In evidenza
La giornata dell'orgoglio del Fermano che "va in trincea ogni giorno": assegnati i premi "Fedeltà al lavoro e del progresso economico", riconoscimento speciale anche per Miss Italia

Una giornata istituita allo scopo di premiare le aziende, le personalità e le istituzioni protagoniste dello sviluppo economico, sociale e civile della Provincia di Fermo. Un premio che, giunto alla sua quinta edizione, diventa motivo di particolare orgoglio per imprenditori e lavoratori che resistono quotidinamente al morso della crisi.

 

La giornata dell'orgoglio del Fermano che

E' stata una mattina emozionante e particolare quella di oggi presso la Camera di Commercio, dove sono stati consegnati i "Premi della fedeltà al lavoro e del progresso economico". Si tratta di un riconoscimento voluto da Unioncamere nazionale e assegnato in ogni Provincia dalla locale Camera di Commercio.

“E' un momento di orgoglio e di soddisfazione partecipare a queste iniziative che valorizzano il nostro territorio – ha commentato la giornalista Rai Barbara Capponi, moderatrice della giornata, che partendo proprio dal Fermano (lei nativa di Fermo e cresciuta a Pedaso) ha saputo costruire una brillantissima carriera -. Una giornata dal grande valore simbolico, che vuole essere un riconoscimento al lavoro inteso nel senso più alto e nobile del termine, alla tenacia e all'impegno di tanti imprenditori e imprenditrici che si sono particolarmente distinti nel proprio settore lasciando un'impronta significativa”.

Storie di uomini e donne legati da un filo rosso comune, il forte amore per il territorio fermano, storie di chi combatte la sua battaglia quotidiana, storie di un'Italia che, pur tra mille difficoltà, continua ad andare avanti: “Un premio per chi va in trincea ogni giorno”, l'ha definito la stessa Capponi.

“E' direttamente la Carta Costituzionale, unanimamente riconosciuta tra le più belle al mondo, a sancire che la nostra è una Repubblica fondata sul lavoro, sancendone così la sua importanza assoluta – ricorda il Prefetto di Fermo Maria Luisa D'Alessandro -. Le risorse le abbiamo tutte, il problema è scegliere come utilizzarle: occorre crescere come società trovando il modo più intelligente di impiegarle a beneficio della collettività”.

 

Una giornata, dunque, dedicata a storie di tanti imprenditori del territorio, che si intrecciano fortemente con il tessuto sociale e il vissuto dei rispettivi Comuni di appartenenza: storie di cui quindi sono direttamente testimoni anche i 40 sindaci del Fermano, insieme agli altri amministratori delle loro giunte: “Fare il sindaco negli ultimi tre anni è stato piuttosto difficile, soprattutto dal punto di vista dell'impatto socio-economico – evidenzia Paolo Calcinaro, primo cittadino di Fermo – Non è facile resistere per gli imprenditori e non è semplice per noi amministratori locali fornire risposte concrete”.

Eppure, ricorda lo stesso Calcinaro, il Comune di Fermo, per quanto nelle sue possibilità, qualcosa ha cercato di fare: nell'ambito del progetto Iti Urbano, infatti, il capoluogo ha stanziato 2 milioni di euro per sostenere i piani di sviluppo occupazionale e chi vuole iniziare a fare impresa, oltre che finanziare assegni di ricerca e borse lavoro.

 

Tante le autorità civili e militari presenti alla mattinata: una rappresentanza molto apprezzata dal padrone di casa, il Presidente della Camera di Commercio di Fermo Graziano Di Battista, che ha sottolineato l'importanza per il mondo delle imprese, in un momento delicato come questo, di sentire la vicinanza delle istituzioni.

Nel discorso dello stesso Di Battista trova poi spazio un ringraziamento non solo alle eccellenze premiate, ma più in generale a tutto quella fitta rete di piccole e medie imprese che costituisce il tessuto economico del Fermano: “Troppe volte nel tempo abbiamo sentito dire che occorreva aumentare le dimensioni delle nostre imprese – ricorda il Presidente della Camera di Commercio – ma il nostro tessuto produttivo, pur assistendo alla perdita di alcune realtà nel corso del tempo, è riuscito a mantenere sostanzialmente inalterato il livello occupazionale del territorio in un momento così difficile”.

 

Oltre ai riconoscimenti dedicati alle aziende del Fermano, la Camera di Commercio ha deciso anche di assegnare tre premi speciali.

Il primo, quello riservato alla personalità femminile, è andato alla dott.ssa Anna Maria Calcagni, Presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Fermo che, come si legge nella motivazione, “si è distinta per la spiccata professionalità nel campo della pneumologia", facendosi apprezzare "per le doti comunicative e umane con i pazienti e i colleghi”.

Riconoscimento speciale anche per il professore dell'Università Politecnica delle Marche Adriano Mancini, “perché con la sua attività di ricerca in materia d'intelligenza artificiale rappresenta un motivo di orgoglio per il territorio fermano e una speranza per tanti giovani che si impegnano e sanno sognare".

Infine un premio è andato anche a Carlotta Maggiorana, la 26enne di Montegiorgio che poco più di un mese fa è stata proclamata Miss Italia: una “rappresentante della bellezza italiana nel mondo - si legge nella motivazione - senza mai dimenticare e tenendo ben saldo il legame con il suo territorio di origine, diventandone ambasciatrice con la grande passione che la caratterizza”.

 

 

Di seguito i nomi di tutti i premiati

 

Impresa che esercita la propria attività nel Fermano da oltre 50 anni e che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio Fermano:

- S.I.F.A. spa dei Fratelli Trasarti (Francavilla d'Ete)

- Gibas srl (Amandola)
- Falegnameria Fratini (Porto Sant'Elpidio)

 

Imprenditore alla guida di un'impresa da oltre 35 anni e che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio fermano:

- David Guerrini (Montegranaro)
- Alfredo Gattafoni (Porto San Giorgio)
- Nazzareno Di Chiara (Montegranaro)
- Elvezio Piattoni (Monte Urano)
- Filippo Senesi (Fermo)
- Duilio Passamonti (Fermo)
- Ubaldo Scendoni (Grottazzolina)
- Giancarlo Paniccià (Fermo)
- Guido Gennaro (Fermo)
- Gino Monaldi (Sant'Elpidio a Mare)


Impresa che esercita la propria attività nel Fermano da oltre 35 anni e che ha contribuito  in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio Fermano:

- Fabi Danilo & C. (Montegranaro)
- Calzaturificio Lorenzi di Giovanni Mazza&C. (Fermo)
- Nuova Freccia dell'Adriatico srl (Fermo)
- Scatolificio di Scheggia Vinicio & C. sas (Montegranaro)

Impresa che si è particolarmente distinta per aver apportato notevoli miglioramenti tecnici e che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio Fermano:

- Calzaturificio Giano srl (Torre San Patrizio)
- Grafiche Franchellucci (Porto Sant'Elpidio)

Imprenditore che si è particolarmente distinta per aver apportato notevoli miglioramenti tecnici e che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio Fermano:

- Roberto Diletti (Sant'Elpidio a Mare)

Giovane imprenditore che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo dell'iniziativa imprenditoriale favorendo la crescita economica e sociale del territorio Fermano:

- Andrea Marsili (Petritoli)
- Andrea Eugeni (Magliano di Tenna)
- Paola Di Girolamo (Sant'Elpidio a Mare)
- Niccolò Brandoni (Porto Sant'Elpidio)

Impresa che si è particolarmente distinta nella valorizzazione delle produzioni tipiche e tradizionali del territorio Fermano:

- F.lli D Carlonis Paolo&Pietro snc (Campofilone e Lapedona)
- Salumificio Ciriaci (Ortezzano)

Imprenditore che si è particolarmente distinto nella valorizzazione delle produzioni tipiche e tradizionali del territorio Fermano:

- Antonio Biancucci (Fermo)
- Maria Pia Castelli (Monte Urano)
- Carlo Mori (Fermo)

Imprenditore che si è particolarmente distinto per esperienza riuscita di passaggio generazionale e che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio Fermano:

- Simone Tosi (Monte Vidon Corrado)

Imprenditrice alla guida di un’impresa da oltre 30 anni per aver contribuito a favorire la creatività, la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, lo sviluppo economico e sociale del territorio Fermano:

- Anna Maria Colibazzi (Magliano di Tenna)
- Pierina Scipione (Porto San Giorgio)
- Tiziana Malintoppi (Monte Urano)

Dipendente nel settore privato con un'anzianità lavorativa di oltre 30 anni presso la stessa azienda

- Daniela Capriotti (Fermo)
- Fabrizio Pagliarini (Fermo)
- Primo Tacchetti (Fermo)
- Mariella Giudici (Campofilone)

 

Premio per aver creato l'unica emittente televisiva di carattere prettamente locale che promuove le eccellenze e le bellezze del territorio

 - Media Promo Agency

 

 

 

 

Premio_alta_fedeltA__1

 

Premio_alta_fedeltA__3

 

 

Letture:1492
Data pubblicazione : 22/10/2018 11:41
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications