Politica
Centrodestra, la quiete dopo la tempesta? I vertici regionali dei partiti della coalizione depositano insieme le liste per le elezioni. LEGGI I NOMI DEI CANDIDATI NEL FERMANO

Si sono presentati tutti insieme, come a voler lanciare un segnale di unità al proprio elettorato dopo le ultime, convulse ore che hanno riguardato in primis Forza Italia e di riflesso gli altri partiti del centrodestra.

Centrodestra, la quiete dopo la tempesta? I vertici regionali dei partiti della coalizione depositano insieme le liste per le elezioni. LEGGI I NOMI DEI CANDIDATI NEL FERMANO
Ph credits: ansa.it

I vertici regionali dei tre “azionisti di maggiornanza” della coalizione hanno depositato quest'oggi le liste per le elezioni politiche presso la Corte d'Appello di Ancona: per Forza Italia erano presenti il vicepresidente della Camera dei Deputati Simone Baldelli, il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, il responsabile per gli enti locali Marcello Fiori, la coordinatrice provinciale del Fermano e capogruppo in consiglio regionale Jessica Marcozzi, il sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti e il consigliere comunale di Ancona Daniele Berardinelli. Fratelli d'Italia era invece rappresentata dal coordinatore regionale Carlo Ciccioli e dalla consigliera regionale Elena Lombardi, mentre per la Lega Nord c'era il neo coordinatore regionale, il senatore Paolo Arrigoni.

 

Centrodestra marchigiano che era reduce da un weekend di fuoco. Come noto, la scelta di Forza Italia di puntare sull'ormai ex direttore di QN - Resto del Carlino Andrea Cangini nel ruolo di capolista nel collegio plurinominale delle Marche al Senato, estromettendo quindi dalla corsa il coordinatore regionale Remigio Ceroni, ha portato ad un terremoto nella direzione regionale del partito, con le dimissioni dello stesso sindaco di Rapagnano, della vice coordinatrice Barbara Cacciolari, del sindaco di Falconara Goffredo Brandoni e del capogruppo consigliare di Fermo Alessandro Bargoni, contrari all'eccessivo inserimento dei cosiddetti “paracadutati” all'interno delle liste forziste.

 

Alla fine, però, seppur a fatica la quadra è stata trovata e la coalizione ha presentato oggi le proprie candidature. Brinda il Carroccio, che tra Camera e Senato si porta a casa quattro delle nove candidature nei collegi uninominali regionali (tre per Forza Italia e due per Fratelli d'Italia).

 

Restringendo l'analisi ai collegi del Fermano e partendo dalla Camera dei Deputati, il prescelto per l'uninominale Marche 1 – Ascoli, che comprende tutta la provincia di Ascoli e 24 comuni di quella di Fermo, sarà il presidente del consiglio comunale del capoluogo piceno Marco Fioravanti, esponente di Fratelli d'Italia. Fioravanti se la dovrà quindi vedere con Antimo Di Francesco, capogruppo Pd a San Benedetto del Tronto, e con l'avvocato ascolano Roberto Cataldi, rappresentante del Movimento 5 Stelle.

 

Per quanto riguarda il collegio uninominale Marche 2, quello di Fermo e Civitanova, il candidato del centrodestra sarà invece il 55enne leghista Giuseppe Cognigni, assessore alla sicurezza della giunta Ciarapica a Civitanova Marche. Per lui si profila un “derby” con l'altra esponente civitanovese, la grillina Mirella Emiliozzi, e con il deputato uscente del Pd, l'elpidiense Paolo Petrini.

 

Al Senato, invece, il candidato per il collegio uninominale Marche 3 (Ascoli – Fermo – Civitanova) sarà un rappresentante del Fermano, la forzista Graziella Ciriaci, imprenditrice ortezzanese, che si dovrà confrontare con il sambenedettese pentastellato Giorgio Fede e con Emanuela Di Cintio, segretaria comunale dem a Spinetoli.

 

Passando invece ai candidati fermani nei listini bloccati dei vari partiti , Forza Italia schiera come capolista nel collegio Marche 1 della Camera (Marche del sud) il deputato uscente Simone Baldelli, romano che dal 2010 ha la cittadinanza onoraria di Porto San Giorgio, città che ha frequentato sin da giovanissimo e al quale lo legano ricordi e amicizie.

 

Nel collegio plurinominale del Senato, invece, subito dietro al capolista Cangini, spunta il nome della coordinatrice provinciale Jessica Marcozzi.

 

Sempre nel medesimo collegio la Lega Nord presenta invece il veregrense Mauro Lucentini, storico speaker della Sutor e coordinatore provinciale del partito, al secondo posto del listino bloccato dietro all'ascolana Giorgia Latini, mentre Fratelli d'Italia ha inserito in terza posizione Andrea Putzu, dirigente nazionale ed ex candidato sindaco a Porto Sant'Elpidio nel 2013.

 

Letture:3857
Data pubblicazione : 29/01/2018 16:47
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications