cultura
Al Carnevale di Fermo un contributo di 52mila euro per la sua storicità: il riconoscimento del Ministero dei Beni Culturali
Nuovo riconoscimento da parte del Ministero dei Beni Culturali per il carnevale storico di Fermo. In questi giorni è stato comunicato che al Comune verrà attribuito per il 2018 un contributo di circa 52 mila euro. Si tratta della seconda attribuzione all’evento fermano dopo quella del 2017 (che fu 12.500 euro) a fronte di un progetto triennale presentato dagli Uffici Comunali alla Cultura e al Turismo che ha partecipato ad un bando ministeriale.
Al Carnevale di Fermo un contributo di 52mila euro per la sua storicità: il riconoscimento del Ministero dei Beni Culturali
Il progetto di partecipazione, ha presentato il Carnevale fermano come caratterizzato da una multidisciplinarietà e da una moltiplicità di forme e linguaggi artistici. Nella scelta del programma della manifestazione infatti sono presenti animazioni teatrali delle tradizionali figure di Mengone Torcicolli, Lisetta e Re Carnevale, spettacoli musicali ed animazioni nelle scuole, la partecipazione delle attività commerciali cittadine, l'interazione con il locale Liceo Artistico statale "Preziotti-Licini", le contrade cittadine che hanno fatto da corollario al programma con attività di creazioni artistiche di maschere "fatte in casa", il tradizionale concorso delle maschere e dei gruppi mascherati con intrattenimenti musicali e show di danza e musica, fulcro della manifestazione insieme alla rievocazione degli storici momenti di battaglia tra Re Carnevale e Regina Quaresima fino al Rogo di Re Carnevale e alla vittoria della Regina Quaresima. Senza dimenticare il Carnevale del Mare, che dopo l’esperienza positiva del Carnevale a Lido Tre Archi, nell’estate 2018 è tornato al quartiere di Lido di Fermo, con un programma di qualità e di elevato livello artistico con circa 500 figuranti, distribuiti fra 9 carri e gruppi mascherati.
 
Fatto che fa ancora più onore è che nella graduatoria (di sole 26 città italiane) che ammette Fermo a finanziamento, la città compare accanto a Carnevali come quelli di Viareggio e Cento e fa parte delle uniche città delle Marche, insieme ad Ascoli Piceno e Fano, a ricevere il contributo.
 
“Una notizia che ci inorgoglisce, sia perché con questo contributo viene riconosciuta la valenza storica e artistica del carnevale, che allestiamo ogni anno come Amministrazione Comunale con la collaborazione di Marco Renzi, con un occhio di riguardo alla qualità ed alla grande partecipazione, sia perché essere accanto a città dove il carnevale è l’evento simbolo come Ascoli e Fano ci fa ancora più piacere, ne abbiamo quasi una sorta di timore reverenziale ma allo stesso tempo ci sprona a fare sempre meglio” - ha detto l’assessore alla cultura ed al turismo Francesco Trasatti.
 
“Un riconoscimento che è il coronamento di tanto lavoro, basti ricordare che sono ben 30 anni che organizzo il Carnevale a Fermo e che nel 1990 l'ho ripristinato – ha aggiunto Marco Renzi, direttore artistico del Carnevale Fermano – Si tratta di importanti risorse che ci saranno utili per valorizzare le nostre maschere, Mengone e Lisetta, e dunque l’intero territorio”.
Letture:939
Data pubblicazione : 11/12/2018 16:46
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications