Sanità
Area Vasta 4. Livini risponde ai Sindacati: “Rispettate tutte le linee nazionali per il miglioramento dell’appropriatezza ospedaliera”

“Anno dopo anno i tagli di risorse stanno distruggendo la Sanità e ai servizi Socio-sanitari pubblici. Anche questo governo nazionale si è incamminato lungo questa china. Mentre si accentua un processo di privatizzazione a fronte della diminuita offerta dei servizi da parte pubblica, milioni d’italiani sono costretti a rinunciare a cure e assistenza per carenza di risorse e per l’inefficienza del sistema". A lanciare ieri l’allarme sono state le Segreterie Confederali, Pubblico Impiego e Sindacato Pensionati di Cgil, Cisl e Uil Fermo.

Area Vasta 4. Livini risponde ai Sindacati: “Rispettate tutte le linee nazionali per il miglioramento dell’appropriatezza ospedaliera”

Arrivano oggi le considerazioni del Direttore dell’Area Vasta 4 Licio Livini. “Questa Area Vasta – ha spiegato Livini - ha intrapreso tutte le azioni volte a garantire il rispetto del nuovo assetto organizzativo previsto da Regione ed Asur in coerenza con i principi di razionalizzazione ed efficientamento del Sistema Sanitario Regionale. Sono rispettate le linee di indirizzo nazionale volte al potenziamento della domiciliarità territoriale e al miglioramento dell’appropriatezza ospedaliera (anche con riduzione/rimodulazione della stessa).”

“Le carenze e le «fughe» della popolazione residente sono per lo più correlate a: configurazione delle reti cliniche (per la Mobilità intra Regionale), assenza di taluni servizi e la presenza/carenza di figure professionali, tecnologie e risorse nei vari servizi” – spiega Livini. C’è una tendenza riconosciuta ad investire in questo territorio, come evidenzia il potenziamento riconosciuto del personale e previsto delle dotazioni, in termini di posti letto e non solo.”

Livini ha concluso illustrando alcuni numeri significativi dell’Area Vasta 4. “17.341 ricoveri annui, 94.277 giornate di degenza, 41.687 accessi annui in Pronto Soccorso, 1.334.649 prestazioni ambulatoriali e strumentali, 1.739 casi trattati in Assistenza Domiciliare per un totale di 50.460 accessi, 18.413 vaccini obbligatori e facoltativi, 26.210 vaccini antiinfluenzali, 17.530 soggetti annui sottoposti a screening oncologici e 44.776 inviti annui.”

Letture:596
Data pubblicazione : 28/09/2018 19:47
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications