Politica
Porto Sant'Elpidio, ecco il nuovo consiglio comunale: dominio Pd (sei seggi), resta fuori Forza Italia. LEGGI TUTTI I NOMI

Nella sfida tra continuità e cambiamento gli elettori di Porto Sant'Elpidio hanno scelto la prima: Nazareno Franchellucci ha avuto la meglio su Giorgio Marcotulli nel ballottaggio e si prepara quindi a guidare la città per altri cinque anni.

Porto Sant'Elpidio, ecco il nuovo consiglio comunale: dominio Pd (sei seggi), resta fuori Forza Italia. LEGGI TUTTI I NOMI

Le opposizioni hanno cercato di presentare questa sfida come una sorta di referendum sul sindaco Franchellucci e su quello che hanno definito come un “sistema di potere” incarnato sostanzialmente dal Pd ed è chiaro che la sfida l'abbia vinta non solo il primo cittadino, ma anche il suo partito che, in virtù dei 2628 voti incassati al primo turno (pari al 23,51%), nella legislatura che si appresta a partire avrà addirittura un consigliere in più rispetto a quella conclusa.

Saranno sei su sedici, infatti, gli esponenti dem nella pubblica assise: oltre alla vicesindaca uscente Annalinda Pasquali (primatista assoluta con 364 preferenze) e all'assessore alla sicurezza Carlo Vallesi, strappano la riconferma Luca Piermartiri e Daniele Stacchietti e fanno il loro ingresso anche Silvia Santini e Stefano Senesi.

Completano il gruppo di maggioranza un consigliere per ciascuna delle altre quattro liste che hanno fatto parte della coalizione a sostegno di Franchellucci: per La Città del Fare, seconda forza con oltre il 6% dei voti, entra Laura Cifani, per Civico Impegno viene confermato il Presidente del Consiglio Vitaliano Romitelli (quinto assoluto per numero di preferenze con 207), per Popolari Uniti per Porto Sant'Elpidio la spunta l'assessore allo sport e al turismo Milena Sebastiani (quarta con 209 preferenze), mentre Porto Sant'Elpidio al Centro verrà rappresentata da Nicolò Renzi.

 

Passando invece all'opposizione, la coalizione post-apparentamento, composta dal centrodestra e dai civici di Felicioni, si aggiudica cinque dei sei seggi riservati alla minoranza.

Scatta un seggio di diritto per il candidato sindaco sconfitto Giorgio Marcotulli, che verrà affiancato dal confermato Giorgio Famiglini, primo per preferenze nella lista della Lega che, con il suo 10,76% di voti, si è affermata come leader della coalizione e secondo partito in assoluto dietro al Pd, e da Andrea Putzu per Fratelli d'Italia: il candidato sindaco di cinque anni fa è stato in grado di raccogliere 262 preferenze,secondo in assoluto dietro solo alla Pasquali. Fuori, invece, il capogruppo uscente Andrea Balestrieri.

Niente da fare poi per Forza Italia e per il suo capolista Enzo Farina (179 preferenze): il 5,26% di voti ottenuti non basta per far scattare un seggio e quindi il partito di Berlusconi rimane fuori dal consiglio comunale, un risultato destinato senza dubbio a fare parecchio rumore.

Per quanto riguarda la coalizione di Alessandro Felicioni, oltre al seggio che scatta in automatico per il commercialista, l'altro scranno se lo aggiudica il Laboratorio Civico Blu, la migliore delle tre liste con il suo 6,74%: ad entrare in consiglio sarà Monica Genovese.

Completa la pattuglia di minoranza la candidata sindaca del Movimento 5 Stelle Moira Vallati, che si aggiudica di diritto l'unico seggio spettante ai pentastellati.

 

Ovviamente, stante l'incompatibilità tra la carica di consigliere e quella di assessore, la composizione dell'assemblea cittadina subirà dei cambiamenti nel caso in cui una o più personalità elette in consiglio vengano scelte da Franchellucci per far parte della sua giunta: un'ipotesi ovviamente tutt'altro che remota, vista anche l'avvenuta elezione di tre dei quattro membri del suo ultimo esecutivo (fuori solo la delegata al bilancio e alla cultura Monica Leoni, che aveva annunciato da tempo la sua mancata ricandidatura).

 

Letture:8185
Data pubblicazione : 25/06/2018 00:42
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Consigliatore spassionato

    25-06-2018 11:10 - #1
    Meno male ke erano venuti tutti: Meloni, Gasparri, la Mussolini.....la prossima volta portate Lando e Dino o magari Nduccio, e come sorpresa esterna Martufello..... politicamente sono alla stessa altezza, almeno non si danno le arie di strateghi politci....
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications