Politica
"Gli interessi a Porto San Giorgio? Sempre più in mano del PD": Agostini sull'epilogo del capitolo "quote rosa"

"E’ questo l’esito della farsa politica iniziata in campagna elettorale con promesse di assessorati e consacrata con il decreto sindacale del 29/6/17 n.7. Un decreto che viola, numeri alla mano nella composizione della giunta comunale, la legge Delrio sulla parità di genere." il consigliere di minoranza di Porto San Giorgio Andrea Agostini commenta l'entrata della nuova assessora nella giunta sangiorgese e l'uscita dall'Amministrazione Comunale di Giampiero Marcattili.

"Dopo 8 mesi passati sotto la spada di Damocle della giustizia amministrativa a cercare una donna con un bando pubblico di selezione disatteso dallo stesso Sindaco che lo aveva indetto, questi con decreto n. 4 del 2/3/18 chiede l’harakiri politico dell’uomo nel quale tutti riponevamo la speranza di rilancio del commercio cittadino.

Problema creato dal Sindaco, andava risolto da questi e dal suo partito con assunzione di responsabilità, quindi la revoca da parte del primo cittadino di un assessore PD.

Invece no.

Meglio far dimettere dalla giunta una parte civica della nostra cittadina, un’intera lista che con i suoi elettori, portati i voti necessari alla vittoria, aveva perso ogni utilità.

Certo la delega passa ad un civico di altra estrazione, ma se per 6 anni questi, pure che commerciante, non è stato considerato una risorsa per la politica commerciale, si comprende come la quadra di giunta sia meramente un calcolo politico utile al PD, che addirittura esce rafforzato sommando agli interessi urbanistici, i danari dei lavori pubblici.

Resta infine la scarsa considerazione delle donne.

Il bando non indicava quale incarico fosse da ricoprire e quindi non si chiedeva alcuna competenza, se non la fiducia del sindaco.

Ironia della sorte, la scelta cade su un tecnico per un ruolo tecnico, quando per l’intero anno c’è più nulla da fare visto che il bilancio è già depositato agli atti.

Bella fiducia.

Ringraziamo l’ex assessore Marcattili per l’impegno.

Auguriamo al neo assessore Varlotta buon lavoro.

La invitiamo, come già facemmo inutilmente alla nomina del poi sfiduciato dr. Bisonni, a chiedere e ottenere dal Sindaco la gestione delle società partecipate, perno strategico della politica finanziaria comunale.

Ma forse, oggi come allora, sulle “energie”, luce e gas, gli interessi sono tali che non c’è fiducia che tenga."

Letture:899
Data pubblicazione : 04/03/2018 12:52
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications