Sport
Fermana F.C., Sala Stampa: le impressioni dei protagonisti. LEGGI le interviste a Mister Flavio Destro, all’attaccante Arturo Lupoli ed al metronomo, rigorista infallibile, Manuel Giandonato

La soddisfazione per la vittoria ottenuta e per il primo posto in graduatoria nelle parole di tre dei protagonisti assoluti di questa fantastica prima parte di stagione canarina.

Fermana F.C., Sala Stampa: le impressioni dei protagonisti. LEGGI le interviste a Mister Flavio Destro, all’attaccante Arturo Lupoli ed al metronomo, rigorista infallibile, Manuel Giandonato

Si concede un sorriso mister Flavio Destro che nel post gara commenta la vittoria col Fano, analizzandola con la lucidità che gli appartiene: "Abbiamo sofferto sul finale, per merito del Fano. Abbiamo avuto le occasioni e non le abbiamo sfruttate, poi abbiamo subìto quel gol e abbiamo sofferto fino alla fine. Riguardo ai cambi tra primo e secondo tempo, Misin aveva una contrattura, D'Angelo era troppo nervoso e non ho voluto rischiare. In occasione del gol, noi avevamo perso le marcature, per questo avevo richiamato all'attenzione, loro molto bravi su gioco aereo e abbiamo preso gol. Si poteva gestire meglio qualche contropiede, qualche situazione potevamo fare meglio, ma sono 3 punti importanti, sappiamo a quanto bisogna arrivare per raggiungere la salvezza: mancano 18 punti. Non mi esalto e non mi demoralizzo, per me è tutto come prima. Devo pensare a lavorare e i ragazzi devono seguirmi come stanno facendo. Il Fano ha fatto una grande partita. Qualsiasi squadra può vincere, pareggiare o perdere con tutti. Fino adesso il Campionato sta dicendo questo".

In sala stampa anche gli autori dei due gol che hanno trascinato alla vittoria, Lupoli e Giandonato.

Per Re Artù: "Dal campo non ho visto bene la mia posizione, il mio pensiero era solo di segnare. È una bella soddisfazione personale, ogni tanto ci vuole. Lo scopo del calcio è fare gol quindi per un attaccante è molto importante. Stiamo facendo una buona fase difensiva, ma anche in attacco dobbiamo dare di più”.

Soddisfatto anche Giandonato, giunto alla seconda marcatura decisiva stagionale: “Oltre all'agonismo c'è stata la possibilità di giocare la palla e credo che sia stata una bella partita. Dobbiamo affrontare ogni partita come se fosse l'ultima senza perdere di vista il nostro percorso. Quando lo affermo, non è tanto per dirlo, ma perché non possiamo permetterci di pensarla diversamente". Il pensiero va poi al gruppo: "Se stiamo facendo così bene è soprattutto merito di chi non partecipa attivamente alle partite. Chi gioca meno non ha il morale
alle stelle, ma dal martedì alla domenica ci mette tutto e di più. Questo è fondamentale perché in allenamento non si abbassa mai il livello di gioco. Noi non ci possiamo permettere di abbassare la guardia o rilassarci, il mio atteggiamento in campo deriva da questo. Fa piacere essere primi in classifica, ma questo non deve distoglierci dall'obiettivo perché noi dobbiamo salvarci" ha concluso l’ex Livorno.

Letture:970
Data pubblicazione : 18/11/2018 20:23
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications