P. A.
Ciarrocchi "Sicurezza pubblica e incolumità dei cittadini. Non stiamo tagliando le piante per creare parcheggi"

Questa mattina in conferenza stampa l'incontro per discutere in merito al piano di abbattimento delle piante sel territorio comunale fermano e sul piano di ripiantumazione e riqualificazione delle aree interessate. Presenti l'Assessore all'Ambiente Alessandro Ciarrocchi e il Consigliere Comunale Massimo Monteleone, con Daniele Iacopini, capogruppo di Piazza Pulita e Stefania Rocchi.

Ciarrocchi

"Ci tengo a chiarire - ha esordito Ciarrocchi - che riguardo al piano di abbattimento, la cittadinanza non è stata messa davanti al fatto compiuto, ma era già stato diffuso il lavoro che si sarebbe fatto in questi giorni. I tre agronomi sono stati contattati dal Comune e ci hanno dato dei riscontri, in seguito ai quali è partita l'azione finalizzata alla riqualificazione. La relazione ha fatto emergere delle situazioni di rischio, come già si era vericato nel 2016, che poi sono state confermate: appena è stato appoggiato il pennello per rimuovere le piante a Piazzale Carducci, queste sono cadute immediatamente."

"Le piante interessate sono tutte a rischio D - prosegue Ciarrocchi -, il rischio maggiore che prescrive l'intervento immediato. Gli agronomi hanno fatto un lavoro corretto. Le piante a rischio D erano 120 e abbiamo deciso di partire prima dalle arterie pubbliche, dalle scuole e dai giardini per un totale di 124 abbattimenti. Ci sono anche delle piante a rischio C, che non fanno parte dell'abbattimento di quest'anno, ma che verrano controllate l'anno prossimo."

 

17499694_10212857484937995_1601631824_o

 

"Il messaggio che voglio dare è che si tratta di un discorso di sicurezza e di pubblica incolumità per il quale non si poteva attendere. Non abbiamo mai abbattuto degli alberi se non costretti e soprattutto non abbiamo abbattuti degli alberi per creare dei parcheggi."

Massimo Monteleone ha confermato quanto detto dall'Assessore Ciarrocchi andando poi nel dettaglio tecnico "La nostra è un'esigenza. Erano alberi che dovevano essere abbattutti per una questione di sicurezza e di buonsenso; inoltre abbiamo deciso di procedere con questa pratica e non arrivare a soluzioni chimiche come l'utilizzo di diserbanti."

Daniele Iacopini, capogruppo di Piazza Pulita, ha parlato di una scelta logica e di buonsenso. "Davanti a una situazione di oggettiva insicurezza, l'Amministrazione comunale si assume il rischio di eventuali polemiche, in nome della sicurezza dei suoi cittadini. Ricordo l'episodio dell'albero che cinque anni fa cadde al Duomo di Fermo, non si possono ripresentare situazioni simili. Non si può rinunciare alla sicurezza per non attirare polemiche politiche."

Parlando di ripiantumazione e riqualificazione: giovedì verrà piantato un pino al Duomo di Fermo e sempre nella prossima settimana, anche se allo stesso tempo proseguiranno i lavori di abbattimento. Verrà tagliata una pianta davanti a Sdolzini, due piante sulla scarpata di Sant'Anna e ci sarà la potatura in Via delle Mura, dove le piante coprono l'illuminazione pubblica. "Questi sono gli ultimi interventi, ai quali poi seguirà la riqualificazione e martedì ci sarà l'incontro con le Associazioni Ambientali. " ha chiarito Ciarrocchi.

Letture:1823
Data pubblicazione : 24/03/2017 12:21
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • giggi

    24-03-2017 15:47 - #1
    Ma questi ambientalisti a corrente alternata perchè non prendono una posizione sullo scempio dei fiumi fermani, ma non è ridicolo che polemizzino sul taglio di 4 piante marce e pericolose che potevano finire sulla testa di qualche cittadino ! A Fermo si guarda il dito e non la luna.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications