Politica
Porto Sant'Elpidio. Il Franchellucci bis parte all'insegna del rinnovamento, cambiano tutti gli assessori: Stacchietti sarà il vice

Si è preso tutto il tempo necessario Nazareno Franchellucci: d'altronde, come spiega lui stesso, “la serenità e la compattezza della giunta sono il primo bene per una città che funziona”. Quella dell'esecutivo che lo accompagnerà nel secondo mandato da sindaco di Porto Sant'Elpidio era quindi una scelta da non sbagliare e stamattina, a quasi tre settimane dal successo nel ballottaggio contro Giorgio Marcotulli, il primo cittadino ha ufficializzato i componenti della squadra.

Porto Sant'Elpidio. Il Franchellucci bis parte all'insegna del rinnovamento, cambiano tutti gli assessori: Stacchietti sarà il vice

Confermate la maggior parte delle indiscrezioni emerse nei giorni scorsi. Nelle scelte si è cercato di dare una rappresentanza a tutte le forze della coalizione e soprattutto si è puntato forte sul rinnovamento: nessuno dei nuovi assessori faceva parte del precedente esecutivo.

Ed è proprio sulla questione del rinnovamento che il sindaco ha voluto soffermarsi maggiormente: “Cambiamo tutti gli assessori non per motivi legati a demerito della giunta precedente, anzi – chiarisce Franchellucci – a tutti i membri della nuova squadra ho dato l'indicazione di relazionarsi con i loro predecessori, che ringrazio per tutto ciò che hanno dato alla città negli ultimi cinque anni. Ma davanti abbiamo un'opportunità incredibile: nominare una giunta tutta nuova avendo allo stesso tempo quasi tutti i vecchi assessori all'interno del consiglio, che potranno quindi continuare a mettere la propria esperienza al servizio di Porto Sant'Elpidio”.

Già, perché Annalinda Pasquali, Carlo Vallesi e Milena Sebastiani faranno tutti parte dell'assemblea pubblica e proprio la Sebastiani, nella prima seduta in programma lunedì pomeriggio, verrà indicata dalla coalizione come presidente del consesso.

 

Franchellucci ha poi voluto indicare due criteri fondamentali nella composizione della squadra: “Ho scelto tutte persone che si erano candidate alle elezioni, non avvalendomi della possibilità di nominare assessori esterni – spiega il sindaco – perché oggi più che mai va premiato chi ci mette la faccia. Il fatto di avere in giunta uomini e donne che sono andate in giro per la città spendendosi in prima persona durante la campagna elettorale non è una questione secondaria”.

Inoltre Franchellucci, d'accordo con il resto della coalizione, ha deciso di affidare ad un membro del partito Democratico il ruolo di vicesindaco: “In un consiglio in cui il Pd avrà sei consiglieri di maggioranza su dieci, accontentarsi di soli due assessori è stato un atto di grande disponibilità da parte del partito – commenta il sindaco – che ha così permesso che tutti avessero la loro rappresentanza (Popolari Uniti per Porto Sant'Elpidio, unica forza esclusa dalla giunta, avrà per l'appunto la Presidenza del Consiglio con la Sebastiani, ndr). Affidare loro l'incarico di vice è sembrato un atto di riequilibrio, a maggior ragione dato il profilo personale importante che abbiamo individuato”.

Il prescelto è infatti Daniele Stacchietti, consigliere comunale uscente, “persona giovane ma già di esperienza e che conosce la macchina amministrativa”, spiega Franchellucci.

Stacchietti, oltre ad essere il vice, avrà anche deleghe pesanti, su tutte quelle all'urbanistica e alla difesa della costa, senza dimenticare quella all'ambiente. Una scelta nel segno della continuità, se si pensa che il 36enne avvocato nella precedente legislatura era presidente della commissione consigliare in materia.

“Per me è una giornata particolarmente emozionante, perché continuo in un percorso iniziato cinque anni fa e che ora aumenta di responsabilità – sono le sue prime parole -. La difesa della costa è stato il nostro punto principale durante la campagna elettorale e lo sarà anche nei prossimi cinque anni, in cui ci giochiamo una partita importante perché la nostra volontà è quella di andare a risolvere definitivamente questa questione”.

 

Alla Città del Fare, la civica che alla sua prima esperienza elettorale si è affermata come seconda forza della coalizione dietro al Partito Democratico, andranno invece gli assessorati al turismo, allo sport e al commercio, quest'ultima una delle principali deleghe (insieme ai servizi sociali e al personale) che Franchellucci ha deciso di cedere rispetto alla precedente legislatura. La prescelta è Elena Amurri: sarà lei, dunque, a raccogliere la pesante eredità decennale di Milena Sebastiani.

33 anni, laurea in design, la Amurri si è detta molto emozionata e sorpresa di essere stata scelta per questo ruolo: “Ho iniziato questo percorso mettendoci la faccia non tanto per me quanto per sostenere Nazareno durante la campagna elettorale – spiega -. Prendere il posto di Milena è una grande responsabilità: non mi sento arrivata da nessuna parte e voglio iniziare con umiltà, pur non ponendomi limiti”.

 

L'altra donna della giunta sarà la 37enne Emanuela Ferracuti, dottore commercialista e revisore contabile, esponente di Porto Sant'Elpidio al Centro. A lei andrà in particolare la delega al bilancio, oltre a quelle alle pari opportunità, alla semplificazione amministrativa, alla trasparenza e all'agenda digitale. “Ho accettato di candidarmi perché credo che quello di fare politica nella propria città dovrebbe essere un dovere di ogni cittadino, non si può sempre delegare ad altri – spiega -. La delega al bilancio è molto importante e spero di poter fare un buon lavoro, supportata anche dai tecnici del Comune”.

 

Luca Piermartiri, astro nascente del Pd cittadino, ad appena 30 anni ha già al suo attivo la presidenza del circolo elpidiense dei Giovani Democratici e un'esperienza quinquennale in consiglio comunale. Alle ultime elezioni, poi, ha ottenuto un importantissimo consenso personale, affermandosi come secondo candidato più votato della coalizione dietro ad Annalinda Pasquali. Si definisce “una persona di partito, che al Pd ha dato molto ma da cui ora sta anche ricevendo altrettanto”. La sua presenza in giunta veniva data sostanzialmente per scontata: a lui andranno le deleghe alle politiche sociali (materia che negli ultimi cinque anni ha seguito da vicino come presidente di commissione), alla cultura, all'istruzione, alle politiche giovanili, ai rapporti con il volontariato e con i quartieri. “Le politiche sociali sono la punta di diamante di Porto Sant'Elpidio, una voce fondamentale del bilancio – commenta –. Ci sono obiettivi importanti da ragiungere, come ad esempio l'ampliamento della Cittadella del sole, e anche nei prossimi cinque anni sarà sicuramente un settore traino dell'amministrazione”.

 

E in mezzo ad una giunta giovanissima, tutta abbondantemente sotto i 40 anni, serviva probabilmente anche una figura di maggiore esperienza. Vitaliano Romitelli, esponente di Civico Impegno e presidente del consiglio comunale uscente, sarà il veterano dell'esecutivo e avrà le deleghe alla sicurezza, alla polizia municipale e al personale.

Deleghe ovviamente fondamentali ma, come sottolinea Franchellucci, “avrà l'opportunità di cominciare a lavorare proprio in coincidenza con l'istituzione della Questura e dei comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza (martedì l'inaugurazione, ndr), quindi con una presenza di forze dell'ordine completamente diversa”

“Sono deleghe importanti per la nostra città: assumo l'incarico con gioia ed emozione – le prime parole di Romitelli –. Collaborerò con tutta la cittadinanza e con le forze dell'ordine ad ogni livello. La sicurezza per me non riguarda solo i furti e la loro prevenzione, ma è un discorso più generale: saremo presenti dove ci saranno le esigenze più pressanti”.

 

Franchellucci manterrà invece per sé alcune deleghe, su tutte quelle ai lavori pubblici e alle grandi opere che, spiega, “se nel precedente mandato volevano dire innanzitutto Piazza Garibaldi e Gigli, nei prossimi cinque anni saranno focalizzate innanzitutto sulla questione dell'ex Fim”.

 

Gli assessori, già in carica da stamattina, hanno svolto la prima riunione di giunta proprio a ridosso della conferenzas stampa di presentazione. Lunedì in consiglio comunale arriverà la proclamazione formale, poi tutti al lavoro per affrontare le numerose sfide che attendono Porto Sant'Elpidio nei prossimi cinque anni.

Letture:6179
Data pubblicazione : 14/07/2018 13:21
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications