cultura
Fermo. Nomi importanti per la stagione di prosa del Teatro dell'Aquila: apertura affidata ad Arturo Brachetti, in arrivo anche Ornella Muti, Giulio Scarpati e Geppi Cucciari

Nel giorno in cui a Villa Vitali arriva Giovanni Allevi per chiudere la stagione di “Villa in Vita”, Fermo guarda già avanti e presenta la stagione di prosa 2018-2019 del Teatro dell'Aquila: una stagione molto attesa dopo il successo di quella dell'anno scorso, che ha fatto registrare il record assoluto di abbonamenti (530 tessere). “Il trend è sicuramente in ascesa e la mia speranza è quella di alzare sempre l'asticella – confessa il vicesindaco e assessore alla cultura Francesco Trasatti -. Il nostro obiettivo è quello di garantire una completezza di generi per accontentare tutti, senza però scadere in proposte di basso profilo”.

 

Fermo. Nomi importanti per la stagione di prosa del Teatro dell'Aquila: apertura affidata ad Arturo Brachetti, in arrivo anche Ornella Muti, Giulio Scarpati e Geppi Cucciari

Confermate le sette recite, così come invariati saranno i prezzi di abbonamenti e biglietti singoli: la grande novità di questa edizione è però rappresentata dall'introduzione del doppio turno di abbonamento, una scelta che secondo Trasatti si è resa necessaria anche alla luce delle numerose richieste andate inevase lo scorso anno.

Ciascuna delle sette recite sarà proposta per due giorni consecutivi: saranno quindi quattordici le serate di spettacolo, cui si aggiungono due show fuori abbonamento per un totale di sedici date complessive. “Qui a Fermo c'è una cultura teatrale importante – osserva Gilberto Santini, direttore dell'Amat, coorganizzatore della stagione insieme al Comune – ormai questo è un Teatro che spicca e che ha una marcia in più e lo scopo diventa quindi quello di organizzare una stagione cesellata e più bella possibile: crediamo di esserci riusciti”.

 

Rispetto al passato nel cartellone manca uno spettacolo internazionale: una “lacuna” che però è ampiamente compensata dall'arrivo di Arturo Brachetti, che i prossimi 26 e 27 ottobre porterà in scena il suo “Solo”: “Non è facile portarlo in Teatro – osserva Santini – e ultimamente quando Brachetti si è esibito nelle Marche lo ha fatto sempre in location da 2.500-3.000 persone: dopo un lungo corteggiamento, però, siamo riusciti a convincerlo e quindi i nostri spettatori avranno un'occasione unica per osservare da vicino la sua magia”.

 

Il 28 e 29 novembre andrà invece in scena “Il Padre”, testo di Florian Zeller che Santini definisce “uno degli spettacoli più emozionanti degli ultimi anni, che regala una commozione fino alle lacrime”: lo spettacolo parla della progressiva degenerazione di un padre affetto da Alzheimer, con un Alessandro Haber in stato di grazia affiancato da Lucrezia Lante della Rovere nel ruolo della figlia.

 

Il 12 e 13 gennaio a Fermo arriverà invece “La Governante” di Vitaliano Brancati, un testo molto forte che ha al centro una vicenda di omosessualità femminile latente. Uno spettacolo che deve ancora debuttare e che, secondo Santini, aveva bisogno di un'attrice particolarmente intelligente e capace di condurlo bene: e da questo punto di vista, garantisce il direttore, Ornella Muti è senz'altro una garanzia.

 

L'altro appuntamento di gennaio è previsto per il 26 e il 27 e si tratta di una prima nazionale: in scena il Misantropo di Molière, una delle sue commedie più affascinanti e al tempo stesso amare. Ad interpretarlo il duo composto da Giulio Scarpati e Valeria Solarino, che torneranno al Teatro dell'Aquila a tre anni di distanza dalla performance di “Una giornata particolare”, lo spettacolo dedicato al maestro Ettore Scola.

 

Il 12 e 13 febbraio toccherà invece a “Questi fantasmi!”, una commedia di Eduardo De Filippo per la regia di Marco Tullio Giordana: “uno spettacolo di serie A”, secondo Santini, cui il regista impone ritmi cinematografici che gli si adattano particolarmente bene.

 

Il 16 e 17 marzo spazio all'ormai tradizionale appuntamento con il musical: al Teatro dell'Aquila arriva infatti Dirty Dancing, un successo planetario che sbarca a Fermo in esclusiva regionale nella versione del regista Federico Bellone.

 

Infine l'ultima recita sarà quella del 25 e 26 aprile, “Cuori scatenati”: un'esilarante commedia sulle vicende amorose scritta e diretta da Diego Ruiz, con Sergio Muniz nel ruolo dell'attore protagonista.

 

Come si diceva in precedenza, inoltre, saranno due i titoli fuori abbonamento: il 28 dicembre, in pieno clima natalizio, a Fermo arriverà il musical “A Christmas Carol”, mentre il 3 aprile si prosegue in un filone intrapreso già negli ultimi due anni, quello dell' “one woman show”: dopo Virginia Raffale e Teresa Mannino, stavolta il Teatro dell'Aquila ospiterà un'altra regina della comicità italiana, Geppi Cucciari, che nel suo “Perfetta” racconta vizi e vezzi del genere femminile.

 

Un cartellone quindi sicuramente ricco di nomi importanti e di proposte di qualità per un format, quello della stagione di prosa del Teatro dell'Aquila, che gode indubbiamente di ottima salute: “L'idea – chiosano Trasatti e Santini – è di mantenere i punti fermi che funzionano e cercare di apportare delle migliorie muovendoci sulla base delle risposte e delle richieste del pubblico. Crediamo comunque che quella delle sette recite sia la dimensione ideale: allungare la stagione significherebbe dover necessariamente andare ad aumentare anche il prezziario, cosa che non vogliamo assolutamente fare, preferendo piuttosto puntare su qualche proposta fuori abbonamento che impreziosisca il tutto. Per tutti questi motivi l'invito che ci sentiamo di fare a tutti è quello di abbonarsi perché l'abbonamento, vista l'offerta così valida, rappresenta senz'altro un valore aggiunto”.

Letture:2773
Data pubblicazione : 08/08/2018 12:45
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications