Approfondimenti
"Monterubbiano, città (ri)aperta". Domenica 14 l'appuntamento con il Gruppo Giovani FAI Fermo

Una giornata alla scoperta di Monterubbiano, delle sue bellezze, di quei capolavori che riaprono i battenti e tornano a brillare di meraviglia agli occhi dei visitatori. “Monterubbiano, città (ri)aperta”, la Giornata FAI d’Autunno organizzata per domenica 14 ottobre 2018 dai volontari del Gruppo Giovani Fai Fermo nel comune della Valle dell’Aso è questo e molto altro ancora, per una domenica all’insegna dei tesori nascosti di un borgo affascinante.

Che si tratti di un’occasione privilegiata sia per i visitatori che, domenica prossima, accorreranno a Monterubbiano e ne riempiranno le vie del centro storico allestite ad hoc, così’ come per il paese stesso, lo ha sottolineato immediatamente il sindaco, Maria Teresa Mircoli, in occasione della conferenza stampa di presentazione della Giornata FAI D’Autunno che si è tenuta ieri presso la sede comunale: “E’ con immenso orgoglio che il comune di cui sono prima cittadina ha accolto la proposta del Gruppo Giovani Fai, divenendo così uno dei 660 Comuni d’Italia protagonisti di questa iniziativa, unico nella provincia di Fermo e, nelle Marche, affiancato dalle realtà di Ascoli Piceno, Pesaro, Senigallia, Ancona, Loreto, Fabriano e Loro Piceno. E’ un’occasione imperdibile che offre l’opportunità agli amanti delle bellezze naturali e storico-monumentali del nostro territorio nazionale di immergersi nei luoghi maggiormente significativi, quanto a rilevanza culturale, di un paese così piccolo, quale è Monterubbiano, ma dalla storia così grande”.


Un percorso lungo secoli, che domenica prossima tornerà a brillare lungo l’itinerario messo a punto dai volontari del Gruppo Giovani Fai, capitanati dal Capo Gruppo Nicola Fenni, che ha subito ringraziato il sindaco, l’ufficio al turismo e le associazioni culturali locali per l’accoglienza e la collaborazione alla realizzazione di un evento che vuole gettare la luce sul fermano e le sue bellezze recondite. “Per la GFA 2018 abbiamo scelto Monterubbiano animati dal desiderio e dalla volontà di dare voce a un territorio ricco di storia e cultura, spesso sconosciuto ai più ma meritevole di essere visitato. Volevamo convogliare qui quanti più curiosi possibili, certi che saranno deliziati dall’atmosfera che a Monterubbiano si può vivere e respirare”.


Sulla base di questo intento è nato così il ricco programma di visite, aperture ed eventi collaterali previsti per domenica 14 ottobre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Tra i luoghi visitabili, i volontari del Gruppo Giovani Fai Fermo hanno inserito l’affascinante Palazzo Calzecchi Onesti, maestosa opera urbana rinascimentale che, a coronamento della piazza principale del paese, dona allo spazio circostante grazia ed eleganza; sarà poi visitabile il Palazzo Secreti, con le sue strutture militari segrete, e il Teatro Pagani, gioiello ottocentesco di stile neoclassico che verrà riaperto in via eccezionale per gli iscritti Fai proprio per la Giornata Fai d’Autunno. Il programma comprende poi anche la visita alla Chiesa di San Giovanni Battista ed Evangelista, con i suoi preziosissimi affreschi del XIV e XV secolo, e alla Quadreria comunale, ospitata nel palazzo del Comune adiacente al Museo delle Bambole, dove è stata accolta e sistemata l’immensa collezione di bambole di tutto il mondo appartenuta al reverendissimo Parroco Don Teodoro Desideri e donata nel 2016 a Monterubbiano dalla nipote, Pia Desideri. Passando poi attraverso il Ghetto Ebraico, testimonianza della presenza culturalmente viva e antropologicamente importante della comunità giudaica a Monterubbiano, si arriverà alla Fonte del Pero, con la sua struttura sobria e funzionale. La visita non potrà poi non fare tappa al Polo San Francesco, sede delle quattro Corporazioni di Arti e Mestieri che, ogni anno nella domenica di Pentecoste, animano lo spettacolo suggestivo e i magici riti di Scio’ la Pica: nello spazio a loro disposizione, le corporazioni accoglieranno i visitatori nella mostra appositamente adibita, rallegrata dallo spettacolo di sbandieratori e tamburini che partirà dal Polo alle 17 di domenica e attraverserà tutto il paese fino alla piazza.


“Ma per questa edizione 2018 c’è di più  – ha annunciato ieri il Capo Gruppo Fenni – “per il 14 ottobre abbiamo pensato a due importantissimi eventi collaterali, che doneranno ulteriore spazio di approfondimento. Con Walter Scotucci, studioso ed esperto di archeologia, affronteremo il tema dell’acqua e, nella conferenza prevista per domenica mattina, parleremo delle strutture antiche previste a Monterubbiano per la sua conservazione e il suo sfruttamento. Nel pomeriggio di domenica, invece, assieme al sindaco Mircoli che l’ha conosciuta di persona ed era sua grande amica, parleremo di Rosa Calzecchi Onesti, donna di straordinaria cultura, traduttrice dell’edizione moderna dell’Iliade e, soprattutto, monterubbianese Doc. E tra il primo e il secondo momento,  i visitatori saranno ospiti dei locali del paese convenzionati con il FAI e con la Giornata d’Autunno”. 

 

Letture:1689
Data pubblicazione : 09/10/2018 18:28
Scritto da : Redazione
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications