Politica
Marcotulli incontra gli altri candidati, in corso le trattative per il ballottaggio: nelle prossime ore la soluzione del rebus. "L'unica possibilità è creare un'alternativa al Pd"

Archiviato il primo turno delle elezioni comunali, a Porto Sant'Elpidio sono ora in corso le manovre in vista del ballottaggio del prossimo 24 giugno.

Particolarmente attivo Giorgio Marcotulli che, dovendo recuperare un gap di quasi 2200 voti nei confronti di Nazareno Franchellucci, sta cercando di riunire attorno a sé tutte le forze alternative al sindaco uscente e al Partito Democratico.

Marcotulli incontra gli altri candidati, in corso le trattative per il ballottaggio: nelle prossime ore la soluzione del rebus.

Come anticipato lunedì mattina ai microfoni di Radio Fermo Uno, Marcotulli sta dialogando con tutte le forze in campo democraticamente votate dai cittadini elpidiensi. Ieri il leader del centrodestra ha incontrato i tre candidati sindaci rimasti fuori dal ballottaggio, Alessandro Felicioni, Moira Vallati e Francesco Pacini, incontri che continuano anche nella mattinata di oggi e che nel giro delle prossime ore dovrebbero portare a conclusioni definitive, in un senso o nell'altro: possibile anche una “conferenza stampa lampo” per annunciare agli organi di informazione i risultati di questi colloqui. A rivelarlo lo stesso Giorgio Marcotulli: “Stiamo ragionando su quelle questioni che possano contribuire a creare le condizioni affinché l'elettorato vada a votare – spiega il candidato del centrodestra – di forma ancora non si parla”.

 

C'è attesa in particolare per capire se verrà raggiunta un'intesa con Felicioni e se con il candidato civico si possa arrivare addirittura a un apparentamento. Da questo punto di vista il messaggio di Marcotulli al commercialista è chiarissimo: “Alessandro è una persona intelligente e sono convinto che si renda conto che l'unica soluzione possibile sia creare qualcosa di alternativo al Pd, che ha ampiamente dimostrato di fare politica solo per i suoi interessi – spiega -. Detto questo, la nostra proposta domenica è arrivata seconda e ha quindi dimostrato di valere più di quella di Felicioni: se vuole si metta nelle condizioni di darci una mano, riconoscendo che di fatto la linea politica da lui scelta al primo turno non l'ha premiato. Dobbiamo renderci conto che qui non vince e non perde nessuno, ma se si perde perdiamo tutti: ognuno di noi, quindi, deve fare coscientemente un passo indietro su alcune posizioni per fare un passo avanti nell'interesse della collettività: cerchiamo di essere ragionevoli, ne va del futuro della città”.

 

Nella tela che sta cercando di tessere Marcotulli ci sarebbe spazio anche per un'intesa con i Cinque Stelle: in questo caso, naturalmente, ogni apparentamento formale è escluso a priori, ma il candidato del centrodestra ha mostrato la propria disponibilità a dialogare di tematiche care al Movimento, in particolare partecipazione e trasparenza: “Loro ovviamente saranno all'opposizione e decideranno sull'operato di chi amministrerà – spiega Marcotulli – ma non nego la mia disponibilità a coinvolgerli nelle commissioni, che devono tornare ad avere un ruolo fondamentale di proposta e impulso al consiglio e non essere utilizzate per mere questioni di consultazione finale come accaduto negli ultimi cinque anni”.

 

Dialogo che va avanti anche con il candidato di Casapound Francesco Pacini, che pure nel confronto al Teatro delle Api aveva espresso la sua intenzione di ragionare ad accordi in vista del ballottaggio solo con Felicioni: “Pacini è un'altra persona che va coinvolta perché rappresenta una parte dell'elettorato – chiude Marcotulli -. Ci stiamo comportando come abbiamo sempre detto, cioè cercando il dialogo con chi è stato democraticamente votato: tutti ad eccezione del Pd, che in questi anni ha ampiamente dimostrato che i suoi obiettivi non coincidono con il bene della città”.

 

Letture:12140
Data pubblicazione : 13/06/2018 11:39
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications