Digital Pr: la nuova frontiera del lavoro digitale

 

Il mondo del lavoro negli ultimi anni si è completamente trasformato grazie alla Rivoluzione Digitale, in Italia c'è ancora tanto da fare, l'unica certezza è che il digitale è un nuovo mondo tutto da scoprire e se durante la scoperta si trova un posto di lavoro allora tutto può cambiare.

Digital Pr: la nuova frontiera del lavoro digitale

 

 

Il mondo del lavoro negli ultimi anni si è completamente trasformato grazie alla Rivoluzione Digitale, in Italia c'è ancora tanto da fare, l'unica certezza è che il digitale è un nuovo mondo tutto da scoprire e se durante la scoperta si trova un posto di lavoro allora tutto può cambiare.

Sempre più spesso le aziende cercano personale interno o esterno con nuove competenze: queste sono tutte digitali.

Ad oggi l'Italia , secondo l'Istat, è il Paese con la maggior presenza di NEET (Not in Education, Employment or Training, giovani che non studiano né cercano lavoro)  d'Europa . Giovani che forse non hanno capito l'importanza delle competenze digitali, necessarie per trovare un posto di lavoro interessante e differente.

Sempre più spesso tv, radio, social e siti web comunicano la difficoltà delle aziende di reperire personale con skill digitale di altro livello. Perchè non formarsi?

Ne abbiamo parlato con Eleonora Casula, digital Pr.

Digital Pr come: il percorso di Eleonora Casula

“Sono nata nel cuore della Sardegna, tra colline e vigneti sul finire degli anni 70. Oggi ho circa 42 anni e mi posso definire una professionista del digitale. Negli anni 90, nei primi anni del liceo, grazie alla sorprendente e coraggiosa idea dell'Onorevole Renato Soru e di Tiscali, ho iniziato a navigare nel web e da lì è nata la mia passione per il digitale.” “Un mondo nuovo e fantastico” racconta Eleonora “osservare il mondo dal monitor del computer è stata una esperienza che mi ha fatto immediatamente innamorare della Rete. Dopo il liceo, infatti, ho seguito un corso di HTML puro, sì in quegli anni, l'unico modo per poter generare un sito web era conoscere il linguaggio di programmazione, ed ho iniziato a fare i miei primi progetti. Finivano gli anni 90 ed in Sardegna ancora pochi credevano all'importanza del web.” La vita di Eleonora prosegue alla ricerca di un lavoro. Invio di curriculum all'infinito, colloqui rari, selezioni tantissime. Poco e nulla da fare, collaborazioni sporadiche e continua ricerca e studio nella rete. Qualche incarico poco importante di comunicazione, attività pressochè non pagate o comunque pagate pochissimo. Gli anni passano nell'eterna incertezza dell'Italia in crisi.

“Sei troppo giovane, non hai esperienza peccato sino ad quando il giorno dopo i 27 anni sono diventata improvvisamente troppo anziana e senza esperienza. Girava così “ prosegue l'affermata digital Pr.

“Intanto le competenze si affinano, riesco a collaborare con qualche testata, scrivere per il web e non solo è il leit motiv della mia vita ed è in una ordinaria giornata di primavera che ho deciso di riprendere in mano il mio sogno dedicandomi esclusivamente al web. Ci provo, investo qualcosa in un sito web, acquisto un dominio e lo spazio di hosting, con le mie competenze costruisco un sito tutto mio. Un sito di cultura e cronaca del Mediterraneo. Qualche giorno dopo corro ad aprire la Partita Iva.

Non potevo sopportare di aspettare selezioni e colloqui in cui c'era sempre qualcosa che non andava bene e qualcosa che faceva attendere una risposta che mai arrivava.”

 

Competenze necessarie per lavorare come Digital Pr

“Avevo la Partita Iva, ero ormai consapevole che la mission quotidiana sarebbe stata fatturare, fatturare tanto, per pagare innanzitutto le tasse. Ho trovato i primi ingaggi attraverso dei forum tematici ed ho continuano innanzitutto il mio percorso formativo. Scrivere ottimi contenuti lo si può fare se si conosce bene la lingua italiana ma non basta. Bisogna e bisognava avere competenze di HTML, essere consapevoli dei diversi stili e canoni del web. Solo dopo, negli anni, è arrivata la SEO e le relative tecniche di produzione dei contenuti.

Subito mi sono accorta di avere una marcia in più rispetto a tantissimi miei colleghi: ottima conoscenza della lingua inglese. Necessarie per lavorare sul web.”

“Scrivere contenuti per pochi euro non era certo la mia aspirazione. Volevo fare comunicazione e farla bene, nel contempo spesso seguivo uffici stampa di organizzazioni no profit o politiche ed è lì che nasce l'idea di specializzarmi in tecniche di comunicazione di stampa e politica. Seguo un corso, apprendo altre competenze. Ma di imparare non si finisce mai. Così dopo aver fatto parte di uffici stampa tradizionali, scelgo di provare prospettive internazionali completamente in remoto e digitali” Ci racconta Eleonora. Nel frattempo però la rete corre veloce ed anche in Italia aziende, partiti politici, cittadini impegnati in progetti industriali ed economici, cercano personale qualificato in grado di curare l'immagine virtuale.

“Ho blog, profili social, uso Linkedin ed altri portali, mi faccio trovare costantemente e, sul web, a differenza di ciò a cui ero stata sempre abituata, se piaci piaci davvero. Niente colloqui lunghissimi, nessuna attesa. Una chiama e si inizia la collaborazione. Possedere la Partita Iva è stata un po' come la chiave d'accesso ad un mondo migliore”

“L'esperienza e la passione, le competenze e le conoscenze, gli skill, mi hanno portato anche inconsapevolmente ad essere una Digital Pr, ora posso finalmente dire di aver conquistato con fatica la serenità”

“Anni di passioni, migliaia di contatti, conoscenze virtuali spesso diventate reali, ore di lavoro, studio, approfondimento hanno fatto di me quello che sono”



Diventare Digital Pr: ecco come

 

“Diventare Digital Pr non è facile” dice Eleonora “bisogna amare la comunicazione, conoscere il web, avere competenze tecniche, informatiche di base abbastanza elevate, è necessario conoscere in modo ottimale la lingua inglese e possibilmente riuscire a cavarsela con altri idiomi europei.” “Serve,” Prosegue l'intervistata “amore, pazienza, tolleranza e sopratutto è necessario riuscire a stringere relazioni virtuali con committenza e fornitori, la gentilezza è un valore fondamentale.” “Per aver successo bisogna essere un animale digitale a tutti gli effetti ed è probabile che i nativi digitali possano diventare dei fenomeni del Digital Pr.” “Non si tratta di una scienza, ma di un insieme di competenze che rendono il professionista capace di risolvere problemi e sopratutto di posizionare in modo ottimale la committenza in rete.”

“I primi anni è stata durissima: lavorare nel digitale significa non essere tutelati, le parcelle spesso non venivano pagati e, a distanza, è molto semplice che la committenza diventi insopportabile e tenda ad umiliare.” “Cosa non ho mai fatto?” “Non mi sono mai arresa. Un po' di innata presunzione mi ha portato sempre a pensare che se qualcuno ha bisogno di rivedere un testo o di generare un Press Release evidentemente non lo sa fare e se non lo sa fare non è nemmeno in grado di poterti giudicare” “Ho insistito caparbiamente ed ora mi trovo ad avere 3 collaboratori stabili, un web master di fiducia, alcuni traduttori madrelingua delle maggiori lingue europee, uno studio grafico ed anche un programmatore. Uno staff competitivo, concorrenziale e sempre pronto alle nuove sfide.. E se mi guardo indietro: 10 anni fa tutto ciò era una folle utopia.”

“Ho creduto nei sogni, anche quando tutto sembrava irraggiungibile, ho messo in gioco tutta me stessa e talvolta molto più di me stessa. Non ho dormito dietro un testo, ho pianto per le costanti umiliazioni, ho sorriso trovando uno dei miei contenuti in prima posizione sul maggior motore di ricerca. In buona sostanza ho dato retta a Steve Jobs -'Stay hungry, stay foolish- la ho fatta completamente mia ed indubbiamente sino ad oggi non ho nulla di cui potermi pentire. “

Una storia reale questa a cui bisognerebbe ispirarsi, la dimostrazione che credere nei sogni è spesso poterli far diventare realtà.

 

Letture:1049
Data pubblicazione : 20/05/2019 10:44
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications