Politica
Giuliana Nerla non si ricandida, "Montegiorgio in Movimento" rinuncia alle elezioni comunali

Si va definendo sempre più il quadro dei partecipanti alle elezioni comunali di Montegiorgio.

C'era attesa per capire cosa sarebbe successo alla sinistra del Pd e oggi, a poche ore dalla scadenza del termine per la presentazione delle liste, previsto per sabato 12, il quadro è finalmente chiaro: “Montegiorgio in Movimento”, la lista che cinque anni fa sostenne la candidatura a sindaco di Giuliana Nerla conquistando il 19,7% dei voti, non parteciperà alla tornata elettorale del 10 giugno.

Giuliana Nerla non si ricandida,

Ad annunciarlo è stata la stessa Nerla: “Da più di un anno ho deciso e condiviso con "Montegiorgio In Movimento", gruppo che cinque anni fa mi ha sostenuta per la carica di sindaco, di non ricandidarmi – spiega -. Il mio lavoro, infatti (segretario comunale attualmente presso i Comuni di Francavilla D'Ete, Montefortino e Montemonaco, ndr) è difficilmente conciliabile con l'attività consiliare. Se “Montegiorgio in Movimento” avesse preso parte alla competizione elettorale, l'avrei sostenuto con forza. Alla luce del percorso fatto, illustrato dal suo esponente Alessandro Fortuna, non è assolutamente mia intenzione schierarmi con uno dei candidati sindaci in campo”.

 

“Cinque anni fa abbiamo avviato un percorso di alternativa al centrodestra e al Partito Democratico montegiorgesi – ricorda lo stesso Fortuna - e i fatti ci hanno dato ragione poiché in consiglio comunale i consiglieri di maggioranza e i due consiglieri di opposizione del PD hanno spesso assecondato, pur con dei distinguo su questioni secondarie, le scelte di fondo e gli orientamenti della giunta in carica (sanità, polo scolastico ecc.). Coscienti del nostro ruolo, abbiamo avviato un ragionamento su come dare continuità al lavoro di cinque anni e, dopo vari confronti e una lunga riflessione, abbiamo ritenuto di non prendere parte alla competizione elettorale”.

 

La mancata partecipazione alle elezioni comunali non significa però la fine del progetto politico di “Montegiorgio in Movimento”: “Continueremo a lavorare perché “Montegiorgio in Movimento”, non essendo un partito ma un’organizzazione civica, non esaurisce il proprio ruolo nella competizione elettorale – continua Fortuna -. Il nostro giudizio sugli schieramenti in campo è fortemente negativo: da un lato un centrodestra uscente il cui “non fare” è sotto gli occhi di tutti, dall’altro un Partito Democratico che, dovendo rispondere a capibastone di partito e a politiche nazionali scellerate, riduce i sindaci a meri esecutori di ordini calati dell'alto. Nonostante pressioni più o meno dirette e più o meno convenzionali sul nostro movimento, tutte rispedite al mittente, resteremo autonomi ed equidistanti e valuteremo di volta in volta l’operato di chi andrà a governare. Continueremo a lavorare per un progetto politico di alternativa che, a partire dai piccoli comuni, richieda l’impegno di tutti coloro che pensano realmente ad un cambiamento dal basso”.

Letture:1989
Data pubblicazione : 10/05/2018 21:42
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications