Religione
Parrocchia di Santa Maria Apparente. Una serata di preghiera a 5 anni dall' incidente di Nicholas Sbaffoni: “Una commovente e lunga catena d'amore che ci ha fatto sperimentare la presenza di Dio"

Esattamente 5 anni fa, Nicholas Sbaffoni lottava tra la vita e la morte a seguito di un terribile incidente avvenuto il 20 agosto. "Per mesi - raccontano i ragazzi della parrocchia -  tantissimi di noi, ma anche di altri paesi e parrocchie, si sono ritrovati ogni sera per pregare il rosario uniti per la sua guarigione, certi che 'se due di voi sulla terra si metteranno d'accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro' (Mt 18,19-20)". Da qui l'appuntamento promosso anche dal Parroco Don Emilio Rocchi.

Parrocchia di Santa Maria Apparente. Una serata di preghiera a 5 anni dall' incidente di Nicholas Sbaffoni: “Una commovente e lunga catena d'amore che ci ha fatto sperimentare la presenza di Dio

“Fu una commovente e lunga catena d'amore che ci ha fatto sperimentare la presenza di Dio – spiegano alcuni Giovani della Parrocchia di Santa Maria Apparente - Ci siamo sentiti amati, ascoltati, esauditi!Per dire il nostro 'grazie' a cinque anni da quel giorno vogliamo trovarci nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Apparente il 20 agosto dalle 21,30 insieme a persone che verranno anche da altre Parrocchie e che hanno vissuto con noi quei momenti tremendi ma pieni di speranza, avremo modo di vivere la preghiera e la lode. Chiediamo sin da ora lo Spirito Santo affinché ci dia la grazia di sperimentare quella comunione fraterna da cui scaturiscono ancora più intense e fruttuose le nostre parole! Sempre insufficienti, ma indispensabili e volute da Gesù. Vi ricordate, quando al lebbroso tornato indietro dopo la guarigione per ringraziare, Gesù disse: "Non ne sono stati purificati dieci? E gli altri nove dove sono? Non si è trovato nessuno che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all'infuori di questo straniero? E gli disse: Alzati e va'; la tua fede ti ha salvato!" (Lc 17, 17-19). Vogliamo proprio trovarci per ringraziare.
Chi potrà e vorrà”!

Letture:2842
Data pubblicazione : 18/08/2015 12:42
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications