Politica
Porto Sant'Elpidio. Ieri sera la cena Forza Italia tra i candidati. Marcotulli lancia le prime 10 azioni da realizzare in 100 giorni
Una cena con i componenti della lista, amici e simpatizzanti di Forza Italia per avviare l'ultimo mese di campagna elettorale. Il candidato sindaco del centrodestra Giorgio Marcotulli ha partecipato ieri sera ad una conviviale con il partito guidato a Porto Sant'Elpidio da Fausto Mangiaterra e da Enzo Farina. Un momento di aggregazione molto partecipato, ma soprattutto l'occasione per entrare nel programma di governo che la coalizione si impegna a concretizzare una volta alla guida della prossima amministrazione comunale. Tutti presenti i 16 candidati azzurri: oltre ai già citati Mangiaterra e Farina, sono Ana Isabel Bargallò Deodato, Eleonora Campoli, Edoardo Capodarca, Angelina Caputo, Michele Chierchia, Giovanni Ciaffaroni, Nenad Dolic, Sonia Granatelli, Ivano Lupi, Fausto Mangiaterra, Daniela Mataloni, Massimo Morelli, Cinzia Natali, Albertina Ottaviani e Fabio Rossi.
Porto Sant'Elpidio. Ieri sera la cena Forza Italia tra i candidati. Marcotulli lancia le prime 10 azioni da realizzare in 100 giorni
In particolare, Marcotulli si è soffermato sulle 10 cose in 100 giorni inserite nel programma.
"Siamo tutti consapevoli della necessità di affrontare problemi seri e complessi, che richiedono risposte articolate e di medio-lungo termine. Sarebbe demagogico raccontare ai concittadini che questioni difficili possano avere soluzioni istantanee. Allo stesso tempo, però, sentiamo la necessità di prendere da subito degli impegni concreti, piccole grandi cose da realizzare nel breve periodo, nelle possibilità di un'amministrazione che entrerà in carica ad estate iniziata. I programmi elettorali dicono tanto, parlano al futuro, ma dimenticano sempre il quando. Oltre a mettere la faccia e le idee, noi vogliamo mettere anche i tempi, su temi che riguardano tutti. Sicurezza, difesa, equilibrio nel rapporto coi privati, lavoro, turismo, commercio, scuole, spese da abbattere, ecco alcune cose da fare appena eletti".
"Le 10 cose partono dalla sicurezza, con un impegno per l'allontanamento dei presidi di nomadi nel territorio comunale ed un provvedimento di sostegno alla legittima difesa, con una delibera con cui il Comune darà disponibilità a compartecipare alle spese legali dei cittadini qualora si trovino accusati di eccesso colposo di difesa. Secondo punto, l'impegno ad avviare procedure per tentare una rinegoziazione degli accordi riguardanti l'ex Fim, la compravendita dell'ex cineteatro Gigli e l'area ex Ligmar. Terzo tema, il rimborso alle famiglie di una percentuale del 30% sul costo per le colonie estive 2018. Quarto, il taxi sociale per gli anziani, con un implemento di servizi di trasporto per le esigenze della terza e quarta età. Si pensa anche ad interventi di manutenzione ed imbiancatura dei plessi scolastici bisognosi di interventi, con l'aiuto del volontariato. Altro provvedimento da adottare nei primi 100 giorni, l'introduzione di regole più stringenti per i cittadini extracomunitari, con l'obbligo di fornire, per accedere alle case popolari, certificazione dello stato patrimoniale dai Paesi d'origine. Settimo impegno, installare un impianto fotovoltaico al cimitero, per abbattere i costi delle utenze e azzerare quindi la spesa per le lampade votive. Questioni complesse come il lavoro, il turismo ed il commercio non possono essere migliorate in appena 100 giorni. Quello che il centrodestra farà ed ha inserito ai punti 8 e 9, è istituire un tavolo permanente per le politiche del lavoro, con associazioni di categoria e forze sindacali, ed un tavolo sul turismo ed il commercio con organizzazioni di settore, operatori e balneari, per concertare strategie condivise di rilancio dei rispettivi settori. Decimo ed ultimo punto, avvio della fase zero della riqualificazione di Villa Murri e Villa Baruchello, con la sstemazione dei parchi, il ripristino dei percorsi ghiaiosi e la rifioritura."
Letture:969
Data pubblicazione : 15/05/2018 15:52
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications