cultura
Presentato il libro “Antiche Ricette: Cultura, Tradizione, Salute”. Chef Pazzaglia illustra l’opera: “Cucina sobria e cultura della buona tavola riassumono tradizione ed evoluzione dei gusti"

Da oggi il viaggio storico, ed enogastronomico, alla ricerca dei sapori e della cucina della civiltà contadina ancora viva nelle Marche, Regione che ha saputo preservare intatto il fascino della sua memoria territoriale, può iniziare. Nei giorni scorsi, presso l’Istituto Alberghiero “Filippo Buscemi” di San Benedetto del Tronto, infatti, presenti il sindaco Pasqualino Piunti, la dirigente scolastica Manuela Germani ed altre autorità, oltre a un centinaio di ospiti compresi i sostenitori del progetto, Alessandro Pazzaglia affiancato dal coautore, Massimiliano Petrelli che ha curato l’aspetto salutistico delle ricette, ha presentato il suo libro “Antiche Ricette, Cultura, Tradizione, Salute”.

Presentato il libro “Antiche Ricette: Cultura, Tradizione, Salute”. Chef Pazzaglia illustra l’opera: “Cucina sobria e cultura della buona tavola riassumono tradizione ed evoluzione dei gusti

I due autori, con un briciolo di emozione hanno illustrato l’ opera affermando che: “Nella cucina sobria e nella cultura della buona tavola si riassumono la tradizione e l’evoluzione dei gusti.

 

con_le_personalitA_

 

Si tratta cioè di quei piaceri da soddisfare nell’indispensabile nutrimento quotidiano”. Particolarmente felice la dirigente scolastica che ha accolto l’invito degli autori di presentare il libro nel suo Istituto, dove lo chef Pazzaglia, Senatore a vita della Federazione Italiana Cuochi, ha condiviso tantissime esperienze con quel grande maestro, cui l’Istituto è stato intitolato.

 

_MG_4505

Il sindaco Piunti, nel suo saluto agli ospiti, ha accennato alle eccellenze enogastronomiche delle Marche, alle tradizioni che affondano le loro radici nei secoli scorsi e si è complimentato con gli autori: “Per aver scelto San Benedetto del Tronto per la presentazione della vostra opera, poi perché attraverso la stessa è possibile avere una cucina che fa dell’aspetto salutistico e della stagionalità le sue linee portanti con piatti semplici, ma dall’alto valore nutrizionale”.

 

_MG_4231

Pazzaglia e Petrelli hanno ringraziato quanti hanno contribuito alla realizzazione del sogno (compresi imprenditori illuminati che, grazie alla passione e alla ricerca continua della qualità, non svolgono solo la loro attività imprenditoriale, ma divengono anche custodi del territorio e del paesaggio), ponendo l’accento sul grande lavoro e sul tempo sottratto alle famiglie.

 

_MG_4183

“Tanti sacrifici che hanno trovato una risposta unanime dei presenti che hanno potuto toccare con mano il libro fresco di stampa (consegnato con dedica ai sostenitori, ndr), che fin dalle prossime settimane potrete trovare nelle migliori librerie di tutta Italia”, hanno finito.

 

_MG_4154

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications