Politica
Decreto Milleproroghe, Verducci passa al contrattacco: presentato un pacchetto di emendamenti per salvare i progetti sulle periferie

"Abbiamo presentato, a mia prima firma, un pacchetto di emendamenti per impedire lo scippo perpetrato dal Governo di Lega e Cinque Stelle ai danni dei fondi per i progetti-periferie per i cinque capoluoghi delle Marche". Ad affermarlo il senatore Francesco Verducci. Come noto, il riferimento è al decreto Milleproroghe, approvato dal Senato ad agosto e tornato ora a Palazzo Madama dopo la fiducia posta la settimana scorsa dal Governo alla Camera dei Deputati, provvedimento con il quale il Governo nazionale ha posticipato di due anni l'assegnazione delle risorse alla maggior parte dei progetti aderenti al Bando Periferie, tra cui quello per la riqualificazione di Lido Tre Archi.

Decreto Milleproroghe, Verducci passa al contrattacco: presentato un pacchetto di emendamenti per salvare i progetti sulle periferie

"Un mese fa, in maniera truffaldina - prosegue il senatore dem - il governo Salvini-Di Maio ha tolto un miliardo ai progetti-periferie, su un totale di un miliardo e seicento milioni che era stato stanziato dai governi del Pd per le periferie delle città italiane. L'impegno assunto dal Governo di fronte all'Anci, ovvero quello di recuperare solo i progetti in fase avanzata, è assolutamente insufficiente e illegittimo. Per non consumare un ulteriore voltafaccia di Lega e Cinque Stelle nei confronti di cittadini che abitano zone difficili delle nostre città, chiediamo al Governo di sostenere i nostri emendamenti in modo da ripristinare risorse decisive per i comuni e per i loro cittadini, rammentando che non potrà accampare scuse di bilancio, in quanto le risorse ci sono e sono state stanziate dai governi del Partito Democratico nella scorsa legislatura". 

Letture:1449
Data pubblicazione : 19/09/2018 10:01
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • Scriboni G.B.

    19-09-2018 21:41 - #4
    Onorevole Verducci, mi scusi la franchezza, ma Lei ed il suo partito siete veramente sicuri che i soldi assegnati alla riqualificazione delle periferie siano necessari ? Lido Tre Archi ha avuto un intervento di riqualificazione pochi anni in cui sono stati fatti investimenti per diversi milioni, probabilmente, viste le nuove richieste di fondi per opere inutili. Lido Tre Archi dopo gli interventi fatti è rimasto il West che è da sempre senza nessuna possibilità di miglioramento. Un dormitorio era e un dormitorio è rimasto e dove il malaffare regna sovrano. Altri progetti finanziati dal PD prevedevano riqualificazioni improbabili di strutture abbandonate e dove neppure la strada di accesso era prevista. Un governo serio ed appena insediato fa bene a voler vedere beni i progetti e bloccare i finanziamenti scegliendo quelli più meritevoli e qualificanti per i territori. Voi (PD) avete, invece, dimostrato di essere il partito dei finanziamenti a pioggia senza guardare oltre il vostro naso. Un esempio sono gli ottanta euro dati, poi tolti poi ridati insomma un vero rompi capo per commercialisti anche esperti. Ma c’è di più ! Prendiamo il sisma avete concesso finanziamenti di milioni di euro a pioggia per nuove scuole che hanno pensate ancora le pluriclassi, cosa in commentabile nel 2018 senza aver voluto minimamente razionalizzare la creazione di poli scolastici sovra comunali che avrebbero consentito grandi economie dal punto di vista delle infrastrutture, sicurezza delle stesse, qualità della didattica e offerto un servizio alle famiglie di notevole portata con la possibilità del tempo pieno ed il trasporto a domicilio dei ragazzi. La vostra sembra più una battaglia di rabbia più che di testa. Certo è che il blocco dei fondi è sinonimo di serietà e cambiamento. Per anni avete governato facendo patire ai lavoratori immensi sacrifici con ricatti morali ed economici per consentire la distribuzione di dividendi milionari ai soci di Autostrade. Per anni avete detto che i soldi non erano sufficienti per avviare i giovani al lavoro poi avete elargito 10 miliardi per dare mance elettorali. Per anni avete tenuto fermi gli aumenti stipendiali, consentendo ai menager di aziende statali decotte di percepire liquidazioni milionarie dopo aver fatto fallire per incapacità società sane come Alitalia. Avete consentito di spendere 20 miliardi per risanare banche decotte per incapacità e truffe realizzate contro i risparmiatori. Siete stati, per usare un eufemismo, il governo più devastante per la società e per l’economia Italiana degli ultimi trenta anni di questa nazione. Neppure Berlusconi era riuscito a tanto. Avete portato il deficit al 130% e oggi venite a dirci che chi governa da tre mesi è il male assoluto. Alla vergogna Verducci non c’è mai fine altro che scuse !
  • ERNESTO CHE

    19-09-2018 20:09 - #3
    Su dai, Francesco siamo seri…tutto sommato sei un bravo ragazzo, educato, volenteroso, forse con poca coerenza ma tutto sommato uno dei meno peggio. Però….però non venirci a fare la filippica su come questo governo è tanto peggiore del vostro, perché siete, non credibili, ma semplicemente “incredibili”. Tralascio il fatto che avete votato l’emendamento sulle periferie per poi dire che vi siete sbagliati. Tralascio il fatto che sul sisma per ben due anni avete navigato a vista e creato un caos apocalittico. Tralascio che avete fatto mance di ottanta euro, (costo dieci miliardi) di profumanti euro per ottenere qualche voto in più in periodo preelettorale. Tralascio che avete spacciato un senato fatto di nominati per riforma Costituzionale epocale per fortuna bocciata dagli italiani. Tralascio che quando avete governato avete speso miliardi di euro per risanare i debite delle vostre banche, con il beneplacido dell’Europa. Tralascio che un partito che si definisce di sinistra ha tolto tutte le tutele ai poveri lavoratori, incrementando il precariato. Tralascio il fatto che, il vostro governo, per dimostrare di saper gestire i flussi migratori ha creato i famigerati campi di concentramento in Libia dove uomini, donne bambini vengono torturati con la benedizione dell’Europa e delle cooperative. Tralascio che se continuavate a governare con ogni probabilità si andava verso la bancarotta del governo italiano. Tralascio tutti gli scandali della famiglia Renzi e affiliati al cerchi magico, per dirti solo una cosa. Ma caro Francesco come fai a parlare del così detto partito del PD in cui, ad oggi, c’è chi: vuole cambiare nome (il tuo capo Orfini), c’è chi non vuole (a ragione e per vergogna)non presentarsi alle prossime europee, c’è chi non vuole Zingaretti segretario ma Renzi, Renzi pensa ancora di essere segretario del PD facendo fare magre figure (ci sta tutto) a Martina, il povero Calenda pensando di fare cosa gradita ha inviato ad un caminetto la parte sbagliata del PD. Insomma, Francesco, non avete una linea comune su nulla e l’unica cosa certa è che Forza Italia non vede l’ora di convolare a nozze con Renzi e con il PD, mal digerendo Salvini e la Lega che cercano di annientarlo. Insomma più che un partito siete diventati un “troiaio” politico a 360 gradi. Per carità Francesco tutto è lecito ma un minimo di pudore lo vogliamo avere o pensate che gli Italiani siano tutti scemi….! Forse pensate ai bei tempi che furono del vecchio PCI, bei tempi e personaggi di spessore, ora solo mezzecalzette ! Se posso, un piccolo consiglio, non dovuto. Di ai tuoi amici del PD che quando vanno in televisione la smettano di parlare male dell’attuale governo a prescindere, un minimo di intelligenza lo richiede. Se continuate a dire che voi siete stati il miglior governo degli ultimi tempi che non avete commesso errori e continuate a sostenere che gli Italiani si sono sbagliati a votare il 4 marzo fate solo il gioco della Lega e dei 5 Stelle. Più parlate e più voti vanno a questi due partiti oggi il 60% domani potrebbero arrivare al 70/80%. Questo avviene solo e semplicemente caro Francesco perché gli Italiani vi hanno già sperimentato ed è stato devastante per tutta la società quella medi bassa di cui non vi siete interessati affatto e l’avete impoverita fino al punto di dover usare i pochi risparmi per sopravvivere, ed avete arricchito i soliti imprenditori truffaldini . Insomma invece di fare scialbi comunicati, cene mancate e ridicolaggini varie fate una seria riflessione, magari in silenzio stampa, su tutti i vostri errori, questo comporterà necessariamente un periodo lungo di riflessione, di qualche anno che unita a qualche visita opportuna alla madonna di Fatima e il ritorno con i piedi per terra e tra le persone comuni vi aiuterà, senza pensare a Macron, ad avere contezza che questa nazione non ha più bisogno di sbruffoni e di politici presuntuosi ed arroganti ma di persone normali con cui parlare ed interloquire. Quello che il PCI faceva un tempo. Ora solo salotti, salotti televisivi, molta puzzetta sotto il naso, carenza di una vera classe politica e di uomini di spessore e non di arrivisti ed incompetenti della domenica. Capisco, sarà dura, ma meglio che scomparire! Buon lavoro e buona riflessione Francesco.
  • Girfalco

    19-09-2018 16:07 - #2
    Nel nostro territorio non è passato inosservato il sì da parte di Francesco Verducci, senatore di quel Partito Democratico che pure varò il Piano per le Periferie nel corso della precedente legislatura. Un voto di cui alcuni cittadini, tra cui il noto neurologo fermano Patrizio Cardinali, hanno chiesto conto al senatore direttamente sul suo profilo facebook. E Verducci non si è tirato indietro, commentando così la decisione di dare il via libera a quell'emendamento: “L'emendamento presentato dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle è stato votato prima nella Commissione competente (affari costituzionali) e poi in Aula da tutti i gruppi, nessuno escluso (da Leu a FdI) – ricorda il senatore -. Perché è successo? Perché l'emendamento formalmente assegna nuove risorse ai Comuni, seppure di gran lunga inferiori a quelle erogate dai governi del PD. Sempre formalmente, si propone anche l'obiettivo di dare più tempo ai Comuni per completare i progetti. Per questi motivi, tutta l'Aula lo ha votato, comprese le opposizioni. Se il governo ha invece intenzioni truffaldine faremo di tutto per cambiare il provvedimento, in Parlamento e nel Paese. Il PD con i suoi governi ha approvato il bando delle Periferie, che sta riqualificando tante aree delle città e che non può essere in nessun modo prosciugato. È il Pd ad aver voluto (Renzi in particolare) e a volere gli interventi per le periferie. Una battaglia che continuerà, a maggior ragione dall'opposizione. Per questo l'attenzione va posta su quel che fanno Lega e Movimento 5 Stelle. Detto questo (ma con il senno di poi è facile dirlo) penso, per una questione politica, che in tutti i casi avremmo fatto meglio a non votare l'emendamento. È scattato invece un meccanismo di “correttezza” nei confronti di un testo che formalmente riassegna ai Comuni dei soldi (cosa che i nostri governi di questi anni hanno sempre fatto, in maniera anzi ben più ingente, proprio per aiutare gli stessi Comuni). Questo quello che era successo qualche settimana fa! Certo che ci vuole davvero un bel coraggio per fare girare la vela sempre dalla parte del vento! E questo personaggio, mai votato e mai eletto da nessuno dovrebbe rappresentare il nostro territorio? E poi si chiedono perchè il pd è al minimo storico.
  • Mario

    19-09-2018 12:40 - #1
    Ma al Senato non aveva votato si allo scippo?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications