Politica
Porto Sant'Elpidio. Questione scogliere. Fratelli d'Italia bacchetta la maggioranza: "I finanziamenti non ci sono, leggete bene i documenti"

"Vogliamo aiutare Sindaco, Giunta e maggioranza a leggere e capire meglio il Piano di difesa della costa appena approvato in giunta regionale, perché, dalle dichiarazioni di soddisfazione espresse, ci sembra evidente che forse qualcosa sia sfuggito o che le promesse a loro fatte sono da rintracciare fuori dall'unico documento che conta e cioè il piano stesso". Inizia così la nota di Fratelli d'Italia che torna sulla questione del piano a difesa della costa.

Porto Sant'Elpidio. Questione scogliere. Fratelli d'Italia bacchetta la maggioranza:

"Dopo aver letto e ascoltato titoli sui giornali tipo "i soldi ci sono", "le scogliere emerse arrivano a Porto Sant'Elpidio", credo sia doveroso chiarire e magari sottolineare i documenti che ben rappresentano il piano approvato che sembra più un libro dei sogni, per giunta scritto male, e senza un lieto fine" - è il commento sarcastico del consigliere Giorgio Marcotulli.
"Nel nuovo piano si parla di 37 interventi strutturali in 10 anni in tutta la regione, per un totale di 288 milioni di spesa, di questa spesa ad oggi solo 59 milioni hanno copertura certa, ben 140 una copertura ipotizzata e ben 88 milioni senza copertura, in sostanza, di quanto previsto nel piano solo il 20% troverà seguito con certezza.
Precisiamo subito che quando si parla di interventi strutturali si contemplano tutti gli interventi tecnicamente possibili: scogliere sommerse, emerse, ripascimenti, manutenzioni straordinarie, opere sperimentali e quindi, assolutamente, non si parla solo di scogliere.
Veniamo allo specifico caso di Porto Sant'Elpidio: sono previsti due interventi strutturali, di cui uno da 3,92 milioni senza copertura finanziaria e l'altro da 4,06 milioni la cui copertura certa è 1 milione (l'intervento di ripascimento iniziato a ridosso dell'estate e ancora non completato) e la restatne quota con copertura ipotizzata.
Analizzando ancora più a fondo i documenti vi è una tabella specifica per gli interventi, molto chiara, che specifica che le somme indicate per i due interventi sopra citati sono somme calcolate per interventi di ripascimento. Esatto! Per il nostro litorale l'intervento principale previsto è il ripascimento, mentre le tanto acclamate scogliere sono solo indicate nelle note a lato e nel piano pubblicato viene fatta una valutazione di massima per un intervento che dovrebbe obbligatoriamente interessare anche la parte sud di Civitanova per un totale di 8,9 Km e una spesa di 29,7 milioni di euro.
Altri comuni si sono visti assegnare interventi certi e somme sicure e questo dobbiamo ottenere da qui all'approvazione del piano, i cui tempi saranno comunque lunghi. Dobbiamo ottenere interventi certi e coperture sicure, così come fatto per Fano, Ancona, Porto Recanati ed altri. Abbiamo bisogno di difendere la nostra costa, di farlo ora e in maniera definitiva.
Sono poi anche molte altre le questioni che andranno discusse e migliorate, relativamente agli aspetti delle norme tecniche anch'esse oggetto di modifica con il Piano. Da qui il nostro appello al Sindaco e alla maggioranza: noi di Fratelli d'Italia siamo pronti a fare un'analisi critica e costruttiva del piano insieme a voi, così da formulare anche le giuste proposte, ascoltando associazioni di categoria, singoli operatori, che oramai in ginocchio attendono risposte concrete e non falsi proclami".

Letture:723
Data pubblicazione : 29/09/2018 08:20
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications