L'oliva ascolana: un vanto della cucina marchigiana

L’oliva ascolana rappresenta un vanto della cucina e della tradizione gastronomica delle Marche. Già conosciute ed apprezzate all’epoca dei celebri poeti e scrittori latini del calibro di Marziale, Catone e Varrone, l’oliva ascolana è l’Ambasciatrice della cucina di Ascoli Piceno, ma rappresenta anche uno dei prodotti tipici del Made in Italy più apprezzati nel mondo. Da sempre le olive ripiene di Ascoli Piceno sono le protagoniste dell’Ascoliva Festival, il Festival mondiale dell’oliva ascolana del Piceno Dop. Giunto alla sesta edizione, la kermesse in programma dal 9 al 19 agosto 2018 ha animato le vie del centro storico della città per encomiare e rendere omaggio all’oliva in tutte le sue innumerevoli varianti.

L'oliva ascolana: un vanto della cucina marchigiana

Oliva ascolana: il prodotto gastronomico emblema di Ascoli Piceno


Mordi il bello della vita” è lo slogan che ha richiamato migliaia di golosi provenienti dall’Italia e dall’estero in occasione della kermesse “Ascoliva Festival”, una manifestazione che promuove il miglior prodotto gastronomico delle Marche: l’oliva ripiena ascolana, la quale è conosciuta in tutto il mondo, rappresenta una ricchezza inestimabile da difendere e da tutelare dai tentativi di agropirateria. Durante la manifestazione in piazza Arringo è stato allestito il Villaggio dell’Oliva con la presenza dei migliori produttori locali; i visitatori hanno potuto scegliere tra le degustazioni locali a disposizione e pranzare o cenare nel Giardino dell’Oliva. Grande novità dell’edizione 2018 è stato l’Oliva Day, ovvero l’istituzione della giornata celebrativa dell’oliva a livello mondiale che si celebrerà ogni anno il 14 agosto. Il concept della manifestazione è valorizzare il prodotto dop, ripercorrere la tradizione enogastronomica e culturale dell’oliva ripiena ascolana nella storia e nella tradizione, affiancando gli spazi espositivi a laboratori gastronomici ed a dimostrazioni culinarie alive.

 

Ricetta culinaria delle Olive all’Ascolana: dal 1800 ad oggi


La storia delle Olive ascolane nasce nel 1800 quando i cuochi a servizio dei nobili marchigiani inventarono questo gustoso piatto, che ancora oggi viene preparato come all’epoca. Le Olive all’Ascolana vengono preparate fresche come piatto tipico e come cibo “gourmet” fuori dai confini marchigiani: americani, francesi, inglesi e tedeschi adorano servire a tavola arrosti di carne o gli hamburger con le squisite e rinomate olive ripiene di Ascoli Piceno.
Sono molteplici le ricette gastronomiche che di generazione in generazione si sono tramandate per mantenere intatta la ricetta autoctona Made in Ascoli Piceno. Il successo delle Olive Ascolane è dovuto alla qualità della materia prima tipica della zona marchigiana: l’Oliva Ascolana Tenera. Anche se il tempo di preparazione di questo piatto è lungo, ne vale assolutamente la pena deliziare il palato con questa ricetta gustosa e genuina.
Per procedere con la preparazione delle olive ripiene ascolane si deve iniziare con la cottura della carne macinata (preferibilmente maiale e manzo ma può essere utilizzato anche il pollo) con soffritto di cipolla, carota, sedano, un pizzico di noce moscata, sale, una manciata di parmigiano reggiano grattugiato e vino bianco. Dopo che la carne è cotta deve essere lasciata raffreddare. Nel frattempo, si può procedere a denocciolare le olive ed a riempire lo spazio lasciato dal nocciolo con la carne macinata cotta. Una volta riempite le olive, bisogna passarle nella farina, poi nell’uovo sbattuto e, infine, nel pangrattato. Si può procedere con la cottura delle olive in una friggitrice professionale con olio EVO. Una volta dorate e croccanti lasciare assorbire le olive sulla carta per fritto e servire a tavola.

Letture:1744
Data pubblicazione : 21/08/2018 14:30
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications