Politica
-2 mesi alle elezioni politiche, dentro i collegi delle Marche: alla Camera Fermano diviso in due per la quota di seggi assegnati col maggioritario

Mancano ormai poco meno di due mesi alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo che rinnoveranno la composizione delle assemblee elettive nazionali, la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica.

-2 mesi alle elezioni politiche, dentro i collegi delle Marche: alla Camera Fermano diviso in due per la quota di seggi assegnati col maggioritario
I sei collegi uninominali delle Marche per l'elezione dei deputati

La consultazione verrà regolata dalla nuova legge elettorale approvata un paio di mesi fa dal Parlamento, la 165/2017 (c.d. Rosatellum), che ha introdotto un sistema misto (proporzionale e maggioritario) che si rifà, nella sua ispirazione di fondo, al Mattarellum, la legge che porta il nome dell'attuale Presidente della Repubblica e che disciplinò lo svolgimento di tre elezioni politiche (1994, 1996 e 2001).


Il sistema varato dal Rosatellum prevede l'assegnazione di circa due terzi dei seggi in entrambi i rami del Parlamento con un sistema proporzionale in collegi plurinominali e del restante terzo con il maggioritario in collegi uninominali. Nei primi conteranno i voti ricevuti da ogni lista e ogni partito o coalizione eleggerà un numero di parlamentari proporzionale ai voti ottenuti: fondamentale per aumentare le proprie chance di essere eletti sarà il posto all'interno del listino bloccato definito nell'ambito delle contrattazioni tra i partiti. Nei collegi uninominali, invece, il candidato eletto sarà quello che prenderà almeno un voto in più degli altri.

 

Le Marche eleggeranno come in passato 24 parlamentari (16 deputati e 8 senatori). A cambiare è però la composizione dei collegi, definita dal decreto legislativo 189/2017 con cui il Parlamento ha per l'appunto concesso la delega al governo a legiferare sulla determinazione dei collegi elettorali in attuazione dell'articolo 3 del Rosatellum.


Dei sedici deputati marchigiani, sei verranno eletti nei collegi uninominali e dieci nei collegi plurinominali. Scendiamo maggiormente nel dettaglio. I sei collegi uninominali portano il nome del proprio comune più popoloso: collegio 1 (Ascoli Piceno), collegio 2 (Civitanova Marche), collegio 3 (Macerata), collegio 4 (Ancona), collegio 5 (Fano), collegio 6 (Pesaro).


I 40 comuni del Fermano sono stati divisi nei primi due collegi. 24 comuni (Altidona, Amandola, Belmonte Piceno, Campofilone, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Monsampietro Morico, Monte Giberto, Monte Rinaldo, Monte Vidon Combatte, Montefalcone Appennino, Montefortino, Monteleone, Montelparo, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Ortezzano, Pedaso, Petritoli, Ponzano di Fermo, Santa Vittoria e Smerillo), cioè tutti quelli della Valdaso più una parte di quelli affacciati sull'Ete e sul Tenna, sono stati inseriti nel collegio 1 insieme alle 33 realtà della Provincia di Ascoli Piceno, mentre gli altri 16 comuni del Fermano, tra cui il capoluogo (Falerone, Fermo, Francavilla d'Ete, Massa Fermana, Montappone, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Corrado, Montegiorgio, Montegranaro, Porto San Giorgio, Porto Sant'Elpidio, Rapagnano, Sant'Elpidio a Mare, Servigliano, Torre San Patrizio) rientrano nel collegio 2, quello che fa riferimento a Civitanova Marche e che comprende anche alcuni comuni del basso maceratese estendendosi a nord fino a Porto Recanati e Loreto.


I collegi plurinominali, determinati per accorpamento dei singoli collegi uninominali, saranno invece due: in questo caso tutto il Fermano sarà unito nel primo collegio, quello che accorpa sostanzialmente le Marche del Sud, insieme all'Ascolano e ai comuni del collegio uninominale 3 (che comprende la grande maggioranza del Maceratese e tre comuni dell'Anconetano: Castelfidardo, Osimo e Filottrano), mentre l'altro collegio plurinominale unisce i collegi uninominali 4, 5 e 6 e sarà quindi il collegio delle Marche del Nord.

 

La mappa dei collegi plurinominali marchigiani per l'elezione della Camera dei Deputati

 Collegi_plurinominali_Camera

 

Passando invece all'assemblea di Palazzo Madama, degli otto senatori marchigiani tre verranno eletti nei collegi uninominali e gli altri cinque nell'unico collegio plurinominale che accorperà l'intero territorio regionale.
Diversamente da quanto si è visto accadere per la Camera, al Senato l'intero territorio del Fermano è accorpato nel collegio uninominale 3, che fa a capo ad Ascoli, insieme a tutti i comuni del Piceno e ad alcuni del basso maceratese.
Gli altri due collegi uninominali faranno invece riferimento rispettivamente a Pesaro e ad Ancona.

 

Ora non resta che rimanere a vedere chi saranno i candidati dei diversi partiti nei vari collegi, in particolare in quelli che comprendono i comuni del Fermano: le riserve verranno sciolte entro fine gennaio, termine ultimo per la presentazione ufficiale della candidature.

 

I tre collegi uninominali delle Marche per l'elezione dei senatori

Collegi_uninominali_Senato

Letture:9146
Data pubblicazione : 06/01/2018 16:33
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications