Politica
"Maleducazione istituzionale" verso Farabollini, l'affondo di Arrigoni contro Ceriscioli e Mangialardi

"Il presidente della Regione Ceriscioli e quello dell'Anci Mangialardi continuano a mancare di rispetto al nuovo commissario per la ricostruzione, tecnico e marchigiano, recitando il copione risentito di un PD che strilla alla lesa democrazia per nascondere che ha mancato in modo clamoroso di dare risposte ai terremotati".

Il responsabile Lega Marche Paolo Arrigoni stigmatizza con forza la maleducazione istituzionale dei due massimi rappresentanti degli enti locali marchigiani nei confronti del nuovo commissario per la ricostruzione Piero Farabollini. Ceriscioli ha disertato il primo incontro tra i presidenti delle quattro regioni terremotate e il commissario. Ventiquattro ore dopo Maurizio Mangialardi gli ha dato il benvenuto da presidente dell'Anci con una veemente invettiva de visu nel bel mezzo di un incontro a cui hanno partecipato sindaci, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Borrelli e il responsabile delle USR Marche Cesare Spuri.

Motivo: un emendamento della maggioranza di Governo che, a loro detta, priverebbe la politica locale di decisionalità dando più autonomia al Commissario. "Perché c'è finalmente un Commissario del territorio e la politica locale non trova di meglio che contestarlo? – si chiede Arrigoni – Mangialardi e Ceriscioli lo spieghino ai marchigiani che sono stufi di questa politica autoreferenziale. Facciano pure con calma: il Governo Lega-M5S intanto continuerà a concentrare ogni sforzo sulla rivoluzione del buonsenso per dare risposte e futuro ai marchigiani".

Letture:1725
Data pubblicazione : 20/10/2018 15:15
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Alessandro

    20-10-2018 17:07 - #1
    Condivido il pensiero di Arrigoni, anche se politicamente sono collocato dalla parte opposta. E' ora di smetterla con questi politici o presunti tali del PD che, visto che le elezioni (i cittadini) li hanno sonoramente rimandati a casa e non i governi truffa nominati da Napolitano come è successo per Monti,Letta, Renzi e Gentiloni, non sanno altro che dire, perché non hanno idee ma solo voglia di potere e si rivolgono con toni da "fascisti" a chi la pensa e la vede in modo diverso da loro ! In due anni Errani, De Micheli, Ceriscioli e compagnia cantando non hanno tirato fuori un ragno dal buco bloccando tutto quello che era possibile bloccare. Ora che finalmente come Commissario è stato nominato un tecnico hanno da starnazzare come le paperette che, private del loro becchime, sono perse! Ceriscioli, Mangialardi, Verducci, Renzi, Martina, insomma il peggio della politica del PD, si stanno muovendo scompostamente ed in modo del tutto inadeguato per un partito che ha avuto statisti e non mezze figurine come la classe politica attuale. Non sono capaci neppure nella loro arroganza di prendete atto che sono ritornati a casa, (finalmente), e non riscono a farse una ragione troppo presi a farsi guerra tra correnti piuttosto che gestire i problemi degli italiani (tutti) e non solo degli amici di merende! Ceriscioli e tutto il PD, fatevene una ragione e iniziate a fare politica se ci riuscite,magari con nuove idee rispetto a quelle fino ad oggi praticate che, ad occhio e croce erano solo rivolte ad occupare tutte le poltrone possibili ed immaginabili. La gente non vuole più sentir parlare di voi dopo tutti i danni che avete creato. Fumate una sigaretta e RILASSATEVI...in attesa di tempi migliori se, arriveranno...ne giova la salute ! Bai...Bai...PD !!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications