cultura
Giovanni Allevi, il talento figlio delle Marche

Giovanni Allevi è uno degli artisti più influenti e di successo nel mondo della musica. Il pianista e compositore italiano delle Marche, nato ad Ascoli Piceno il 9 aprile 1969 è stato in grado di partire dal basso e di conquistare il successo nel giro di pochi anni.

Giovanni Allevi, il talento figlio delle Marche

La sua vita è ricca di avvenimenti importanti tanto che ci sono tante curiosità su Allevi che si possono leggere anche qui nell’articolo su Donnaglamour.

 

Ma come parte la sua carriera? Allevi comincia da Milano dove raccoglie in un CD la propria produzione pianistica. Il trasferimento a Milano gli porta fortuna tanto che il suo lavoro è accolto da Jovanotti che decide di pubblicare il primo lavoro del pianista marchigiano. Nel 1998 realizza la colonna sonora del cortometraggio Venceremos di Giovanni Stefano Ghidini e Sergio Pappalettera, storici collaboratori di Jovanotti, presentato al Sundance Film Festival negli Stati Uniti.

 

Con Jovanotti la collaborazione è attiva e proficua tanto che partecipa alla realizzazione dell'album di Jovanotti Lorenzo 2002 - Il quinto mondo come coautore di alcuni brani e suonando il pianoforte e le tastiere. Indimenticabile, poi, la sua esibizione sul  palco del Blue Note di New York insieme ad altri gruppi italiani, in un concerto organizzato con l'Istituto italiano di cultura, all'interno della rassegna Jazz italiano a New York, per un pubblico prevalentemente italiano.

 

La sua produzione è talmente apprezzata che il Baltimora Opera House  gli commissiona la rielaborazione dei recitativi della Carmen di Bizet. Nel frattempo il 21 dicembre 2008 tiene un concerto di Natale presso l’Aula del Senato della Repubblica Italiana ed esegue  musiche del maestro Puccini in ricordo del 150º anniversario della nascita. I proventi di tale concerto sono stati devoluti all'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e tutto l'evento è stato trasmesso in diretta su RAI 1.

 

I premi non si fanno attendere tanto che nel 2005 a Vienna è insignito dell’onoreficenza di "Bösendorfer Artist" per la "valenza internazionale della sua espressione artistica" e il premio "Recanati Forever per la musica".

 

A Napoli, invece, nel 2006 riceve il premio Carosone come miglior pianista dell’anno presso l’Arena Flegrea. Il 2 aprile 2007 al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme riceve il "Riccio d'Argento" di Fatti di Musica, la rassegna del miglior live d'autore diretta da Ruggero Pegna. L’onoreficenza più importante la riceve nel 27 dicembre 2011 è stato insignito della nomina di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, conferita dal presidente Giorgio Napolitano, mentre il 21 gennaio 2012 è stato l'ospite d'onore della "IX edizione della Giornata del Laureato" organizzata dall'Università di Macerata, ateneo presso cui si è laureato con lode in Filosofia nel 1998: l'artista è stato premiato come "Laureato dell'anno" presso l'Auditorium San Paolo.

 

Un talento indiscusso figlio delle Marche che porta in alto il nome dell’Italia nel mondo e soprattutto della sua terra. 

Letture:441
Data pubblicazione : 29/10/2018 14:45
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications