Sanità
Vaccini obbligatori per gli Asili nido delle Marche, via libera da parte del consiglio regionale. LE REAZIONI DELLE FORZE POLITICHE

Via libera a maggioranza dal Consiglio regionale delle Marche ad una proposta di legge che aggiorna la normativa regionale sui vaccini. L'atto è passato a larga maggioranza: venti voti a favore, sei contrari (Lega e M5s).

Vaccini obbligatori per gli Asili nido delle Marche, via libera da parte del consiglio regionale. LE REAZIONI DELLE FORZE POLITICHE
Ph: Ansa Marche

L'accesso ai servizi per l'infanzia (0-3 anni), di competenza della Regione, viene subordinato all'obbligo vaccinale previsto dalle legge Lorenzin e ai coordinatori dei servizi è demandato il compito di verificare il rispetto dell'obbligatorietà.

"La legge regionale nasce - secondo il relatore di maggioranza Fabrizio Volpini (Pd) - di fronte al “limbo” venutosi a creare in attesa delle scelte del Governo in tema di obbligatorietà dei vaccini. Un anno dopo l'entrata in vigore della legge Lorenzin - ha aggiunto - le coperture vaccinali (obbligatorie e consigliate) stanno salendo. Interrompere questo trend positivo è antiscientifico e forse pericoloso".

 

“Con la legge sui vaccini vengono allo scoperto, ancora una volta, la confusione, le spaccature e le contraddizioni interne al Movimento 5 Stelle e alla maggioranza di governo nazionale, che provano a fare ancora opposizione perché non sanno fornire le risposte che i marchigiani e gli italiani si attendono”. Così il capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, nella discussione di ieri sulla Pdl per la prevenzione vaccinale.
“Noi, come Forza Italia, siamo favorevoli alle vaccinazioni perché crediamo che siano un essenziale strumento di prevenzione nei confronti di malattie, spesso anche mortali, uno strumento che deve inevitabilmente puntare anche sull’informazione e la persuasione”.

 

“Come al solito, la giunta Ceriscioli muove un paio di pedine e se ne infischia della partita. Sulle vaccinazioni la chiarezza invece è doverosa”. Questo, invece, il caustico commento dei consiglieri regionali della Lega Zaffiri, Malaigia e Zura Puntaroni, che hanno presentato ieri una mozione in consiglio regionale come risposta alla decisione della Giunta Ceriscioli di spostare la competenza delle vaccinazioni dal settore della sanità a quello dei servizi.
“Considerare le vaccinazioni un servizio alla persona è come confermarne l’obbligatorietà senza passare dal via – spiegano i consiglieri leghisti –. Per questo abbiamo chiesto di passare dalla pura e semplice chiamata ad una visione di sistema attivando un progetto di vaccino-vigilanza su base regionale per potenziare l’attività di informazione, prevenzione e sorveglianza degli eventi correlati.”
La proposta è totalmente condivisa dai parlamentari della Lega Marche, rappresentati ieri in consiglio da Giorgia Latini. “Nessun rischio dev’essere corso senza la certezza della sua necessità. Il governo che, ricordo, è l’unico preposto a legiferare sulla materia, ha già espresso la sua visione che è quella di una vaccinazione non obbligatoria ma consapevole – sottolinea l’onorevole Latini – Poiché vaccinare dovrebbe significare tutelare la salute dei bambini ci rifiutiamo di assoggettarli ad accordi internazionali di sperimentazione, alias business farmaceutico, sottoscritti dal ministro Lorenzin”.

 

Infine, sempre dal fronte dei contrari, ecco il commento della consigliera pentastellata Romina Pergolesi: “Questo PD si sta affrettando ad escludere dei bimbi dai nidi senza motivazioni oggettive a supporto ma solo per una "ripicca" politica nei confronti dell'operato del Governo e del Parlamento, espressione della volontà degli italiani. Un atteggiamento irresponsabile ed ipocrita quello della maggioranza, che, incapace di gestire i propri servizi, impone l'obbligo ai cittadini. Il calo delle coperture vaccinali è dovuto alla carenza dei finanziamenti, da parte della Regione, alla farmacovigilanza regionale. Le Marche sono un fanalino di coda a livello nazionale rispetto alle altre regioni che hanno investito maggiormente nel sistema di vigilanza. Hanno bocciato tutti i miei emendamenti a tutela della salute e dei diritti dei bimbi, della pubblicazione dei dati e di una più puntuale vigilanza delle reazioni avverse nella nostra regione: non c'è da meravigliarsi se poi i marchigiani non si fidano più di loro e non li vogliono come rappresentanti".

 

Letture:1705
Data pubblicazione : 28/08/2018 09:31
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
8 commenti presenti
  • matteo

    31-08-2018 12:48 - #8
    Forza INTER !!!!!
  • Carlo

    30-08-2018 22:54 - #7
    Ok, ma quelli che dicono no al vaccino non possono andarsene in antardide con prole? perché se non si fa il vaccino si rischia di ammazzare bambini immunodepressi. Poi se credete veramente che il vaccino fa mlissimo, andatevene dall'Italia, cioè se per voi i vaccini rischiano di uccidere i vostri figli o farli ammalare gravemente, io farei di tutto per salvare mio figlio, me ne andrei con un barcone in un paese senza vaccini. Dai ragazzi, espatriate verso paesi più civile senza vaccini o c'è la base di ricerca italiana in antartide, potete colonizzarla. Quando poi l'Italia sarà distrutta dai vaccina e spopolata, potrete ritornare, dai su andate a salvare i vostri figli. Basta lagne su internet è ora che lasciate l'Italia, costruite un'arca e salvate il mondo dallo sterminio dovuto dai vaccini.
  • l'osservatore fermano

    30-08-2018 12:24 - #6
    Chi ha frequentato le elementari negli anni '50 e '60 ricorderà certamente quando tutta la classe era accompagnata presso l'ufficiale sanitario per la vaccinazione antivaiolo con successivo relativo richiamo; abbiamo anche fatto quello anti polio e inoltre c'era il controllo per la TBC con ,se ricordo bene, la tubercolina. Non basta , tutti abbiamo fatto la rx torace sul camion posizionato fuori dalla scuola. Probabilmente, se i nostri figli e nipoti non hanno incontrato sulla loro strada queste terribili malattie, lo devono a quelle vaccinazioni di massa. Oggi ci sono altri nemici come lo staffilococco C , il morbillo , la rosolia ecc.e leggiamo di quali terribili conseguenze porti un loro attacco. Per quel che mi riguarda, le vaccinazioni sono un dovere per chi ha figli e soprattutto occorre avere fiducia nello Stato e nella Scuola, come l'hanno avuta i nostri genitori. Non è certamente una questione politica o di Movimenti e Partiti, è solo l'unico modo per finalmente debellare e/o rendere innocue quelle brutte bestie e non é certamente il caso di ironizzarci sopra.
  • MANCO A DIRLO 3

    29-08-2018 18:38 - #5
    E va bene, sarò un tipo raro: da quando faccio la antinfluenzale non c' è piu' il caso che mi becchi una influenzata seria...al massimo una giornata di febbre, il giorno dopo in piedi e dopo due giorni riprendi tutto normalmente.... ma tanto lo so che è tutto frutto di misteriose cospirazioni dei poteri nascosti che ci vogliono asservire....per fortuna ci sono tante persone serie, informate, competenti e generose su INTERNET che ci spiegano tutto e ci difendono
  • MAMMALITURCHI

    29-08-2018 14:37 - #4
    Non preoccupatevi del morbillo che ha fatto due morti all' anno senza obbligo vaccinale..preoccupatevi della west nile che ne ha fatti trenta in tre mesi, della tubercolosi portata dai migranti o dei 7000 morti all' anno per infezioni da batteri antibiotico resistenti (contratte in ospedale). I medici non si azzarderanno mai a sconsigliarti una vaccinazione o a dire quello che pensano se contrario a quanto imposto dai dogmi..sottostando a un regime da caccia alla streghe (parola di medico). Chiedi al tuo medico se fa la vaccinazione antinfluenzale per esempio..la maggior parte, ti assicuro, no.
  • MANCO A DIRLO 2

    29-08-2018 10:46 - #3
    I vaccini sono medicinali, ma no! Io credevo che fossero una invenzione dei poteri occulti per fare soldi sulla nostra pelle! Io quando prendo un medicinale lo faccio su indicazione del medico, facendomi spiegare come e perche'.... proprio perchè in materia medica sono IGNORANTE nel senso che "non conosco" la materia, quindi mi rivolgo a chi ne capisce più di me. Allo stesso modo se la mia automobile o il mio televisore o il PC di casa hanno problemi e non ci raccapezzo vado dal meccanico - dal tecnico o comunque da chi ne sa più di me. Certo, potrei anche beccare il medico o meccanico sbagliato o somaro ma il mio impegno ce lo metto. Di sicuro non vado a cercare lumi sulle cure dai santoni di INTERNET o dai santoni della politica, che già sono troppo impegnati a dare guida e indicazioni agli "IGNORANTI" come te.
  • matteo

    28-08-2018 18:15 - #2
    Immagino che tu si uno di quei personaggi che prende medicine senza sapere di cosa sono composte, a cosa servono e le reazioni avverse...il vaccino è un medicinale leggi attentamente i bugiardini e poi rifatti vivo...IGNORANTE !!!!!!!!!!!!!!
  • MANCO A DIRLO!

    28-08-2018 10:12 - #1
    Manco a dirlo, voto contrario di Lega e 5 Stelle.....ma non perchè siano contrari alle vaccinazioni, no! Ci mancherebbe! Loro sono tutti concordi nel preoccuparsi di salute pubblica e prevenzione di malattie, hai visto mai che con tutti i milioni di invasori stranieri che girano in Italia per conquistarci e soffocarci arrivi qualche concentrato di super infezione di virus afro-asiatici preparati in laboratorio dagli scienziati dell' ISIS....Loro sono contrari a normative inficiate dal sospetto di favorire il business dei monopoli farmaceutici, che ci convincono a comprare medicine inutili e nocive per il nostro organismo.... Poi magari ci sveleranno i pericoli nascosti nelle scie chimiche nel cielo, e i sistemi per telecomandarci infilandoci dei chips liquidi sotto pelle insieme ai vaccini.... ed i misteriosi significati dei cerchi nel grano.... e perchè gli Ufo non vogliono comparire apertamente davanti a noi ma farsi scoprire di nascosto solo dai pochi "eletti" che riescono a contattarli alle 3 di notte - possibilmente dopo cena con una decina di amici, una ventina di bistecche arrostite e una quarantina di bottiglie di quello rosso forte aperto per l' occasione.... E la prossima volta che un bambino morirà per la rosolia sara' tutta colpa delle multinazionale e dei poteri occulti!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications