cultura
L’arte quantistica incontra la scienza a Villa Vitali
L’arte quantistica incontra la scienza a Villa Vitali

Resterà aperta fino al 31 luglio la mostra del gruppo di ricerca arte "99 quanti" che presenta le opere di tre artisti marchigiani al piano terra del museo di Fermo

Si intitola “99 quanti – Gruppo Ricerca Arte – quantistica”,  la mostra in corso ai musei scientifici di Villa Vitali di Fermo che potrà essere visitata fino al 31 luglio

Realizzata con il patrocinio e la collaborazione dell’assessorato alla cultura del Comune di Fermo,  l'esposizione presenta le opere di tre artisti marchigiani del gruppo di ricerca "99Quanti", che propongono un percorso attraverso 60 opere esposte lungo tutto il piano terra della Villa.

Nell’ala est si trovano gli affreschi, gli olii e i pannelli in iuta di Lorena Ulpiani, ascolana d’origine ma padovana d’adozione, fondatrice del Gruppo; nell’ala ovest gli smalti e le borse di Ari (Albino Ripani), nel Giardino d’inverno una selezione di tarsie e olii di Alessandro Taglioni, maceratese.

Inaugurata sabato scorso con grande partecipazione di critica e di pubblico, la mostra si arricchisce alle 18 di mercoledì, venerdì, sabato e domenica prossimi con "L'aperitivo con l’artista”, durante il quale gli appassionati d’arte potranno approfondire sia la conoscenza delle attività di 99Quanti, sia le tecniche e i progetti dei singoli artisti.

Il Gruppo sposa il pensiero del sociologo Gian Paolo Prandstraller, padovano, docente dell’università di Bologna, sulla necessità di una nuova visualizzazione nell’arte contemporanea che muova dalla termodinamica, dalla meccanica quantistica, dalla cosmologia, dalla biologia e dalle neuroscienze.

Superato il concetto di un mondo immobile e di un eterno rivelato, la sfida anche per l’arte sta nel cogliere ed esprimere una realtà in continuo movimento, costituita da particelle minimali, da energie e da onde gravitazionali e così via.

La mostra di Villa Vitali sviluppa un percorso ideale fra ricerca scientifica e arte; fra forme, colori e il meteorite esposto al primo piano, il Museo Polare, con le sue esplorazioni, al secondo.

Spiega il senso dell'allestimento Lorena Ulpiani con le seguenti parole: “La vera sfida per l’arte contemporanea  non sta nell’esasperazione del dibattito sulle correnti del passato, quanto piuttosto nella creazione di una visualizzazione capace di esprimere la nuova realtà. Lo spazio non è più vuoto, ma animato da onde, vibrazioni, particelle sottili, energie; siamo parte di un universo nel quale diverse dimensioni coesistono e interagiscono. L’arte non può non cogliere ed elaborare tutto questo, partecipando al nuovo”.

Orari apertura mostra: dal lunedì al venerdì (mattino) 9-12.30; lunedì, mercoledì e venerdì pomeriggio 15.30-18.30; sabato e domenica 16-20.

Letture:2009
Data pubblicazione : 19/07/2016 15:24
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications