Sanità
Carenza di personale e precarietà dell'assistenza al Murri, i medici del Cimo lanciano l'allarme

Stamattina a Porto San Giorgio si è svolta una riunione dei medici ospedalieri dell’AV4 appartenenti alla organizzazione sindacale CIMO.

Carenza di personale e precarietà dell'assistenza al Murri, i medici del Cimo lanciano l'allarme

La riunione si è resa necessaria per discutere della situazione critica che si sta verificando presso l’Ospedale di Fermo relativamente alla carenza di personale medico in quasi tutti i reparti e alla conseguente precarietà dell’assistenza.
Tale condizione di sofferenza è presente in tutti i Dipartimenti, in particolare in quello Materno Infantile, in quello di Emergenza, in quello Medico e in quello Chirurgico.


“Le difficoltà assistenziali vengono aumentate dalle carenze di posti letto in relazione alle richieste di ricovero, che costringono i pazienti a degenze fuori dai propri reparti, comportando difficoltà logistiche per il personale sanitario spesso costretto a lunghi percorsi che compromettono la tempestività dell’assistenza” - afferma la Dott.ssa Maria Menichetti, Segretario Aziendale CIMO AV4.


“Una situazione così caotica e scombinata è causa di rischi che incombono sulla sicurezza delle cure, provocando un inevitabile disagio sugli stessi operatori, troppo spesso sottoposti a insostenibili carichi di stress e di responsabilità. È questo il motivo per il quale si sta determinando un fenomeno del tutto nuovo e per molti versi inatteso: i medici decidono di licenziarsi, orientandosi su obiettivi lavorativi più sicuri” - sottolinea il Dott. Luciano Moretti, Segretario CIMO Marche.


Per i medici più giovani la fuga è dovuta anche alla precarietà dei contratti, in molti casi a tempo determinato o di collaborazione, che inducono naturalmente a perseguire situazioni più stabilizzate e meno incerte.
A fronte di questa drammatica situazione che si sta determinando, si continuano a seguire logiche troppo spesso solo economicistiche, rinunciando a promuovere l’assunzione di nuovo personale ed esponendo così l’intero sistema ospedaliero ad una inevitabile riduzione della qualità dell’assistenza.

Letture:1195
Data pubblicazione : 09/05/2018 10:41
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications