Politica
Elezioni provinciali, la maggioranza consigliare fermana in campo con Falzolgher e la Luciani: "Il nostro un impegno sulle tematiche del territorio, lontani dalle vecchie logiche partitiche"

Esattamente come nelle elezioni di due anni fa, gli esponenti della maggioranza consigliare di Fermo hanno deciso di sposare la lista alternativa a quella a sostegno di Moira Canigola. Una decisione che però non implica un mancato appoggio alla prima cittadina di Monte Urano, anzi, ma semplicemente il desiderio di mantenere l'impronta civica che li contraddistingue fin dalle comunali del 2015.

Ancora una volta, dunque, nella lista "Progetto Provincia" ci saranno due candidati espressione della maggioranza consigliare fermana: oltre al confermato Cristian Falzolgher tocca ad Eleonora Luciani, che prende il posto del neo capogruppo di Piazza Pulita Gionata Borraccini.

Falzolgher e la Luciani hanno voluto spiegare in un comunicato stampa le ragioni del proprio impegno: 

Elezioni provinciali, la maggioranza consigliare fermana in campo con Falzolgher e la Luciani:

"La nostra è una scelta di amministratori che mettono prima di tutto il progresso e il lavoro sulle tematiche del territorio - scrivono -. Mettere prima il loro compito e la loro responsabilità, prima di ogni logica politica e, soprattutto, partitica. Così come due anni fa, una lista composta da eletti ed elette in contesti civici, e quindi votati al sostegno del territorio, si presenta a questa tornata provinciale e lo ha fatto chiedendo alle forze partitiche di supportare un'azione che ha come obbiettivo il territorio e non le “grandi manovre” che guardano a Roma".

 

"Sono molti i temi fondamentali ormai per la nostra Provincia - continuano i due -: dall’edilizia scolastica “in primis”, alla viabilità, ai rapporti con la Regione su cui si deve lavorare per tappe. Sono temi che in questi due anni dovranno dare risposte attese e decisive, risposte che si possono ottenere con il lavoro serio e non con i tatticismi partitici che troppo spesso antepongono l’interesse politico a quello del territorio. A questi esponenti civici del territorio, forze politiche presenti e rilevanti hanno dato appoggio, entrando in quell’ottica, quella di fare un passo di lato pur di mettere in primo piano i problemi del “territorio Provincia”. Altre hanno voluto scegliere logiche di conta politica, distanti ormai dagli elettori, forse approfittando del meccanismo indiretto dell’elezione".

 

"Come rappresentanti dell'amministrazione fermana, esattamente come avvenuto negli ultimi due anni, ci mettiamo a disposizione per un comune lavoro sulle tematiche provinciali - continuano Falzolgher e la Luciani -: un supporto che ha portato anche rilevanti risultati per la città, in tema di riqualificazione impiantistica ambientale, finanziamento dell'edilizia scolastica e, in ultimo, sullo sblocco di un importante lavoro, come quello che verrà effettuato per la variante di collegamento tra il “Ferro” e Molini Girola.

Chi oggi si erge sul piedistallo ed etichetta con nomi di forze politiche o sigle, forse ancora non intuisce il valore aggiunto di un'indipendenza da questi schemi e di un lavoro incentrato unicamente sul bene del territorio, che secondo noi non ha colori, ma deve avere solo serietà, responsabilità, lavoro e risultati. Troppe volte il braccio di ferro per pure contrapposizioni partitiche ha portato solo danno alla Città di Fermo e a questa Provincia: così abbiamo fatto in questi anni e così faremo in seguito".

Letture:1113
Data pubblicazione : 18/10/2018 15:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Bar/sani G

    18-10-2018 17:12 - #1
    Insomma, si fa una lista in opposizione alla Canigola e al PD, per rimanere Civici e poi si va a governare con loro appoggiando tutte e scelte del PD. A Fermo, invece il PD tace su tutte le scelte della Giunta Calcinaro ! Ma vi sembra un paese normale questo e poi ci vengono a dire che sono lontani dalla vecchia politica. La realtà ? Sono il peggio della vecchia politica. Ma scusate a chi volete darla a bere ? I cittadini sono molto più scafati di voi mezzi politici da quattro soldi. Le provincie prima le chiudiamo è meglio è per tutta la nazione enti di secondo, terzo, quarto livelli inutili e dannosi !
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications