Politica
Lega in grande spolvero, Tulli forma il gruppo consigliare a Fermo. Entro martedì pronta anche la sede provinciale, ma non sarà Salvini a inaugurarla

Quello attuale per la Lega è un momento d'oro, a livello nazionale e nei territori. Anche nel Fermano il partito è in grande crescita, grazie al lavoro del coordinatore provinciale Mauro Lucentini e degli uomini politici che stanno sposando uno dopo l'altro la causa del Carroccio.

Un “magic moment” testimoniato ad esempio dal recente risultato a Porto Sant'Elpidio, dove la Lega si è affermata come secondo partito trainando la coalizione che al ballottaggio ha portato Giorgio Marcotulli ad appena 500 voti di distacco da Nazareno Franchellucci.

E allora quale momento migliore di questo, a quattro giorni dalla visita a Fermo di Matteo Salvini per inaugurare la Questura, per fare il punto della situazione?

Lega in grande spolvero, Tulli forma il gruppo consigliare a Fermo. Entro martedì pronta anche la sede provinciale, ma non sarà Salvini a inaugurarla

“E' un momento di forte crescita in tutto il territorio – conferma Lucentini -. Siamo partiti da Montegranaro e Porto San Giorgio e ora stiamo pian piano raggiungendo tantissimi comuni, anche quelli più remoti”.

 

A testimonianza di questa crescita e della ricerca di un sempre maggior radicamento sul territorio, fin dai prossimi giorni il coordinamento provinciale della Lega avrà anche una sede, la prima a livello regionale. In queste ore, infatti, fervono i lavori in via Mazzini a Fermo, dove il Carroccio troverà posto nel locale che precedentemente ospitava il circolo ricreativo del Girfalco. Un locale privato che, spiega lo stesso Lucentini, verrà concesso in comodato d'uso gratuito al partito.

Nonostante i lavori verranno ultimati entro martedì, però, non sarà Matteo Salvini ad inaugurarla: “Il nostro segretario nazionale sarà in città per un momento fortemente istituzionale, alla presenza anche dei capi nazionali di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza – spiega Lucentini – e non ci sembrava il caso di mischiare le due situazioni”. Sede operativa fin da martedì, quindi, ma per l'inaugurazione ci sarà da attendere il momento giusto per portare in città i vertici del partito.

 

Il locale che ospiterà la sede provinciale della Lega

Sede_Lega

 

Sempre in merito alla Questura, Lucentini ha voluto rispondere alle recenti affermazioni di Fabiano Alessandrini, segretario provinciale del Partito Democratico, secondo il quale la presenza di Salvini a Fermo sarà solo per tagliare il nastro di un'istituzione per ottenere la quale è stato invece decisivo il lavoro dei quadri dirigenti dem e dei parlamentari del territorio: “Il merito della nuova Questura va attribuito solo ed esclusivamente agli ultimi due Prefetti - lo smentisce seccamente il coordinatore provinciale della Lega -: alla Di Lullo, che ha avviato l'iter, e alla D'Alessandro che ha saputo portarlo a termine aggiungendoci anche la contemporanea apertura dei comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza”.

 

Una Lega forte sul territorio non può poi prescindere da un gruppo solido nel capoluogo: il passaggio al partito del consigliere comunale Gianluca Tulli era già stato annunciato due mesi fa e ora è stata anche protocollata la formazione del gruppo nella pubblica assise.

“Mi inorgoglisce aver creato questo gruppo e sono convinto che abbiamo fatto la cosa giusta – spiega -. Come noto ho una storia politica di centrodestra e vengo da Alleanza Nazionale, ma è ormai da qualche anno che con la Lega ci teniamo in contatto. Sono felice di entrare a far parte di questo partito, che mi rappresenta come principi e che tra i dirigenti nazionali ha persone di assoluto spessore che raccolgono con prontezza le sollecitazioni che arrivano dal territorio. Ora cercheremo di crescere ulteriormente: la campagna tesseramenti è aperta, ci mettiamo a disposizione della città e del territorio”.

Per entrare a far parte della Lega, Tulli ha ricevuto il nulla osta dalla civica “Fermo Libera”, la formazione con la quale è stato eletto in consiglio comunale: “La lista ha sempre avuto una linea di centrodestra, fin da quando nel 2001 contribuì all'elezione a sindaco di Saturnino Di Ruscio – spiega – e i dirigenti sono stati i primi a spingermi a compiere questo passo che riteniamo necessario per avere un rapporto diretto con Roma e il governo centrale”.

“Continueremo a lavorare insieme per ricomporre un centrodestra forte a Fermo, che nei prossimi anni possa ambire a governare il Comune – sono le parole di Marcello Giuliano, segretario di Fermo Libera –. Ringrazio Gianluca per averci rappresentato per tre anni: sono convinto abbia tutte le qualità per continuare a farsi sentire”.

 

Naturalmente i fatti di ieri a Fermo hanno riportato ancora più in auge due tematiche sempre particolarmente attuali e care alla Lega, quelle della sicurezza e dell'immigrazione. Fermo restando l'ovvio attestato di solidarietà al carabiniere ferito, Lucentini ha dato la disponibilità del partito ad occuparsi delle spese legali e, insieme a Tulli, ha ribadito quale sia la linea del Carroccio in situazioni del genere: “Massima accoglienza e rispetto per chi ha veramente diritto di stare in Italia – chiariscono i due – ma non bisogna avere alcuna remora a rispedire a casa chi questo diritto non ce l'ha: a questo proposito ci impegniamo a vigilare sulla situazione dell'aggressore”.

Letture:1305
Data pubblicazione : 13/07/2018 14:02
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications