Sport
Montegranaro, Pallacanestro Serie A2: presentata a la Coppa Italia LNP Old Wild West 2019. LEGGI la presentazione della gara di Bologna

L’unione fa la forza. Mai proverbio fu più calzante alla realtà della Coppa Italia LNP Old Wild West 2019, che vedrà sbarcare tra Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio le migliori sedici formazioni dei campionati di Serie A2 e B per contendersi i due trofei. Si gioca sulla costa, ma l’organizzazione è made in Montegranaro: è la Poderosa infatti a mettere in piedi l’evento che dall’1 al 3 marzo porterà tutti gli occhi della pallacanestro italiana sul Fermano. Tutti uniti per un solo scopo: fare della manifestazione un volano per la promozione di tutto il territorio. L’evento è stato presentato questa mattina nell’ufficio del sindaco di Montegranaro.

Montegranaro, Pallacanestro Serie A2: presentata a la Coppa Italia LNP Old Wild West 2019. LEGGI la presentazione della gara di Bologna

«Questa è un’occasione imperdibile – ha ribadito il sindaco di Montegranaro Ediana Mancini, affiancata dagli assessori Beverati, Ubaldi e Perugini – la Poderosa ha dimostrato che quando ci sono entusiasmo e coraggio si può mettere insieme tutto un territorio. Saremo alla ribalta nazionale, speriamo che si raggiunga il successo che gli sforzi fatti meritano». Montegranaro, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio insieme: tre piazze dalla grande tradizione cestistica che si dimostrano capaci di superare le rivalità per un fine più grande. La forza dello sport. «Grazie alla grande famiglia della Poderosa e a tutti coloro che lavorano per portare avanti una categoria così difficile ma che sta dando grandi soddisfazioni a tutto il territorio – ha riconosciuto Nazzareno Franchellucci, sindaco di quella Porto Sant’Elpidio che ospiterà i quarti di finale di Serie B venerdì prossimo – a loro va un merito: aver portato l’entusiasmo a noi». Porto San Giorgio sarà il fulcro della tre giorni, ma gli eventi collaterali (ben cinque tra clinic, workshop ed altro) toccheranno tutto il Fermano. «La Poderosa ha come base Montegranaro ma la sua azione spazia su tutto il territorio, con l’obiettivo di unire più che dividere – ha ribadito l’assessore allo sport sangiorgese Valerio Vesprini – lo sport è un veicolo grandissimo in questo senso». E anche la Regione, rappresentata dal consigliere Francesco Giacinti, ci ha creduto molto, mettendo sul piatto ben 40 mila euro.

 

Un ideale passaggio del testimone si è poi consumato grazie alla presenza di Altero Lardinelli, amministratore unico della Aurora Jesi che lo scorso anno ha organizzato l’evento e che ha presenziato in qualità di vicepresidente Lnp. «Continuiamo a dimostrare l’attenzione delle Marche per il basket – ha detto Lardinelli – un grande in bocca al lupo alla Poderosa perché so quanto è difficile organizzare una manifestazione del genere».

 

In coda le parole del patron della società gialloblu, Riccardo Bigioni. «Farei notte a ringraziare uno a uno – ha affermato il vicepresidente della Poderosa – abbiamo puntato su questo evento perché il lato sportivo per noi è importante ma credo molto nel valore del territorio. Ed è per questo che avremo uno gazebo di 216 metri quadrati fuori dal PalaSavelli dove istituzioni e privati promuoveranno le bellezze della nostra terra. Ci sarà Radio Linea che farà animazione musicale, agli artisti di strada del Veregra Street, gli sbandieratori della Contesa del Secchio. Questo per dire che vogliamo curare al massimo non solo il lato sportivo ma anche quello promozionale e dell’intrattenimento».

 

Nei prossimi giorni saranno svelati altri dettagli relativi alla manifestazione che sta prendendo man mano forma.

 

Presentazione Lavoropiù Bologna-XL EXTRALIGHT® Montegranaro

 

Pochi giri di parole, è la partita dell’anno. La XL EXTRALIGHT® sbarca domani (palla a due ore 18) al PalaDozza per tenere aperta la porta verso un traguardo che, qualche mese fa, poteva sembrare da folli: la Serie A. I gialloblu, infatti, se la vedranno con la Lavoropiù Bologna, capolista del girone Est con 4 punti di vantaggio proprio sul team di coach Pancotto: un successo biancoblu chiuderebbe di fatto la corsa alla promozione diretta, ma un colpaccio della Poderosa (che fuori casa ha perso solo a Verona e con una tripla a fil di sirena) riaprirebbe clamorosamente ogni discorso. Ci vorrà una vera impresa per stoppare una Fortitudo che finora ha dominato il campionato in lungo e in largo, trovando solo due incidenti di percorso su un cammino altrimenti immacolato. Ma i gialloblu hanno più volte saputo andare oltre i propri limiti, per cui nulla è precluso, almeno fino alla palla a due.

Certo che i gialloblu, che recuperano i convalescenti Palermo e Traini ma che saranno privi di Treier (impegnato con la Nazionale estone per le qualificazioni ai Mondiali), si troveranno davanti una vera e proprio corazzata. Dieci giocatori dieci, tutti fondamentalmente intercambiabili, agli ordini di coach Antimo Martino: tutti scendono in campo tra gli 11 e i 30 minuti, tutti portano il loro mattone alla sponda biancoblu di Bologna. Il leader offensivo della squadra è Kenny Hasbrouck, decisivo anche nel match di andata vinto dalla Fortitudo al PalaSavelli: la guardia americana griffa 15,9 punti e 2,8 assist, ma è giocatore capace di incidere anche a livello difensivo. L’altro terminale offensivo sugli esterni è Daniele Cinciarini: l’esterno passato anche da Montegranaro, sponda Sutor, esce spesso dalla panchina ma porta alla causa 13,9 punti col 43% da 3. I due collanti del team sono invece Maarty Leunen e Guido Rosselli: il lungo americano firma 12,6 punti col 65% da 2 e il 58% da 3, mettendoci pure 7,9 rimbalzi e 3,0 assist, il veterano ex Virtus aggiunge 10,7 punti, 4,2 rimbalzi e 4,5 assist. Sta disputando una grande stagione anche Giovanni Pini, pivot di scuola Reggio Emilia che viaggia a 9,6 punti e 3,9 rimbalzi a gara, mentre in regia dirige le operazioni un altro tuttofare come Matteo Fantinelli (8,6 punti, 6,3 rimbalzi, 4,9 assist). La panchina, oltre a Cinciarini, ha una quantità di armi infinita. A partire dalla mano morbida di Andrea Benevelli (7,5 punti col 38% da 3 e 3,2 rimbalzi) e dal capitano Stefano Mancinelli, limitato dagli infortuni ma sempre preziosissimo (6,3 punti a gara), per arrivare fino al play di scorta Marco Venuto (3,9 punti col 42% da 3) e al giovane Giacomo Sgorbati (2,9 punti col 40% da 3 e 2,1 rimbalzi).

Stazza, talento, voglia di vincere, un tifo da Eurolega: non manca nulla a questa Lavoropiù per continuare la sua marcia verso la Serie A. Ma la XL EXTRALIGHT® e i 237 tifosi al suo seguito non ha alcuna intenzione di partire sconfitta in partenza. Anzi…

Letture:1437
Data pubblicazione : 23/02/2019 06:48
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications