Come difendersi dai furti attraverso la videosorveglianza? Risponde il titolare della Global di Marina di Altidona, azienda leader nel settore dei sistemi di sicurezza

Si torna a parlare di sicurezza su Informazione.tv. Topi d'appartamento e furti in azienda, come difendersi con la videosorveglianza? Insieme a Gianni D’Angelo, titolare della Global, azienda leader nel settore dei sistemi di sicurezza, qualche mese fa vi avevamo parlato di come difenderci dai ladri.  Oggi andremo a conoscere i migliori sistemi di videosorveglianza e tutto quello che c'è da sapere insieme all’esperto.

Come difendersi dai furti attraverso la videosorveglianza? Risponde il titolare della Global di Marina di Altidona, azienda leader nel settore dei sistemi di sicurezza

Per quanto riguarda i sistema di videosorveglianza, come funzionano?

Abbiamo già parlato di sistemi antintrusione, ora è il momento della videosorveglianza. Ovviamente non è mai consigliabile partire e dirigersi sul posto in cui sta avvenendo il furto. Il cliente può però collegarsi per vedere cosa succede fuori e dentro l'edificio e per avvalersi di questa tecnologia bisogna rimanere aggiornati con i sistemi che sono sul mercato. Oggi i migliori, trattati anche dalla mia ditta, sono quelli IP o FIBRA OTTICA.

 

 

Spieghiamo nel dettaglio cos'è un sistema IP?

È importante essere esperti anche di reti informatiche quando si parla di sicurezza. Se si continuano a installare i classici sistemi di videosorveglianza che richiedono cavi coassiali, a volte viene usato anche il doppino telefonico, può accadere che se tra tre anni necessitassero di una sostituzione, il cliente potrebbe non trovare più in commercio il pezzo di cui ha bisogno. In questo caso bisognerà installare nuovamente tutto l’impianto e il costo diventerà estremamente superiore a quello di una normale sostituzione della parte difettosa. Tutto questo accade perché le caratteristiche degli apparati di oggi saranno differenti tra 3 o 5 anni o meno ancora.

I sistemi IP, da quando sono nati, hanno solo evoluto il firmware interno e diminuito le dimensioni. Una telecamera da 2 Mega pixel di 7/8 anni fa può essere sostituita con una stessa telecamera attuale da 2 Mega pixel. Inoltre un sistema IP nasce e resta digitale, mentre negli altri sistemi il segnale viene trasformato da digitale ad analogico perdendo di qualità, che è necessaria in caso si dovesse ricorrere a ingrandimenti per catturare il dettaglio.

 

 

Quale è l'utilità di un sistema di videosorveglianza?

Un sistema di videosorveglianza risulta utile per diversi motivi:

1- per controllare beni o proprietà

2- per sorvegliare persone in qualsiasi luogo (famigliari anziani a casa ad esempio),

3- per evitare le classiche truffe alle casse di attività commerciali. Ad esempio, può accadere che il truffatore paghi con 20 euro per un acquisto di 4 euro e quando vengono restituite 16 euro di resto, dichiari di aver dato 100 euro, pretendendo quindi 96 euro di resto.

4- in caso di allarme furto, lanciato dall'antifurto, per controllare cosa sta succedendo, le registrazioni possono essere richieste dalle forze del' ordine

5- in tutti i paesi vengono installate telecamere al fine di controllare a distanza la zona urbana 

6- per controllare processi produttivi di macchinari. Ad esempio quando si deve essere certi che non si inceppi qualcosa in un catena di montaggio

 

 

Per quanto riguarda le normative sulla privacy, come bisogna regolarsi con gli impianti di videosorveglianza?

Con le nuove normative europee sulla privacy cambiano molte cose. Ora il regolamento è molto serio e chiaro, fatto per far installare sistemi di videosorveglianza a chi ha le competenze, in quanto le responsabilità sono molto elevate e le sanzioni anche. Inoltre, bisogna protegge la privacy delle persone. Diffondere immagini, o meglio dati in generale, di persone senza autorizzazione, è punito dalla legge.

Le regole a tutela dei dati personali si applicano in tutti i 28 Paesi Ue e sono tenute a rispettarle anche le aziende non europee - Usa, Corea, Cina e così via - che operano in Europa. Queste norme rimettono al centro la persona: deve essere sempre chiesto il consenso per la raccolta e il trattamento dei dati in modo comprensibile.

 

 

Come vengono scelti i vari dispositivi e come procedi per la progettazione?

Un impianto di sicurezza e videosorveglianza non può assolutamente essere considerato come una costruzione industriale. Non sono sistemi standard, perché da un appartamento a un altro possono essere diversi, le esigenze sono diverse. Va posta molta attenzione alla zona di installazione, al tipo di edificio, alle persone che usualmente sono al loro interno, quindi al tipo di rischio che queste corrono. In ogni sopralluogo che eseguo sottopongo le persone a una attenta intervista. Inoltre, un sistema di sicurezza non può essere valutato da un commerciale, cioè una persona che non ha le competenze tecniche e la conoscenza delle normative per installarlo. Chiaramente le modalità di azione dei ladri non sono le stesse, ma cambiano dalla villa, dove ci sono persone a rischio di sequestro, all'appartamento al quarto piano, per questo il sopralluogo va sempre fatto. Diffidare di chi fa preventivi in ufficio senza sopralluoghi o da chi fa un sopralluogo grossolano. Il cliente deve capire che non sta comprando caramelle, ma che sta acquistando SICUREZZA.

Per quanto riguarda i sistemi di videosorveglianza, aggiungo che il cliente che si affida alla GLOBAL DI D'ANGELO GIANNI, ha la possibilità di vedere prima cosa otterrà al termine del lavoro: mi avvalgo infatti di un software evoluto per la progettazione dei sistemi di videosorveglianza.

 

 

Come funziona un sistema di videosorveglianza?

E' composto da videocamere di varie definizioni, registratore (NVR nei sistemi digitali), hard disk e uno o più monitor. Il tutto deve rispettare determinate caratteristiche in base ai luoghi dove viene installato. Possono essere necessari diversi dispositivi di protezione per gli apparati installati. Personalmente, riesco, ad oggi, a controllare distanze fino a 5/6 km con telecamere da 320 Megapixel, usando tecnologie militari. I sistemi di videosorveglianza da me installati sono esclusivamente IP e consiglio a tutti di farsi installare solo ed esclusivamente questo standard. Il cablaggio di tali sistemi viene effettuato tramite cavo di rete o FIBRA OTTICA. I sistemi AHD sono più economici ma valgono effettivamente molto meno.

 

 

PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTATE DIRETTAMENTE L'ESPERTO DELLA GLOBAL DI D'ANGELO GIANNI CLICCANDO QUI

 

Letture:639
Data pubblicazione : 28/11/2018 12:29
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications