Politica
"Il sud punta a guidare il Pd Marche": Alessandrini e i segretari di Ascoli e Macerata pronti a lanciare una candidatura unitaria

Le Marche del Sud, quelle maggiormente colpite dagli eventi sismici di fine 2016, puntano alla segreteria regionale del Partito Democratico e lo fanno in manietra unitaria: è quanto emerge dal comunicato congiunto diffuso dai segretari provinciali delle tre federazioni della parte meridionale della nostra Regione (Fabiano Alessandrini per quella di Fermo, Matteo Terrani per quella di Ascoli Piceno e Francesco Vitali per quella di Macerata).

Se il tema della ricostruzione dovrà necessariamente essere al centro dell'agenda regionale per i prossimi anni e se gli amministratori comunali e regionali del Pd dopo il sisma si sono dimostrati un baluardo imprescindibile per i cittadini, questo il loro ragionamento, è opportuno che sia proprio il nostro territorio ad esprimere il nuovo segretario che dovrà continuare a lavorare fianco a fianco con la giunta regionale.

Il segretario provinciale del Pd Fermo Fabiano Alessandrini

"Dopo gli eventi sismici che hanno sconvolto le Marche, trasformandone profondamente il tessuto sociale ed economico, l'azione dei governi Pd a livello regionale e nazionale ha prodotto una serie di strumenti normativi e finanziari che hanno permesso di superare l'emergenza e di iniziare la fase della ricostruzione. - scrivono i tre -. Sarà un'impresa che impegnerà i nostri territori nel prossimo decennio e che vedrà nei nostri amministratori, comunali e regionali, un baluardo imprescindibile, il solo punto di riferimento in grado di dare risposte ai problemi delle comunità colpite".


"L'agenda della politica regionale non potrà che continuare a vertere sul delicato tema della ricostruzione - continuano Alessandrini, Terrani e Vitali - e in questa direzione dovranno continuare gli sforzi della giunta Ceriscioli, che bene ha operato fin qui in sinergia con il commissario Paola De Micheli.
Pertanto, nel nuovo scenario che si è aperto dopo le elezioni del 4 marzo e in vista dei prossimi appuntamenti congressuali, il Pd marchigiano dovrà essere sempre di più il partito della ricostruzione: ricostruire non solo una comunità politica, ma interpretare al meglio il proprio ruolo storico all'interno della società marchigiana ricostruendone il volto, lo spirito e l'economia".


"Per questa ragione - concludono i tre segretari provinciali - in vista dei prossimi appuntamenti congressuali le federazioni del sud della regione sono pronte ad assumersi le proprie responsabilità avanzando una propria candidatura alla guida del Pd Marche, con l'intento di unire il partito e dare un contributo di idee e di proposta politica alla giunta regionale".

Letture:1160
Data pubblicazione : 18/08/2018 16:01
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • Antonello

    22-08-2018 23:46 - #3
    Voi del pd avete bisogno di un consulto psichiatrico. Ma vi serve un luminare unp proprio bravo.
  • ffrancesco

    20-08-2018 15:42 - #2
    Ma cè ancora il PD ??????
  • ERNESTO

    18-08-2018 20:41 - #1
    Alessandrini per fortuna tra un po rifresca e il sole non batte più forte come prima altrimenti rischiavi un ricovero per insolazione. Allessandrini ma dove vivi ? Il tuo comunicato è la riprova che non avete capito nulla della lezione a livello nazionale. Una classe politica e dirigente da annientare. Ma quali risultati a livello Nazionale e regionale avete raggiunto Alessandrini. Dopo due anni abbiamo 191 milioni di euro per i CAS (soldi buttati) 1.000 pratiche istruite per la ricostruzione su 47.000 edifici dichiarati inagibili, finanziamenti per gli edifici pubblici bloccati a 130 milioni di euro quando ne occorrerebbero almeno il triplo, caos più totale nella normativa emanata dove neppure gli stessi uffici per la ricostruzione sanno dare risposte. Avete avuto la faccia tosta di delegare ai comuni, con la vergognosa legge regionale 1/2018,il compito prima svolto dal Genio Civile ben sapendo che i comuni non hanno fondi e non possono assumere personale. State navigando a vista su tutto. Abbiamo la Regione più incompente in termini di produzione legislativa e vieni a dirci che siete ancora i più bravi e più efficaci . Alessandrini proprio senza vergogna altroché !!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications