Politica
Fermo. Variante al Prg a San Michele Terra, tassa di soggiorno e Asite: le perplessità dei Cinque Stelle dopo il consiglio comunale di ieri

Un Consiglio Comunale infinito e fitto di punti importanti. Un Consiglio Comunale che ha visto la presenza tra il pubblico della neo eletta portavoce M5S alla Camera Mirella Emiliozzi, a testimonianza della vicinanza al territorio fermano e ai nostri Consiglieri comunali. Tre le cose che più ci hanno trovato contrari: la variante al Piano regolatore in località San Michele terra, la Tassa di Soggiorno e il programma di investimento dell'Asite". Comincia così l'analisi dei due consiglieri pentastellati di Fermo, Marco Mochi e Mirko Temperini, sulla seduta di ieri del consiglio comunale del capoluogo.

Fermo. Variante al Prg a San Michele Terra, tassa di soggiorno e Asite: le perplessità dei Cinque Stelle dopo il consiglio comunale di ieri

"In merito alla tassa di soggiorno - scrivono i due - ci siamo già espressi e abbiamo già detto della nostra contrarietà e spiegato come non sia il momento giusto, visto il recente terremoto.
Il tentativo del M5S è stato di limitare l'effetto di questa nuova tassa, ad esempio su chi viene nel nostro territorio per cure mediche e sui loro accompagnatori, proponendo un emendamento accettato dal Consiglio".


"La contrarietà alla variante del piano regolatore - proseguono i consiglieri pentastellati - è invece frutto di dubbi che il Consiglio non ha chiarito riguardo all'opportunità di un simile sviluppo. Delle 290 unità abitative in più proprio non vediamo la necessità e non accettiamo che la spiegazione sia evitare ricorsi.
Se il Piano regolatore del 2006 prevedeva una città da 70mila abitanti è da considerarsi inapplicabile e fuorviante e non può continuare ad essere utilizzato come guida anche per questa amministrazione: ci indigna quindi la mancanza di progettualità in campo urbanistico da parte della Giunta, che segue le richieste di pochi cittadini e le possibili condanne giudiziarie".


"Ultimo punto, ma non meno importante, l'assunzione di un mutuo economicamente rilevante per Asite per l'acquisto di nuovi mezzi da destinare anche alla raccolta dei rifiuti in luogo di quelli fino ad ora noleggiati -concludono Mochi e Temperini -. Se da un lato la scelta appare sensata, dall'altro abbiamo contestato il fatto che senza un piano definitivo di raccolta differenziata non ha senso spingersi ad acquistare tutti i mezzi e l'opzione del noleggio appare ancora la più opportuna, almeno per una parte, ma la maggioranza non ha voluto scorporare quei mezzi dal totale previsto in acquisto e posticiparne quindi l'acquisizione".

Letture:1557
Data pubblicazione : 17/03/2018 15:53
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • paolo

    18-03-2018 11:05 - #2
    aooo'!!!! ditele le cose che scrivo..ribadisco tutto...l asite invece di sperperare denaro pubblico dovrebbe assumere quelle persone sfruttate e sottopagate che stanno a controllare le isole ecologiche...se lo dico e'perche'lo so...
  • Paolo

    17-03-2018 17:50 - #1
    Con i soldi x gli automezzi potevano assumere anche part-time o stagionali quei signori che fanno i controllori alle isole ecologiche... invece che tenerli a due soldi...fate meno spese inutili!!!!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications