Sanità
Divieto di utilizzo a scopo cautelativo dei lotti 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale FLUAD della Novartis Vaccines and Diagnostics s.r.l. Nelle Marche nessun caso sospetto

"I vaccini sottoposti a divieto di utilizzo, a scopo cautelativo, da parte di Aifa (Agenzia italiana del farmaco), sono destinati a persone con più di 64 anni. Sono distribuiti solamente dalle strutture del Servizio sanitario regionale (Ambulatori vaccinali Asur dei Dipartimenti di prevenzione e dei Distretti) e attraverso i medici di famiglia. Quindi dosi di vaccino FLUAD di questi lotti, non sono in vendita nelle farmacie del territorio", lo riferisce l'assessore alla Salute, Almerino Mezzolani. Nelle Marche, tra il 23 ottobre e il 3 novembre, sono state consegnate complessivamente – dall'azienda produttrice alle farmacie delle Aree vaste 1, 2, 3 e 5 dell'Asur - 6.600 dosi del lotto 142701 e 17.108 dosi del lotto 143301. 

Divieto di utilizzo a scopo cautelativo dei lotti  142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale FLUAD della Novartis Vaccines and Diagnostics s.r.l.  Nelle Marche nessun caso sospetto

L'Agenzia regionale sanitaria ha subito provveduto a informare le direzioni delle Aziende del servizio sanitario regionale e le strutture più direttamente interessate all'applicazione del divieto. "Il sistema di farmacovigilanza italiano, in stretto rapporto con l'Agenzia europea dei medicinali(EMA) – dichiara l'assessore alla Salute, Almerino Mezzolani - ha l'obiettivo di monitorare costantemente i farmaci e i vaccini durante il loro impiego nella pratica clinica, e la prassi del ritiro in via cautelativa è la riprova della attenzione del Servizio sanitario nazionale alla sicurezza e salute dei cittadini. Stessa attenzione viene riservata dalle strutture sanitarie regionali, per garantire la tutela della salute dei cittadini".

 

"Si tratta, quindi, di un limitato numero di dosi di vaccino rispetto al totale dei 150.500 vaccini antinfluenzali delle varie tipologie, somministrati mediamente dal Servizio sanitario regionale durante ciascuna campagna vaccinale stagionale - riferisce ancora l'assessore Mezzolani - A seguito della nota Aifa e successiva trasmissione della stessa alle strutture del Servizio sanitario regionale, tali dosi di vaccino sono già sottoposte a divieto d'uso e, quindi, non più somministrate. I casi di eventi avversi, gravi o fatali, segnalati a livello nazionale e sottoposti a indagine, si sono verificati nelle 48 ore successive alla somministrazione. Pertanto si ritiene non ci sia rischio per coloro i quali avessero già effettuato la vaccinazione, in precedenza, con dosi di vaccino al momento sottoposto a divieto d'uso".

Letture:2586
Data pubblicazione : 28/11/2014 15:21
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications