Politica
Bene l'operato della giunta Ceriscioli dopo il sisma? Non secondo Balestrieri: "Dobbiamo far rifiorire la nostra Regione mettendo al centro territori, persone ed economia"

Sabato pomeriggio i segretari delle tre federazioni dem delle tre province meridionali delle Marche (Fabiano Alessandrini per Fermo, Matteo Terrani per Ascoli e Francesco Vitali per Macerata) hanno diffuso una nota in cui lodano la gestione del sisma da parte dell'amministrazione Ceriscioli e propongono una propria candidatura unitaria alla segreteria regionale del Partito.

Un apprezzamento nei confronti dell'operato della giunta marchigiana che non è stato affatto condiviso da alcuni politici del nostro territorio riconducibili ad altri schieramenti: tra questi anche il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia, Andrea Balestrieri, che ha diffuso un comunicato stampa per rispondere ai segretari dem.

Bene l'operato della giunta Ceriscioli dopo il sisma? Non secondo Balestrieri:

"Come si può pensare, a due anni esatti dal sisma del centro Italia, che la giunta targata Ceriscioli abbia operato bene in Regione nel post terremoto? - si chiede Balestrieri -. È sotto agli occhi di tutti come l' attuale amministrazione regionale stia gestendo il tema della ricostruzione; ci sono ancora zone rosse lasciate esattamente come il giorno del sisma e i tre segretari del PD di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata sostengono che la direzione presa dall'attuale Governatore sia quella giusta e che da quella bisogna ripartire".


"È ora, invece, di affrontare le vere difficoltà, di essere meno demagocici e di dare più risposte possibili a chi da troppo tempo le chiede - prosegue il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia -. Il Partito democratico naviga in mare aperto e a vista; oggi più che mai c’è in gioco il rilancio di un grande progetto da parte di tantissima gente: quello di far rifiorire la nostra Regione.
Insomma, ripartire significa anche rimettere al centro i territori, le persone, l'economia. La speranza è che la prossima giunta regionale possa non essere del Partito Democratico e che riesca a coinvolgere davvero sempre di più chi tuttora soffre di una ferita ancora troppo aperta. Le logiche di partito poco interessano ai marchigiani, che vorrebbero invece una politica diversa da quella che tutti fino ad oggi abbiamo visto".

Letture:1322
Data pubblicazione : 20/08/2018 11:04
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications