cultura
FUM al suo debutto: Fermo avrà un percorso museale di arte urbana a cielo aperto

Ieri mattina al Liceo Artistico di Fermo “Preziotti-Licini” è stata presentata la fase finale del progetto FUM (Fermo Urban Museum), progetto co-finanziato dalla Regione Marche, dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, patrocinato e cofinanziato dal Comun di Fermo – Assessorato alla cultura e di cui abbiamo parlato qualche giorno fa incontrando uno dei protagonisti: l'artista Paolo Bazzani.

FUM al suo debutto: Fermo avrà un percorso museale di arte urbana a cielo aperto

Il progetto è stato avviato nel mese di aprile, da allora sono stati realizzati seminari informativi al Liceo Artistico e al ricreatorio San Carlo, ai quali sono seguiti momenti di attività artistiche in ambienti informali, lavorando alla realizzazione del murales a contatto con il noto atista Giulio Vesprini.
La conclusione del progetto coincide con l’inaugurazione del percorso di arte urbana a cielo aperto della Città di Fermo.


Una iniziativa ambiziosa che negli anni futuri vedrà la partecipazione di artisti di notorietà internazionale, così da garantire massimo valore, notorietà e visibilità al percorso artistico, che intende quindi diventare un’ulteriore fattore che porterà il visitatore alla scoperta della Città di Fermo, nota principalmente per il suo grande patrimonio storico-culturale.

Durante la mattinata di ieri, è stata presentata la mappa cartacea con la localizzazione di tutti i punti di interesse, ovvero i murales della Città di Fermo, con relative descrizioni di ognuno di essi. Infine è stato inaugurato con il taglio del nastro, il murales di fine progetto, denominato “HUMUS”.

“Un progetto al passo con i tempi quello di Fum - ha detto il vice Sindaco e assessore alla cultura e al turismo Francesco Trasatti - che visto l’entusiasmo e la passione che ha suscitato verrà implementato avendo partecipato ad un bando per Fum2 con cui  poter proseguire questo percorso virtuoso intrapreso, coinvolgendo anche altri spazi ed edifici della città. Un modo nuovo di vedere la città attraverso l’arte urbana a cielo aperto.”

 

IMG_9273



Nel corso della presentazione l’Assessore regionale al bilancio Fabrizio Cesetti ha dichiarato: “Valida opportunità per la crescita del territorio, per la rigenerazione delle aree periferiche attraverso arte, cultura e partecipazione attiva dei giovani Fermani della fascia 16/35 anni”. Progetto elogiato e che ha avuto parole di apprezzamento dalla Presidente della Provincia Moira Canigola, dall’Assessore Regionale con delega all’istruzione Loretta Bravi, dalla Dirigente Scolastica del Liceo Artistico Stefania Scatasta e dal prof. Nunzio Giustozzi, che si è occupato dell’intero coordinamento del progetto all’interno dell’Istituto Scolastico, dall’immediata condivisione dell’idea progettuale, al supporto nell’organizzazione dei seminari all’interno dell’Istituto, alla comunicazione con gli studenti attivando anche percorsi di alternanza scuola-lavoro. Il Prof. Giustozzi, complimentandosi per il risultato del progetto F.U.M., ha spiegato e descritto ai ragazzi l’importanza del murales e del titolo “Humus", che in latino significa terra. Vesprini ha saputo passare questi messaggi con l’opera. Il suo è un messaggio grafico, minimale, unisce i suoi studi di architettura con l’estro. E poi c’è quell’artigianalità del fare con il passaggio dallo spray al pennello, con la scelta del colore che diventa decisiva. Poi ci sono le linee, non perfette perché fatte a mano”

Il  presidente dell’Associazione Giovani Territorio e Cultura, nonché ideatore e coordinatore del progetto FUM Andrea Marsili ha detto: “Dopo più di 2 anni di incubazione e un anno di attività con i ragazzi del Liceo Artistico, siamo giunti a un grande, soddisfacente e ambizioso obiettivo. La Street Art è una forma artistica che da sempre mi incuriosisce, pertanto dopo ricerche e studi ho potuto dare forma al progetto che oggi vi stiamo presentando. Sono certo che nei prossimi anni riusciremo ad ampliare il percorso museale a cielo aperto, con l’invito di artisti di fama internazionale che faranno del percorso un ulteriore elemento di attrattività per Fermo. Ho avuto la fortuna di incontrare l’artista Giulio Vesprini, che nonostante fosse impegnato con altre opere, ha deciso di condividere pienamente l’idea e farne parte.”  Marsili che lavora all’interno della Cooperativa di promozione turistica “Tu.Ris.Marche” ha anche ricordato che il percorso appena realizzato sarà una nuova offerta anche con forte valenza turistica per la città di Fermo. “Distribuiremo l’itinerario di FUM presso tutti gli uffici turistici da noi gestiti”.

Il presidente Marsili ricorda di aver già presentato alla regione Marche il progetto per il proseguo di tale progettazione. Per metà ottobre si conosceranno gli esiti della graduatoria regionale.

Successivamente Giulio Vesprini, artista di notorietà internazionale che oggi arriva alla sua 37esima opera, ha aggiunto: “Da artista ringrazio chi ha lavorato al mio fianco. Senza l’appoggio di istituzioni, associazioni e dei ragazzi dell’Istituto sarebbe stato impossibile. Per me dipingere il liceo Artistico è un premio alla carriera.”

 

IMG_9264

Letture:921
Data pubblicazione : 28/09/2018 09:34
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications