In evidenza
Truffe e rapine in calo nel Fermano. Marinucci: “Segnalate le violenze domestiche: è importante prevenire”. Il report 2018 del Comando dei Carabinieri

Lo scorso 17 luglio, alla presenza del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, è stato istituto a Fermo il Comando Provinciale dei Carabinieri che, questa mattina, ha tirato le somme di un 2018 che può dirsi ampiamente positivo soprattutto riguardo alla “percezione di sicurezza esterna che tenderemo sempre a incrementare verso i cittadini” ha chiarito il tenente colonnello Antonio Marinucci, il primo Comandante provinciale dei Carabinieri di Fermo.

Truffe e rapine in calo nel Fermano. Marinucci: “Segnalate le violenze domestiche: è importante prevenire”. Il report 2018 del Comando dei Carabinieri

“Siamo ancora work in progress – ha chiarito Marinucci – ma i margini di miglioramento sono chiari e confortanti. 12 mila i servizi esterni effettuati, 50 mila gli automezzi controllati, 74 mila le persone identificate: numeri che testimoniano l’attività dell’Arma su tutto il territorio provinciale.”

 

“Possiamo registrare una stabilità per quanto riguarda i reati contro in patrimonio, sono invece in netto calo le rapine e le truffe con un’ottima percentuale dei furti scoperti – ha proseguito il Comandante -. Sono in corso le attività di indagine, d’intesa con il Comando Provinciale di Ascoli, dei due omicidi avvenuti in Provincia durante l’anno (Montegiorgio e Sant’Elpidio a Mare, ndr.) e siamo molto fiduciosi per il futuro.”

 

“Prevenzione”. Questa la parola che risuona maggiormente nel report di fine anno del Comando dei Carabinieri di Fermo. “Penso alle truffe, specie verso i soggetti più deboli, penso allo spaccio di stupefacenti, penso alle violenze che accadono nelle mura domestiche, soprattutto verso i minori ma non solo, che spesso per pudore rimangono chiuse lì dentro - ha continuato Marinucci -: prevenire è molto meglio che reprimere. Durante l’anno, le segnalazioni ci hanno consentito di prevenire le truffe con un calo del 35%, come in calo sono le rapine (70% in meno). A testimonianza del fatto che l’attività preventiva sta esprimendo i suoi ottimi risultati.”

 

49181222_2159991997385522_2129936602061864960_n

 

Un territorio vasto quello della Provincia che va da Amandola e Montefortino fino a Pedaso e Porto Sant’Elpidio, “proprio per questo è molto utile per noi la semplice segnalazione per i reati contro il patrimonio – ha spiegato il Comandante -. Se si notano delle stranezze nella normalità delle situazione quotidiane invitiamo il cittadino a contattarci e a segnalarci queste anomalie. Prevenire, per noi, significa aver svolto con successo l’operato, mantenendo alta la percezione di sicurezza per i cittadini.”

 

Un territorio quindi che necessità di risorse. “Il processo di istituzione del Comando sta proseguendo: sono fiducioso che per il prossimo anno riusciremo ancor meglio e in modo ancor più efficace a raggiungere gli obiettivi che i cittadini si aspettano con l’arrivo di nuovi uomini. Presenza sul territorio, prevenzione dove possibile e repressione: sono queste le nostre parole d’ordine.”

 

Una delinquenza quella del Fermano che Marinucci definisce “di transito. Non parliamo di un fenomeno stanziale; le vie di comunicazione autostradale favoriscono questo processo. Proprio per questo il controllo preventivo e su strada è fondamentale. Un controllo che svolgiamo con splendida intesa con Prefettura, Questura, Comando Provinciale della Guardia di Finanza e Autorità Giudiziaria: tutti insieme portiamo avanti un discorso di sicurezza pubblica in senso ampio.”

 

“La costa soprattutto, senza abbassare ovviamente l’attenzione sull’entroterra, rimane il principale luogo di circolazione e spaccio delle sostanze stupefacenti, il “core business” in un certo senso – ha continuato Marinucci -. Sono 260 i chili di droga sequestrati nel 2018 e se sequestriamo tanta droga è perché c’è mercato. Importante rimane la nostra attività di contrasto al fenomeno e soprattutto la sensibilizzazione che svolgiamo nelle scuole, dove troviamo dei giovani che, secondo me, possono dirsi intelligenti e perspicaci, che hanno ben chiari gli effetti negativi che le sostanze stupefacenti producono e sono attenti alla cosa pubblica.”

 

Un lavoro sinergico e di collaborazione con le altre forze dell’ordine e le varie istituzioni del territorio Fermano quello del Comando Provinciale dei Carabinieri di Fermo, che ha “come obiettivo la sicurezza del cittadino” ha concluso Marinucci.

 

Letture:1011
Data pubblicazione : 29/12/2018 14:12
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications