliminazione del crostone che si trova di fronte alla Fim. Lavori da 150 mila euro e che non supereranno i due mesi".

Il cronoprogramma della bonifica sarà di 18 mesi per l'Ecoelpidiense, la ditta incaricata dalla FIM Spa e si partirà "prima dalla spiaggia e poi i lavori interni all'area".

Si è dibattuto poi un altro importante aspetto: quello di poter prevedere, una volta svincolate le aree, l'urbanizzazione pezzo per pezzo, e la giunta, con gli addetti ai lavori, si riunirà tra una settimana, massimo dieci giorni, per definirne il percorso.

 

franchellucci_ex_fim

Il Sindaco Nazareno Franchellucci presso l'area ex FIM (foto credit Youtube)

 

A tal riguardo, ossia la ricostruzione, si inserisce la replica del Movimento 5 Stelle cittadino, che dichiara, come gruppo che liberamente ha seguito la Conferenza, che vigileranno affinchè non venga deposto un solo mattone fin quando la bonifica non sarà ultimata.

"Abbiamo rilevato" – dichiarano i pentastellati – "le perplessità e le contrarietà della Provincia di Fermo e dell'ARPAM alla richiesta di restituzione degli usi legittimi da completare per stralci. Nello specifico la proprietà ha chiesto di rendere edificabile fin da subito ogni singolo stralcio interessato dalla bonifica, ma su questo punto la Provincia e l'ARPAM hanno espresso parere contrario."

Su questa linea il Movimento 5 Stelle si schiera con Arpam e Provincia di Fermo: "Come 5 stelle oltre ad essere contrari ad un progetto urbanistico che prevede altezze di edificazione levatissime con un impatto devastante, saremo vigili affinchè non venga messo un mattone finchè la bonifica non sarà conclusa nella sua interezza."

 

5stelllepse

                                                                                       

Tali contrarietà hanno portato a fissare per la settimana prossima un'ulteriore Conferenza di Servizi per discutere degli approfindimenti.

 

Di parere contrario alle decisioni della Conferenza dei Servizi anche il gruppo Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.


Il coordinatore provinciale Giorgio Marcotulli sposta prima la questione sull'aspetto dell'ordine interno - esterno, ossia spiaggia-non spiaggia, e dice:


"Assurde le parole del Sindaco, non è assolutamente normale ne scontato che il primo intervento di bonifica debba interessare la parte esterna (spiaggia) e poi la parte interna alla FIM, hanno un iter separato e nessun tipo di lavorazione che li colleghi, il Sindaco smetta di fare l'avvocato difensore della FIM SpA e pensi alla tutela degli interessi e della salute dei cittadini."

 

Torna indietro nel tempo Marcotulli ricordando che:

"De Angelis (Ecolpidiense) ricorda giustamente che sono passati 6 anni da quando i lavori si sono fermati, ma non ci dimentichiamo che già 4 anni fa lui stesso a mezzo conferenza stampa dava per imminente la ripresa e l'ultimazione dei lavori di bonifica e siamo certi che non sono partiti per colpa loro.
Il progetto di bonifica dell'area interna è stato approvato ad agosto 2016, i lavori potevano e dovevano partire appena prodotta giusta polizza fideiussoria a garanzia dei lavori e adesso, dopo che il Sindaco nelle scorse settimane ci ha svenduto nell'accordo di programma urbanistico siglato in provincia, i cui dettagli ancora non sono stati resi noti, oggi arriva la beffa sulla bonifica."

 

E infine tocca il nervo scoperto dell'urbanizzazione:

 

"Una nuova conferenza dei servizi, che cade appunto solo dopo quella per l'accordo di programma urbanistico, mascherata sulle esigenze di bonifica della spiaggia ma che nasconde l'intenzione della FIM SpA di arrivare a ottenere autorizzazione a procedere con una bonifica a stralci funzionali, che gli consenta di avviare i lavori di costruzione prima del completamento dell'intera bonifica."

 

Mettendo anche in dubbio quanto pronosticato sulla questione economica:

 

"Vero che la norma consente una polizza fideiussoria massima pari al 50% dei lavori ma non dobbiamo dimenticarci che il progetto complessivo è arrivato a oltre 14 milioni quindi auspicabile che la base per il calcolo delle garanzie sia sull'intera somma e non sui 6-7 milioni di lavori residui. Ritengo ammissibile e accettabile l'eventuale richiesta di avvio dei lavori di urbanizzazione delle aree ma è inaccettabile la richiesta di collaudo parziale delle aree per avviare edificazioni e alienazioni."

La questione che rimane aperta al momento è la stessa della campagna elettorale: quanto si sta effettivamente facendo o quanto è solo slogan?

 

Si attende la risposta del Sindaco di Porto Sant'Elpidio Nazareno Franchellucci.

 

                              

 

 

giorgio_marcotulli

                  Giorgio Marcotulli coordinatore Provinciale Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale

 

Letture:1862
Data pubblicazione : 30/08/2017 18:08
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications