Sport
Montegranaro, Basket Serie A2: verso Bologna. Colpaccio in casa – Pozzecco? LEGGI l'intervista a Treier al Poderosa Caffè

Serata di gala alla vigilia di Pasqua per la XL EXTRALIGHT®. I gialloblu, con 270 tifosi al seguito, varcheranno domani sera (palla a due ore 20.30) le porte del PalaDozza per sfidare la Consultinvest Bologna. Non solo un match di grandissimo fascino su uno dei parquet più caldi d’Europa, ma anche e soprattutto uno scontro di altissima quota, visto che si sfidano seconda e terza della classe: se infatti la Poderosa dovesse fare il colpo grosso su un campo dove quest’anno hanno vinto solo Treviso e Ravenna i gialloblu completerebbero l’aggancio al secondo posto in classifica, un risultato che avrebbe del inimmaginabile. E Treier ammette: "Ho notato grande attenzione ai dettagli da parte di tutti, perché poi saranno questi a fare la differenza domani sera".

Montegranaro, Basket Serie A2: verso Bologna. Colpaccio in casa – Pozzecco? LEGGI l'intervista a Treier al Poderosa Caffè

In ogni caso, la formazione veregrense si presenterà a Bologna senza nulla da perdere, conscia di avere pressoché chiuso il discorso qualificazione playoff (manca la matematica che potrebbe arrivare già nel corso del weekend) e con un Nikolic in più nel motore: smaltito l’infortunio alla spalla, l’ex Napoli sarà a disposizione di coach Ceccarelli, che quindi avrà un’arma in più per provare a scardinare la corazzata felsinea.

 

La Fortitudo, tra l’altro, sta attraversando il periodo più delicato della sua stagione: tre sconfitte consecutive hanno fatto traballare l’ambiente, ancor più agitato dopo le dimissioni per motivi di salute di coach Boniciolli. L’allenatore triestino ha lasciato spazio al grande ritorno di Gianmarco Pozzecco, che giusto contro la XL EXTRALIGHT® farà il suo ritorno a Bologna ed in panchina tre anni dopo l’esperienza di Varese.

 

A Bologna il “Pozz” ritrova vecchi compagni di squadra, ma soprattutto una rosa costruita con un chiaro obiettivo: salire in Serie A. Il roster a sua disposizione è davvero sconfinato, profondo e di talento in tutti i reparti. I biancoblu possono schierare 11 giocatori pressoché intercambiabili. Rispetto alla gara di andata, vinta dalla Poderosa al PalaSavelli per 83-65, non c’è più il cecchino Alex Legion, volato a Mantova e rimpiazzato da un paio di partite dal play inglese Teddy Okereafor, giocatore d’ordine che nelle due partite disputate ha portato 5,0 punti, 2,5 rimbalzi e 2,0 assist di media. In quintetto al suo fianco si schierano generalmente una vecchia conoscenza di Montegranaro come Daniele Cinciarini, top scorer biancoblu a 12,5 punti a partita, e Guido Rosselli, alla round che aggiunge 8,8 punti, 5,8 rimbalzi e 3,9 assist. Sotto canestro la sicurezza è il capitano Stefano Mancinelli, che fattura 11,5 punti, 5,6 rimbalzi e 2,3 assist a sera, mentre al suo ha trovato continuità Matteo Chillo (7,0 punti e 4,2 rimbalzi a partita). La panchina è sconfinata, tanto che la Fortitudo può permettersi di lasciare per molti minuti a sedere il proprio secondo straniero, Demetri McCamey, che comunque porta alla causa 9,5 punti di media. Con lui cambia gli esterni Robert Fultz, giocatore di classe cristallina che aggiunge 5,8 punti e 3,4 assist ad allacciata di scarpe. Nei ruoli di ala a disposizione ci sono il talentuoso Alessandro Amici (7,5 punti, 3,5 rimbalzi e 2,0 assist di media) e il solido Nazzareno Italiano (6,2 punti col 43% da 3), mentre sotto le plance le alternative sono l’emergente Giovanni Pini (5,0 punti e 3,8 rimbalzi a gara) e l’esperto Luca Gandini (3,4 punti e 3,8 rimbalzi a sera).

 

Una rosa infinita, un pubblico infuocato: ci vorrà la miglior Poderosa per fare il colpaccio al PalaDozza. I gialloblu salperanno alla volta di Bologna nel pomeriggio di domani seguiti da 270 tifosi veregrensi: coloro che hanno già prenotato i biglietti potranno ritirarli direttamente al PalaDozza, all’ingresso della curva Calori dove la responsabile biglietteria Gabriella Di Chiara sarà operativa tra le 18.30 e le 19.30.

 

 

 

Kaspar Treier al Poderosa Caffè

 

 

 

Poderosa Caffè particolare quello di oggi al Lampara Caffè di Porto San Giorgio. Particolare perché arriva alla vigilia della partita dell’anno: quella di domani sera (ore 20.30) al PalaDozza contro la Consultinvest Bologna. Ospite della settimana Kaspar Treier.

 

“Veniamo dalla bella vittoria contro Ravenna, nella quale abbiamo difeso in maniera super – ricorda l’ala estone – la vittoria ci serviva molto, venivamo da una partita persa malamente contro una Bergamo che forse abbiamo sottovalutato. Ravenna è una squadra molto forte, vincere contro di loro è stato bello”.

 

Settimana non diversa dal solito quella che porta verso Bologna per il diciannovenne gialloblu, anche se la tensione è alta e la voglia di fare bene ai massimi: “E’ un po’ più complicato di così – evidenzia Treier – ho notato grande attenzione ai dettagli da parte di tutti, perché poi saranno questi a fare la differenza domani sera. Sarà una partita molto fisica quella di domani ma soprattutto vorranno vincere per forza, venendo da tre sconfitte di fila. Noi sappiamo di poter vincere, ma sappiamo anche che se non andrà così non sarà un dramma. Il nostro obiettivo da qua a fine regular season è quello di arrivare più in alto possibile, così da avere un primo turno di playoff che sia il meno complicato possibile”.

 

Con l’innesto di Nikolic a pieno regime ora ci sarà da sudare per conquistarsi minuti. “Ci darà una grossa mano – sentenzia Treier – è un giocatore molto fisico, che può giocare spalle a canestro e giocare in post. Oltre ad essere un gran bravo ragazzo”.

 

Treier è anche una delle punte di diamante della squadra Under 20 Eccellenza che lunedì 9 aprile si giocherà le Qualificazione interregionali in quel di Fidenza. “In Under 20 di sicuro non ho la pressione che ho in A2, c’è meno fisicità ed ho più possessi a disposizione – spiega l’ala estone – lì è la squadra a venire da me, con la A2 sono io a dover andare dagli altri. Cantù la conosco un po’, l’ho sfidata qualche volta negli anni passati, è una squadra alla nostra portata ma dovremo essere perfetti. Hanno tanti esterni che tirano, dovremo essere bravi in difesa sull’uno contro uno. L’eventuale finale sarebbe contro Stella Azzurra Roma o Alba, i romani li conosco bene, sono molto fisici e credo negli ultimi 20 anni non abbiano mai mancato una Finale Nazionale. Non sarà per nulla semplice”.

 

Letture:1124
Data pubblicazione : 30/03/2018 14:38
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications