Carosello
I modi per attirare l’attenzione e farsi apprezzare online  

Come si fa a diventare famosi online, come attirare l’attenzione e farsi apprezzare? Insomma, come raggiungere 784 mila follower su Instagram come ha fatto Eleonora Bertoli? Qualcuno potrebbe pensare che per raggiungere una certa fama, bisogna essere belle come lei e basta svelarsi quel tanto che basta per fare successo. In realtà non è così, vediamo insieme come la fama della Bertoli è in realtà frutto del lavoro di un team di persone.

I modi per attirare l’attenzione e farsi apprezzare online  
Fonte: Pexels

Cosa vuoi comunicare?
Per avere successo online devi sapere cosa vuoi comunicare. Sei un divulgatore scientifico appassionato di esperimenti o sei una vera intenditrice di stili di vita? Chiarisci qual è la tua mission. Viaggi per il mondo e vorresti rendere gli altri partecipi delle tue scoperte. O ancora, sei impegnato nel sociale e vorresti coinvolgere altri nella tua missione di fare del bene? Cosa vuoi comunicare è il primo passo e deve essere chiaro innanzitutto a te, altrimenti le immagini e testi che posterai online saranno confuse e senza strategia. Non che la strategia si debba notare, tutt’altro! Deve però esserci e va studiata. Inizia con lo scrivere quello che desideri comunicare agli altri. In questa fase bisogna essere dettagliati, le idee serviranno a costruire il piano editoriale.


I canali da usare per attrarre l’attenzione
Il web offre disparate opportunità di attrarre l’attenzione su qualsiasi argomento vogliamo trattare. I canali preferenziali affermatisi nell’ultimo decennio sono i social network, vere piazze digitali dove ciascuno ha un suo angolo dove presentare sé stesso ed esprimere il proprio pensiero. Sito web e blog sono da tenere in considerazione nella strategia di marketing che intendiamo creare per costruire il personaggio web.


Non tutti i social network comunicano allo stesso modo
I social network hanno specificità proprie, sia dal punto di vista della comunicazione che del linguaggio. Un esempio: con Facebook puoi scrivere storie lunghe quanto ti pare, mentre con Twitter hai 280 caratteri e in essi devi condensare il tuo pensiero; ciò fa di Twitter il social che promuove il “pensiero breve”, accompagnato da una foto o a un video.


Facebook: il generalista per tutto e tutti
Dici social network e pensi subito a Facebook per la fama che ha saputo creare intorno alla sua piattaforma. Come mai? Questo sito si adatta a tutte le esigenze di espressione comunicativa ed è un social network generalista, per tutto e per tutti. Su Facebook devi esserci con il profilo personale e con una pagina dedicata all’attività web. Per diventare punti di riferimento è necessario frequentare ed essere attivi nei gruppi afferenti al tema di interesse.

 

 

Fonte: Unsplash 

Elemaca_2

 

 

Twitter. La bravura sta nel messaggio breve
I 280 caratteri hanno reso la vita più facile ai comunicatori di Twitter. Tuttavia, il numero di caratteri rimane ristretto ed è necessario riassumere il più possibile ciò che si vuole dire per comunicare e attrarre l'attenzione di chi legge, grazie all’aggiunta di foto e di qualche hashtag o emoticon.


Instagram o Pinterest?

Secondo i dati di Google Trends, Instagram è più conosciuto e usato di Pinterest in tutto il mondo. Instagram raggiunge un pubblico giovane a cui piace condividere foto scattate in giro per il mondo o in momenti particolari della vita quotidiana. Inizialmente da condividere con amici e poi con il mondo intero. Questo social è efficacissimo nel comunicare nuovi stili di vita e trend nel campo della moda; lo usano con profitto brand internazionali per presentare nuovi prodotti o per far parlare di sé in speciali occasioni di rilievo, ma che hanno a che fare con i servizi offerti. Pensa ad esempio al giorno di San Valentino, alla festa del papà o della mamma, ecc. Pinterest funziona come “memoria visiva storica”: le bacheche servono a conservare i pin, ciascuno composto da una foto e descrizione, ma qui gli hashtag di Instagram non sono efficaci. 

 

Fonte: Unsplah

Elemaca_3

 

Snapchat e WhatsApp
Nate con funzionalità differenti le due app hanno in comune la condivisione di contenuti multimediali destinati a una sola persona. L'app dell’Università di Standford, Snapchat, conta oggi quasi 200 milioni di utenti e può essere considerata la prima app a consentire la comunicazione visiva anche grazie ad adesivi virtuali e agli oggetti a realtà aumentata. La sua efficacia comunicativa vince nei contatti diretti e privati senza la necessità di condividere il numero di cellulare. Mentre WhatsApp risulta adeguata sia per condividere messaggi con gruppi di persone, sia per messaggi specifici indirizzati ad un solo individuo. Tuttavia questa seconda app risulta differente a causa della mancanza dell'elemento visivo, dato che si concentra principalmente sui messaggi di testo.

 

Google Plus e le cerchie
Questo sconosciuto e poco usato social, Google Plus, non va per nulla snobbato. G+ è di Google e tutto ciò che viene pubblicato su di esso è indicizzato dai motori di ricerca. Lo usano con efficacia i divulgatori scientifici ed i fotografi, oppure chi vuole condividere messaggi culturali. Teoricamente funzionano anche gli hashtag; i contenuti si condividono pubblicamente o con le "cerchie di amici". Le persone qui, infatti, si suddividono in cerchie di interessi.


Yummly: se ti occupi di cucina devi esserci
Una festa per gli occhi e lo stomaco, Yummly è il social network per i blogger e gli esperti di cucina. Per certi versi è simile a Pinterest, ma con le sue specificità: ad ogni foto corrisponde una ricetta con gli ingredienti per preparare la pietanza proposta nell’immagine. Si possono aggiungere i valori nutrizionali e ricevere commenti.


Gli altri social network
Continuamente nascono nuovi social network dedicati a gruppi specifici di interesse: sta a te scovarli! Per esempio VK, fondato dallo sviluppatore di Telegram, è una specie di Facebook russo ed è molto usato in tutto l’Est Europa. Sviluppato in lingua italiana, è da tenere in alta considerazione per rivolgersi al mercato russo. Parlando di luoghi sociali digitali, non si può fare a meno di menzionare un social per incontri quale Badoo. In questo social è importante postare fotografie di qualità con una buona luminosità, per attirare l’attenzione e farsi apprezzare dai potenziali partner. Vanno bene anche i selfie scattati con lo smartphone, ma devono essere di alta qualità. Il testo descrittivo del profilo sarà importante per parlare dei tuoi interessi e gusti inserendo verbi come ascoltare, toccare; verbi che stimolano le emozioni.


La linea editoriale
Conosciuti i social network più noti è il momento di scegliere la propria strategia web, una vera e propria linea editoriale a cui prestare fede dall’inizio alla fine. Ora si comincia a fare sul serio. Scegli i social network in base alla presenza degli utenti: ti occupi di moda? Devi essere dove gli appassionati di moda sono. Capisco che possa piacerti Yummly, ma lì trovi altri appassionati. A meno che, tu non voglia creare un nuovo genere di moda capace di unire i due ambiti: t-shirt alla panna!

 

Fonte: Pixabay 

Elemaca_4

 

 

 

Letture:1144
Data pubblicazione : 27/06/2018 18:52
Scritto da : Redazione
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications