Pubblica Amministrazione
Voi differenziate, il Comune abbassa le tasse: a Pedaso si può

Approvata in Consiglio la riduzione della Tari. Invariate le altre tariffe. Intanto per il quarto anno consecutivo arriva la Bandiera Blu

Voi differenziate, il Comune abbassa le tasse: a Pedaso si può

Il Comune di Pedaso segna un importante punto a proprio vantaggio: la tassa rifiuti finalmente scende. Lo conferma Paolo Concetti, Assessore all'Ambiente, che rimarca come le buone pratiche in materia ambientale inizino a dare risultati tangibili.

 

“Lo scorso giovedì in sede di Consiglio, tra varie approvazioni come rendiconto di gestione, Iuc, Tasi, Imu e Irpef, abbiamo anche approvato il piano finanziario e le tariffe della Tari per il 2016. Dopo 4 anni con ottime percentuali di raccolta differenziata, certificate anche da Legambiente nell'ambito dell'iniziativa Comuni Ricicloni, e per il terzo anno consecutivo come primo Comune della Provincia di Fermo, iniziamo ad avere riscontri significativi sotto il profilo economico. Da piano finanziario approvato, infatti, spendiamo circa 15.000 euro in meno, che si ripercuotono sulle utenze con una media del 4-5% inferiore sulla singola bolletta.

 

Le altre tasse restano tutte invariate?

“Sì. La Tasi anche per quest'anno è a zero, nel senso che non l'abbiamo applicata, diversamente da quanto fatto da altri Comuni.”

 

Come Assessore all'Ambiente, la soddisfazione per questo risultato è innegabile.

“Sono molto contento, stiamo rivedendo il piano della raccolta differenziata, abbiamo delle novità sia per quanto riguarda l'organizzazione dell'Ecocentro sia per il servizio. L'idea è sempre quella di migliorare, abbassando il costo per i cittadini. Abbiamo superato anche quest'anno la soglia del 70%, siamo sempre tra le prime della regione e ci avviciniamo al 73%. Ci è stato di recente confermata la Bandiera Blu per il quarto anno consecutivo, un poker che denota come sotto il profilo ambientale e turistico sia stato fatto un ottimo lavoro.”

 

Novità in arrivo già per l'estate 2016?

“Stiamo pensando ad un regolamento per le ecofeste, vale a dire qualsiasi tipo di festa realizzata all'interno del territorio comunale su spazi pubblici. Tutto dovrà essere biodegradabile, raccolta differenziata, poco utilizzo della plastica, risparmio dell'energia elettrica: queste saranno le linee guida principali.”

 

Quanto è stato difficile far passare il messaggio alla cittadinanza in termini di sostenibilità ambientale?

“E' passato bene soprattutto tramite l'educazione ambientale fatta con i bambini, i migliori comunicatori che abbiamo. Come Amministrazione abbiamo puntato molto su progetti di educazione ambientale e devo dire che la risposta è stata eccezionale. Una volta convinti i bambini della bontà del progetto, poi nelle famiglie è stato facile. A volte si sono presentati dei piccoli ostacoli, ma sono stati superati facilmente. In sostanza, l'educazione ambientale è stata la strategia migliore ed avere Legambiente al nostro fianco è stato fondamentale”.

Letture:2985
Data pubblicazione : 02/05/2016 13:01
Scritto da : Andrea Braconi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications